Promozione: Nuova Argentia – Acli Bollate 62 – 34

Argentia Gorgonzola – Acli Bollate 62 – 34
 
Argentia: Magnani 13, Cirillo 9, Villa 2, Ghezzi M. 14, Pozzi 3, Raspanti 8, Scaltrito 2, Ricci 1, Dossi 1, Brambillasca 8, Mazzocchi 1.
Bollate: Lancella, Pecorari, Colli 9, Pavani 2, Marinò 5, Caleffi 6, Carsani, Bonucchi 2, Moscato, Corbetta 9, Meroni 1.

 

Pronto riscatto per la prima squadra di coach Riboldi che dimostra di aver superato il passo falso dell’ultimo turno a Bresso rifilando, tra le mura amiche del PalaPessano, una sonora sconfitta all’Acli Bollate. Gli ospiti, ancora fermi a quota zero in classifica ma comunque dotati di atletismo e fisicità,  incorrono in una tragica serata al tiro, realizzando nei 40’ di gioco la miseria di 34 punti, decisamente troppo pochi per poter pensare di violare il fortino gorgonzolese.

L’Argentia resta cosi tra le prime della classe ed è ora attesa dalla difficile trasferta contro il Basket Paderno, con l’obiettivo di trovare anche in trasferta una continuità fondamentale per restare nelle zone alte della classifica.

Sin dalla palla a due gli ospiti si dispongono difensivamente a zona con il chiaro obiettivo di congestionare l’area e di limitare le penetrazioni e la velocità degli esterni gorgonzolesi; i primi minuti sono all’insegna dell’equilibrio (4-4 al 4’), i gorgonzolesi forzano qualcosa di troppo in attacco ma hanno il merito di non scomporsi di fronte alla zona ospite, mantenendo la calma e continuando a far circolare la palla. Il risultato di questo atteggiamento positivo è il primo allungo gorgonzolese (10-6 al 6’), grazie ai canestri del solito Cirillo, divario che aumenta fino al + 10 di fine periodo (18-8) coi canestri di Magnani e Raspanti.

Anche nella seconda frazione gli ospiti provano a limitare il potenziale offensivo gorgonzolese con la difesa a zona ma vengono costantemente puniti dalla precisione al tiro dei padroni di casa, su tutti un Ghezzi caldissimo al tiro (per lui 10 punti nel solo secondo periodo con due triple a bersaglio) e un Brambillasca che fa la voce grossa sotto i tabelloni; i gorgonzolesi vanno così alla pausa lunga con 13 lunghezze di vantaggio (29-16).

L’inerzia non cambia neanche nel terzo periodo: Bollate in difesa passa a uomo per provare a riavvicinarsi nel punteggio ma viene costantemente punita da Ghezzi e Magnani che continuano a segnare da ogni posizione. Si entra cosi negli ultimi 10’ di gioco con il tabellone che segna un eloquente e rassicurante + 21 (43-22). L’Argentia non ha problemi a mantenere il vantaggio meritatamente acquisito, vantaggio che anzi si dilata ulteriormente fino a raggiungere le 30 lunghezze negli ultimi minuti di gioco fino al definitivo 62-34.

+Copia link

0 Responses to “Promozione: Nuova Argentia – Acli Bollate 62 – 34”