LA PRIMA SQUADRA VINCE IL CAMPIONATO!!!

 

Nuova Argentia – Pro Loco Arcore: 61 – 34

 

Nuova Argentia: Piazzi 4, Medea 3, Abbiati 7, De Nuzzo 8, Reggio 4, Migliorini 6, Raspanti 5, Brambillasca 7, Mazzocchi 6, Pozzi 11. All: Gobbo.

Parziali:

14 – 4,

15 – 12,

15 – 8,

17 – 10.

 

OTTICA BRAMBILLA, META 2000 38;

SEGRATE 28;

S. ROCCO MZ. 26;

A-TEAM MZ., ASDO CARUGATE 22;

MACHERIO 20;

INZAGO 18;

VIGNATE 14;

TREZZANO ROSA,  ARCORE 8;

EQUIPE 83 MZ. 4;

 

 

OTTICA BRAMBILLA AMMESSA AL CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2011/12

EQUIPE 83 MONZA RETROCESSA IN SECONDA DIVISIONE

 

 

Alla fine è andato tutto come doveva andare: l’Ottica Brambilla batte Arcore senza troppi patemi (14-4 alla fine del primo quarto di gioco) e chiude al primo posto il campionato di Prima Divisione, guadagnandosi l’accesso al prossimo campionato di Promozione dopo due stagioni dall’ultima retrocessione.

A favore della squadra allenata da coach Stefano Gobbo ha giocato lo scontro diretto nei confronti di San Donato Milanese, mantenuto a proprio vantaggio nonostante la sconfitta interna del girone di ritorno. Questo esile, ma determinante divario (sei punti nel computo totale delle due partite) ha premiato quindi l’Ottica nonostante la tenacia degli avversari, che fino all’ultima giornata hanno tenuto in scacco la formazione di Gorgonzola, obbligandola a vincere ogni partita senza possibilità d’errore.

È interessante notare che a giocarsi la vittoria finale siano state due tra le squadre più giovani del girone, a dimostrazione che talvolta la maggior freschezza fisica è più importante dell’esperienza.

Ripercorrendo il campionato sottolineiamo alcuni dei momenti determinanti.

Prima giornata: a Segrate, contro una delle favorite, l’Ottica perde di due soli punti e nonostante un paio di assenze importanti arriva a giocarsi il pallone per la vittoria. È la prima misura per capire quale ruolo occupare nel campionato.

Quinta giornata: con una partita maiuscola l’Ottica sbanca il campo di San Donato e posa la prima pietra del proprio successo finale.

Sesta giornata: dopo la pausa natalizia l’Ottica cade a Monza contro il San Rocco, rischiando di compromettere le proprie chances, ma nello stesso tempo Segrate comincia a perdere qualche colpo e i giochi restano aperti.

Dodicesima giornata, prima di ritorno: al Palasport di Pessano l’Ottica consuma la sua vendetta e batte Segrate di venti punti, approfittando delle assenze tra gli ospiti. La formazione segratese deve così abbandonare i sogni di gloria.

Tredicesima giornata: a Carugate sembra proprio che tutto vada male, ma con un secondo tempo da favola l’Ottica raddrizza la partita e prosegue la propria corsa dimostrando tutta la sua solidità.

Quindicesima giornata, quarta di ritorno: San Donato perde a Macherio e consegna all’Ottica un succulento match-point, che verrà sprecato da Gobbo & Co. la settimana seguente (sedicesima giornata) con la sconfitta casalinga con San Donato stessa.

Ventesima giornata, nona di ritorno: l’Ottica espugna il bel palazzetto di Macherio, contro la squadra più esperta del girone mette in campo tutta la voglia dei propri vent’anni e supera l’ostacolo più arduo.

Ventiduesima giornata, ultima di campionato: che la festa abbia inizio!!!

 

                                                                                                                                Raffo

 

BARBON: disputa una buonissima stagione, peccato per l’infortunio che lo lascia fuori per buona parte del girone di ritorno. E’ lui il capitano di questo incredibile team che ha conquistato la PROMOZIONE.

Voto 8 il one piece esiste

 

ABBIATI: cervello instancabile di questa squadra, in guerra verrebbe definito lo stratega, indispensabile soprattutto a chi in quel ruolo il cervello non gli si ossigena per nulla.

Voto 8 Napoleone

 

RASPANTI: stagione che non lo vede sempre protagonista, ma quando serve da tre ne centra più lui di Rocco Siffredi. Continua ad affilare le lamine del tuo slittino per l’anno prossimo che sarò ancora più combattivo.

Voto 8 king of the mountain

 

PIAZZI: sbeffeggiato all’interno dello spogliatoio ma rispettato in campo da tutti grazie ai suoi tagli (non quelli dei capelli), ha saputo meritarsi e conquistarsi il suo spazio.

Voto 8 chupacabra

 

DANI: di giorno lavoratore all’unieuro, il lunedì rocker, ma in campo una forza della natura, resta solo un mistero da svelare….riuscirà a migliorarsi l’anno prossimo speriamo di sì.

Voto 8 eroe mascherato

 

GHEZZ: c’è chi lo definisce un cavallo pazzo e altri che dicono siano un allevatore; grande mistero si cela dietro questo ragazzo ma per noi rimane una bomba inesplosa, apparentemente innocua ma sempre letale.

Voto 8 letal wheapon

 

CABOT: dopo l’acquisizione del plettro del destino si è trasformata in un’altra persona, acquisisce minuti, presenze e punti…essere in divenire.

Voto 8 oh fakka

 

PIE’: anche lui scrive qualche bella paginetta di questa stagione con tante partite da top-scorer, quando il quintetto in campo è grosso si mette pure a fare l’ala e fa cadere la palla dalla retina che è un piacere.

Voto 8 polivalente

 

TEO: alcuni suoi comportamenti fuori dal campo sono discutibili, tipo far perdere un compagno a Monza e allo stesso rubargli la borsa, ma in campo come nella squadra entra in punta di piedi come un ballerina per poi mettersi le scarpe da lavoro per schiacciare gli avversari.

Voto 8 ballerino completo

 

MAZZO: giocatore d’altri tempi, usa il suo mento “da Joe dei Griffin” come mirino per il canestro, non sempre usa la grinta giusta ma resta una pedina fondamentale per coach gobbo, offre una grande presenza all’interno dello spogliatoio.

Voto 8 Segovax

 

MAX: ha giocato poche partite ma dimostrando un grande impegno, soprattutto durante gli allenamenti, meritandosi ampiamente i minuti giocati.

Voto 8 costante

 

FEDE: l’elicottero non si smentisce e con le sue infinite braccia porta a casa una serie infinita di stoppate, con prestazioni alterne dalla linea da tre.

Voto 8 scalogno

 

PUCH: che dire di colui, che ha fatto del piede perno una teoria e l’ha insegnata per un campionato intero, impartendo delle sonore lezioni.

Voto 8 maestro

 

MIGLIO: fuori per la maggior parte del tempo per infortunio, si fa trovare pronto per il girone di ritorno, mettendo sempre la grinta in campo e sugli avversari. Tiene su il morale dello spogliatoio facendo del sano bullismo.

Voto 8 tabboz

 

GOBBO: navigatore del team gorgonzolese riesce a trasformare una squadra grezza, grezzissima, vedi partita contro Cassina in una squadra da primo posto e creando un buonissimo gruppo.

Voto 8

 

Squadra: e veniamo all’arringa finale! Siamo partiti con la voglia di un traguardo, un qualcosa di importante in cui abbiamo iniziato a credere. Se prima questo traguardo poteva essere solo sussurato, detto sottovoce, partita dopo partita, emozione dopo emozione, la voce del nostro traguardo diventava sempre più forte e la nostra forza e voglia di vincere cresceva sempre di più. Fino a domenica dove tutti insieme abbiamo fatto lo scatto finale per raggiungere la meta da noi tanto ambiata; e ci siamo riusciti: GORGONZOLA IN PROMOZIONE.

Vorrei ringraziare dal primo all’ultimo i giocatori, i nostri dirigenti, il nostro scorer, il nostro allenatore e il nostro pubblico per esserci sempre stati vicini e aver condiviso questa gioia con noi.  GRAZIE

 

                                                                                                                               Miglio

+Copia link

0 Responses to “LA PRIMA SQUADRA VINCE IL CAMPIONATO!!!”