Under 17 ECC: Lussana Bergamo – Nuova Argentia 52 – 94

PARZIALI  (12-22)(29-43)(42-73)(52-94)

Gorgonzola : ,Magnani 8, Brambillasca 10, Merlo 16, Stucchi 2, Stella 7, Pesavento 11, Sirtori 6, Vitali 4, Pradella 7, Bertuletti 11, Ripamonti 4, Bucca 8 .      Allenatore: Gaia

Scendono in campo in quel di Bergamo i nostri eccellenti e passano i primi minuti di riscaldamento a misurare se, con i loro lunghi piedi ( qualcuno ha il 46-48) riecono a stare nella striscia di campo d’angolo  delimitata dalla linea laterale e dall’arco dei linea dei tre punti. Non tutti ce la facevano e infatti si sono poi visti sul campo i numerosi falli laterali . Campo veramente piccolo ! Venendo alla cronaca, quintetto Bertuletti, Merlo, Magnani, Brambillasca e Sirtori cui rispondono Pagnoncelli, Sartori Marcolegio e Locatelli e Sasso . Buon inizio anche se un pò più lento del solito  con diversi falli da entrambe le parti che fanno si che i punti dalla lunetta per i padroni casa sono 6 su 12 e per noi 6 su 22. Si vede subito il divario , soprattutto nelle geometrie d’attacco molto fluide e varie quelle dei nostri, più ferraginose le loro. Dall’ inizio del secondo quarto l’allenatore De Vincenzi schiera la sua squadra a zona 2-3 per limitare i danni parzialmente riuscendovi ( il parziale è di 17-21) ma a nostro avviso non tanto per la zona che i nostri hanno attaccato e superato molto bene ma per aver  loro concesso 4 triple consecutive ( tre di Marcolegio) per un totale di 12 dei 17 punti del quarto avendo allentato la pressione difensiva. Al rientro dagli spogliatoi  i bergamaschi si schierano ancora a zona ma i nostri aumentano l’intensità e piazzano un parziale di 13-30 sbagliando comunque sempre l’inverosimile da sotto.  Tornano a uomo i bergamaschi e aumentano i falli  con i quattro quinti  del loro quintetto iniziale che esce per 5 falli ( Pagnoncelli, Sartori Marcolegio e Locatelli) consentendo ai nostri il controllo e ampie rotazioni . Da rimarcare il buon periodo di forma di Merlo e la solita buona prova di Magnani Brambillasca  Bertuletti che hanno ormai capito che il valore  si misura più sulla intensità difensiva e sullo spirito di essere al servizio della squadra che non dai tabellini personali. Un plauso a tutti che danno sempre il massimo. Il valore della squadra di quest’anno sarà misurato la prossima settimana contro i canturini,da sempre la nostra bestia nera.

+Copia link