Prima Squadra: Equipe83 – Nuova Argentia 49 – 63

OTTICA BRAMBILLA: Medea 3, Abbiati 4, Reggio 6, Migliorini 5, De N uzzo 10, Mazzocchi ne, Lafragola 4, Raspanti 7, Brambillasca 20, Pozzi 4 . All: Gobbo

Tutto secondo copione in quel di Monza, dove l’Ottica Brambilla si presenta senza Palumbo e con Mazzocchi spettatore in panchina, ma può contare sul rientro di Brambillasca e Abbiati. L’avvio di gara è equilibrato, poi gli ospiti accelerano e si portano in vantaggio di una decina di punti, per poi chiudere il primo tempo sul +19. Le abbondanti rotazioni di coach Gobbo consentono a tutti di calcare il campo a lungo, pur mantenendo un ampio margine di vantaggio sui padroni di casa, che giocano senza esasperazione e terminano l’incontro con un onorevole scarto di 14 punti. Occhi puntati ora sul big-match di giovedì 24, quando San Donato verrà a far visita all’Ottica in una partita che sa tanto di spareggio. I risultati di quest’ultima giornata hanno infatti creato qualche scossone: San Donato stessa ha perso a Macherio, mentre Segrate è stata battuta tra le mura amiche da Carugate. L’Ottica Brambilla è quindi ora da sola in testa alla classifica e dovrà assolutamente vincere per ribadire il primato, di contro San Donato ha una delle ultime chance per riaprire la corsa alla vittoria finale. Con queste premesse, e considerando che si incontreranno il miglior attacco (Ottica) e la miglior difesa del campionato (San Donato), e le due squadre sono composte da ragazzi molto giovani ci si attende una bella partita. Ultima, ma meritatissima menzione, per Max Reggio, che all’esordio in campionato ha messo a segno sei punti, vincendo lo scontro diretto con Migliorini!

PROSSIMO TURNO: OTTICA BRAMBILLA – SAN DONATO M.SE

24/03/2011 ORE 21.00

PALASPORT C.SO EUROPA, 6

PESSANO C/BORNAGO

OTTICA BRAMBILLA 26 p.ti;

SAN DONATO 24 p.ti;

S. ROCCO MZ. 20 p.ti;

SEGRATE(*),  MACHERIO, A-TEAM MZ., 18 p.ti;

INZAGO(*), CARUGATE 14 p.ti;

VIGNATE(*) 12 p.ti;

TREZZANO ROSA,  ARCORE(*), EQUIPE 83 MZ. 4 p.ti;

Migliorini: tira quanto Kobe Bryant, ma la percentuale è leggermente inferiore; si esalta con un clamoroso recupero difensivo che gli costa mezz’ora di camera iperbarica. Timido. Voto 7.

Gobbo: come Villeneuve arriva al traguardo su tre ruote (senza accorgersene), la perfetta assistenza del box lo rimette in carreggiata, ma l’ingrato salta dall’altra parte della barricata e viene giustamente punito dal dottore e dal vecchio. Imbranato e voltagabbana. Voto 3 (come le ruote rimaste).

Raffo

TEO: continua la sua forma strepitosa, ogni pallone che tocca diventa potenzialmente un arma di distruzione di massa, anche se in questa partita le micette sono più che sufficienti.
Speriamo di vederlo così in forma anche contro San Donato.
Voto 7 armaiolo

ABBO: da buon vip arriva in ritardo, e ripaga l’attesa del suo pubblico, facendosi bello a discapito di chi è più scarso.
Voto 7 senza pietà

RASPA: ha capito che in campo c’è qualcuno che mette più triple di lui, quindi sconsolato va nello sgabuzzino a piangere e farsi consolare da Mazzo.
Voto 6,5 ambiguo

BARBON: semplicemente barbon, come il buon vecchio capitan findus, quello vero, quello vecchio, aiuta la squadra nella vittoria.
Voto 7 capitagno

MAX: prima convocazione per lui e non demerita, anzi sfodera un’ottima prestazione sia in attacco che in difesa. E’ un buon inizio.
Voto 7 esco – reggio

Piè: prima partita dopo l’infortunio, una specie di test in previsione di San Donato, superato egregiamente, anche se era una partita senza pretesa lotta sempre.
Voto 7,5 mai domo

PUCH: anche lui in ritardo, entra, fa vedere come si gioca in post e poi esce, senza impartire una durissima lezione, in panchina gli manca solo l’ombrellino nel drink e poi è vacanza completa.
Voto 6,5 buonista

MIGLIO: sembra di partecipare a una pagnolada, rifila stoppate a destra e a sinistra, infatti sono 2! Eccezionale quella sulla persa da Raspa, piano piano sta riacquistando forma ed è uno dei pochi che mette una tripla.
Voto 7 carnevalesco

FEDE: la divisa nuova gli fa sembrare le braccia ancora più lunghe e sarà per quello che cerca spesso e volentieri la stoppata cercando di imitare la mia pagnolada e in parte ci riesce.
Voto 7 emulatore

MAZZO: divisa da checca e questo dice tutto!!
Voto 5 altamente imbarazzante

GEROSA: pur di far fare brutta al sotto scritto non segna le azioni giuste a referto, ma dimostra una maestria nel cambiare la gomma al coach che non ha pari; e il tutto con la sigaretta in bocca.
Voto 7- cambio da pit-stop

Squadra: semplicemente una scampagnata, preso il giusto distacco gli animi si distendono e diventa una semplice serata, dove si timbra il cartellino e il lavoro è finito.
Così però non dovrà essere contro San Donato partita della stagione per dimostrare una volta per tutte che siamo noi i pretendenti principali per la promozione.
Voto 7,5 avanti tutta

Vorrei fare solo rivolgere un pensiero a tutte quelle povere gomme bucate! R.I.P.

Miglio

gerosa:  voto 10, insulta un avversario perchè manda la palla fuori, consentendo l’entrata in campo di Miglio!
le sue parole…”ma chi è quel co****ne che ha buttato la palla fuori!” hahaha

Armin

+Copia link

0 Responses to “Prima Squadra: Equipe83 – Nuova Argentia 49 – 63”