Prima Squadra: Nuova Argentia – Vignate 69 – 50

Ottica Brambilla: Cabot 4, Abbiati 2, Ghezzi 2, Piazzi 4, Lafragola 1, Migliorini 2, Raspanti 4, Mazzocchi 14, Pozzi 18, Brambillasca 18. All: Gobbo.

Resta tutto come prima nel campionato dell’Ottica Brambilla, dato che i diretti rivali di San Donato hanno agevolmente superato l’ostacolo San Rocco Monza, mentre la squadra di Gobbo si accaparra i due punti contro l’ostica formazione vignatese. Pur priva di Palumbo e De Nuzzo l’Ottica non può considerarsi alla portata della squadra ospite se non per colpe proprie, ed infatti per quasi trenta minuti la partita resta in equilibrio grazie soprattutto alle distrazioni difensive dei padroni di casa, che consentono tiri troppo facili agli esterni avversati (5/7 da tre punti), mentre in attacco la buona qualità del gioco non viene premiata dai troppi errori (11/31 dal campo nei primi due quarti) in fase di conclusione, col solo Mazzocchi che dimostra un po’ di continuità (alla fine 14 punti e 12 rimbalzi). Ed è così che si arriva agli ultimi minuti del terzo quarto con i padroni di casa in vantaggio di una sola lunghezza, dopo essere stati avanti anche per oltre dieci punti (28-17 al 15’); saranno due tiri liberi di Brambillasca ed un provvidenziale centro da tre punti di Piazzi a stimolare un nuovo e stavolta definitivo allungo, suggellato da tre canestri consecutivi di Pozzi e da un parziale di 17-1 che chiude la partita a metà dell’ultimo quarto.

Dopo la pausa per le festività pasquali (auguri a tutti!!!) l’Ottica sarà impegnata sull’insidioso campo di Macherio contro una squadra che, pur avendo perso le ultime due partite, resta sicuramente un avversario pericoloso, che può vantare addirittura due vittorie contro la formazione di San Donato. Sarà quindi questa una tappa fondamentale per coach Gobbo e i suoi ragazzi, che non possono minimamente abbassare la guardia.

CLASSIFICA

OTTICA BRAMBILLA, META 2000 32;

SEGRATE 26;

A-TEAM MZ., ASDO CARUGATE, S. ROCCO MZ. 22;

MACHERIO 20;

INZAGO 18;

VIGNATE 14;

TREZZANO ROSA 8;

ARCORE (*) 6;

EQUIPE 83 MZ. (*) 4;

PROSSIMO TURNO

: MERCOLEDI’ 27/04 ORE 21.30 MACHERIO – OTTICA BRAMBILLA

Gobbo: resta spiazzato dall’inconcludenza del suo talismano “made in Usa” ed allora estrae dal cilindro un quintetto più improbabile del 6 al Superenalotto. Gli avversari sono così indignati che se ne vanno anzitempo dal campo agevolandogli la vittoria. Saltimbanco. Voto 7, naturalmente…

Migliorini: si procura infinite palle a due, tant’è che pure la freccia al tavolo ha iniziato a sudare, poi è lesto a rialzarsi prima di essere abbattuto come un ronzino zoppo mentre simula un infortunio in pieno stile sport delle scimmie. Incurabile. Voto 7/8.

Raffo

Pozzi: come un buon compasso puch usa il piede perno in maniera fantastica riscuotendo un buon feeling col canestro, indispensabile per i meccanismi di gioco.

Voto: 8 geometra

Mazzo: per i primi 2 quarti è quasi da “prestazione ricordo” gli altri 2 un po ni, col bottino nel fortino l’atteggiamento generale si rilassa.

Voto 7+ futuro re di facebook

Abbo: che giocatore, come in posta l’azione.. very good, con lui in campo metà dello schema è già fatto, e possiede una grande spirito combattivo.

Voto 7,5 grande babbo

Raspa: solo per l’assist meriterebbe di giocare nella Nfl, gioca anche lui una bella partita come il resto della squadra, aspettando che segni un po di più.

Voto 7 quaterback

Cabot: inizia male ma poi lo spirito satanico che è in lui si fa vedere e inizia a mietere vittime alla carmageddon.

Voto 7 killer

Piè: anche questa volta man of the match con i suoi infinti tiri, va bene, ma che qualcuno cambi la cosa non posso sempre premiare Pie mi piacerebbe premiare qualcun altro.

Voto 8,5 mvp

Piazzi: ottimi i tagli con cui si fa trovare pronto e buona difesa, il suo lo fa sempre senza mai farla fuori dal vaso. Good.

Voto 7 ubbidiente

Fede: in partita sente un po l’emozione sul tiro da tre perché la media scende clamorosamente ma con quelle braccia lunghe cosa gli vuoi dire??

Voto 7 elicottero

Ghezz: coach gobbo toglie il guinzaglio e la belva puo correre liberamente per tutto il campo sollevando il parquet.

Voto 7 spirit

Miglio: diretto da un ottimo steven spielberg il nostro attore interpreta la scena in una maniera encomiabile, tanto da sembrare reale.

Voto 7 da premio Omar

Miglio

Soprattutto Abbo che “in posta” l’azione… ahahah!!

Grande Miglio!!

+Copia link

0 Responses to “Prima Squadra: Nuova Argentia – Vignate 69 – 50”