Prima Squadra: Nuova Argentia – San Rocco 77 – 53

(20–19, 36–30, 55–37)

Ottica Brambilla: Cabot 8, Abbiati 5, Ghezzi 5, De Nuzzo 10, Palumbo 5, Migliorini 6, Raspanti 2, Mazzocchi 3, Pozzi 9, Brambillasca 24. All. Gobbo.

Dopo la battuta d’arresto contro San Donato l’Ottica torna alla vittoria contro la formazione del San Rocco Monza, arrivata a Pessano con l’intenzione di avvicinare le posizioni di testa della classifica e già giustiziera della banda di Gobbo nella partita d’andata.

Il primo quarto si svolge all’insegna dell’equilibrio, con i padroni di casa che cercano più volte la fuga trainati da Pozzi e Brambillasca, ma che vengono sempre riagguantati dagli ospiti a suon di triple (3 nei primi dieci minuti).

Stessa musica nel secondo quarto, tant’è che al 17’ il punteggio è ancora in parità (28-28), con gli attacchi che fanno più fatica contro difese diventate più fisiche che nei primi minuti di gioco. Nel finale di tempo l’Ottica riesce ad allungare, capitalizzando diversi tiri liberi, per arrivare a metà partita sul +6.

Dopo l’intervallo lungo i padroni di casa tornano in campo ben decisi a non concedere nulla agli avversari ed infatti il parziale dopo 5’ è un eloquente 13-2 con Cabot che sigla il massimo vantaggio di tutto l’incontro. Chiuso il terzo quarto sul +16 all’Ottica non resta che amministrare il vantaggio senza mai correre rischi, anzi il divario cresce oltre i venti punti per poi chiudere l’incontro con 24 punti di scarto, che ribaltano anche il -15 dell’andata subito a Monza.

Pronta risposta, quindi, dei ragazzi di coach Gobbo, che dopo la sconfitta interna contro San Donato hanno ben reagito contro la terza forza del campionato, tra l’altro uno dei migliori attacchi di tutto il torneo. Ma con una difesa molto forte, a tratti anche favorita da un arbitraggio piuttosto permissivo (su entrambi i lati del campo, ovviamente), ha concesso veramente poco agli ospiti, ha dominato a rimbalzo (Pozzi 17) ed ha saputo trovare risorse anche dalla panchina in una giornata in cui non tutti i titolari sono riusciti ad esprimersi al massimo.

Restano ora cinque gare al termine del campionato, con San Donato che prosegue nel viaggio a braccetto con l’Ottica, il che obbliga la squadra di Gobbo ad ottenere altrettante vittorie per restare al comando della classifica. Certo è che affrontando ogni partita con l’atteggiamento giusto questo risultato non è assolutamente un miraggio.

CLASSIFICA

OTTICA BRAMBILLA, META 2000 28 p.ti;

S. ROCCO MZ., SEGRATE 22 p.ti;

A-TEAM MZ. 20 p.ti;

INZAGO, ASDO CARUGATE, MACHERIO 18 p.ti;

VIGNATE 14 p.ti;

TREZZANO ROSA 6 p.ti;

ARCORE, EQUIPE 83 MZ. 4 p.ti;

PROSSIMO TURNO

: Giovedì’ 7/04 ore 21.30

A-TEAM MONZA – OTTICA BRAMBILLA

Scuola – Via Baioni MONZA (MB)

Gobbo: stuzzicato dal duo Pietro-Armin scaglia in campo qualche parolaccia e poi li trasferisce a Guantanamo. Precipitoso, potevano regalarci altre perle… Voto 5

Miglio: s’inalbera quando quasi gli graffiano il tatuaggio, ma si vendica colpendo (il ferro) da tutte le posizioni. Tri-balistico. Voto 7+

Raffo

Armin: forse emozionato per l’incontro con suo parente (x info chiedere a Mazzo), il ragazzo non è grintoso come al solito o per lo meno sul campo.
La sua prestazione risulta opaca e lo score ne risente.
Voto 6 di stima

Dani: molto ma molto meglio che contro San Donato, tanto che per la prossima partita gli verrà rotta anche un’altra costola, farà male ma porterà fortuna
Voto 6,5 rinato

Pié: il coach lo sposta sull’esterno dell’attacco e il buon Pié risponde con un’orda di tiri! Portandosi a casa un baule del tesoro intero.
Voto 7,5 arghhhh per tutti i sargassi!

Teo: cala l’asso e parte da titolare con tanta voglia e grinta, contribuisce alla vittoria con una prestazione convincente!
Voto 7 in corsia di sorpasso

Ghez: gioca tenendo a mente la scorsa partita e con interventi a volte al limite recupera e mette pressione agli avversari e intanto monta anche 2 stand!
Voto 7 gigante

Puch: si lamenta per le palle che non gli vengono passate, ma non si rende conto che sotto canestro è lui a comandare!
Voto 7 dominatore dell’aria

Cabot: col suo fido plettro del destino aspetta in panchina la sua occasione e quando entra prova due accordi prima della bomba finale.
Voto 7 rock’n’roll!!

Abbo: per un raspa che non c’è trovi sempre un Abbiati di scorta! Imposta le azioni in maniera incantevole facendo un ottimo lavoro da regista!!
Voto 7 Spielberg

Mazzo: anche se Teo gli ciula il posto non se ne dispiace e si fa trovare pronto, sull’attenti e con tanto di alza bandiera!
Voto 7 glande Mazzo

Miglio: sembra una geox traspira in attacco ma in difesa non passa neanche una goccia di pioggia! Lotta su tutte le palle e segna anche 6 punti che sono un degno bottino, ci vuole ancora un pò di antiruggine ma bella prestazione.
Voto 7 che progressione

Squadra: sarà che gli avversari erano un po svogliati ma oggi non ce ne era per nessuno, vincendo oggi abbiamo dato un’ancor più chiaro e forte segnale alle avversarie,.
Siamo noi la squadra che deve salire e questo deve essere chiaro per tutti, quindi ogni partita và giocata fino alla morte!
Dai raga go go go gooooooooo
Voto 8 corazzata senza fronzoli

Miglio

+Copia link

One Response to “Prima Squadra: Nuova Argentia – San Rocco 77 – 53”

  • 05 aprile 2011 alle 18:24 - Luca Raspanti.

    Grande Raffo!!!!!!!!!! 🙂