Under 19: Victor Rho – Nuova Argentia 59 – 80

Nuova Argentia: Castelli 2, Amatemaggio 4, Mora* 5, Cusimano, Zanolini 8, Maiolani* 9, Boffa* 15, Gritti* 8, Brambilla 10, Pozzati, Martella* 19. All: Gobbo.

 

Parziali: (16 – 17), (12 – 24), (13 – 21), (18 – 18).

 

Sabato 30 Dicembre i nostri Under 19 sono ospiti in quel di Rho per la quinta di campionato. Dopo la pessima partita della settimana precedente, i ragazzi sono chiamati a riconfermare quello che di buono era stato fatto nelle prime uscite.

Ancora privi di Papetti, torna in panchina coach Gobbo dopo aver scontato la sua giornata di squalifica.

 

La cronaca:

I nostri ragazzi partono subito bene e i primi due minuti sono un assolo dei gorgonzolesi. Mora, Gritti e Boffa volano in contropiede ben supportati da Martella a rimbalzo e Maiolani in cabina di regia. 0 a 8 in 100 secondi. Il time-out dei padroni di casa però, ottiene l’effetto desiderato e la partita ben presto si incanala sul binario della parità: 13 pari dopo 8’ di gioco.

Nel secondo quarto iniziamo a cambiare un po’ le difese, riuscendo a recuperare qualche prezioso pallone, che il duo Boffa – Brambilla trasforma puntualmente in canestro. Una tripla di Maiolani negli ultimi secondi ci fa toccare il massimo vantaggio del quarto proprio all’intervallo: +13 (28 – 41).

Nella terza frazione di gioco c’è un solo obiettivo: chiudere definitivamente la partita. Martella (fin qui abbastanza in ombra) si fa trovare sempre pronto e viene ben servito dai compagni. Saranno 12 i suoi punti in questo quarto. La difesa è attenta e, nonostante qualche rimbalzo concesso in attacco, riusciamo a contenere le penetrazioni avversarie. Al 5’ il break che poi risulterà decisivo: Martella, Zanolini, Boffa e ancora Martella, in rapida sequenza firmano un 8 a 0 che ci porta a +20.

Un ultimo periodo di completa gestione dove si tocca il massimo vantaggio sul +24 e si arriva alla fine con il tabellone che segna 59 – 80 per gli ospiti.

 

Dopo la sconfitta della settimana precedente, c’è stata una bella reazione dei nostri ragazzi che portano a casa meritatamente il quarto referto rosa. Ora sotto a lavorare in palestra, ci aspettano due settimane di allenamenti prima dell’ultima partita del 2013: il 15 Dicembre a Milano.

 

E ora… Le consuete pagelle!

 

Castelli: 7- Il nostro trattoraio preferito fa il suo senza troppi problemi, va a segno e non da pensieri difensivi a coach Gobbo. Il telefono di Poz in pizzeria finisce sempre a lui, non sappiamo come… Fortunatamente il buon Poz la prende bene e non lo uccide. SALVO

 

Amatemaggio: 6,5 Non brilla ma non delude, non esalta ma non deprime. Né infamia né lode per lui. Solo tante palle perse. EQUILIBRATO

 

Mora: 7- Anche lui fa il suo contribuendo alla vittoria, con una tripla che lo esalta e non poco e tenendo bene il ‘massiccio’ numero 7 avversario. Dove brilla davvero è al giropizza, dove mangia probabilmente più di tutti nonostante la sua altezza, paragonabile a quella di uno studente delle elementari. INFATICABILE

 

Cusimano: 6,5 Durante l’intervallo il coach lo avvisa: “Scaldati che tra poco devi entrare”. Al che lui inizia a correre intorno a 3 lati di metà campo, seguendo una logica che neanche Pitagora capirebbe. Dopo un minuto, 268 cambi di direzione e (forse) 100 metri di corsa, si ferma dicendo “Fatto!!”. La sua partita? Incredibile, pazzesca, stratosferica!!! Segna quasi 50 punti e I difensori non riescono mai a stargli dietro. Ah no. Scusate. La ruota non vale. CUSAIN BOLT

 

Zanolini 8- Un Gio ispiratissimo quello che si esprime a Rho. Contropiedi, canestri, cuore e tanta corsa. Pare che lo spacciatore che avevano assoldato, nell’ordine, Cusi e Tella, faccia furore… Acclamato, può tornare a casa soddisfatto DOPATO

 

Maiolani: 7,5 Il vero gestore della squadra, quando non è in campo la fatica nel portare la palla si fa sentire, eccome. Un lavoro, il suo, che si nota quando manca più che quando c’è, un po’ come uno spazzino comunale sottopagato. FONDAMENTALE

 

Boffa: 8- Regala una magnifica prestazione come se nulla fosse, non fa nemmeno notare la sua bravura nell’imporsi coi suoi 15 punti. Fa impazzire gli avversari e non solo. Mora e Poz infatti ne restano impressionati, anche troppo, quasi invaghiti… LATIN LOVER

 

Gritti: 7 Come fa notare Poz dalla panca “Gritti il primo canestro lo fa sempre penetrando e facendo un tiro a caso, poi magari lo fa altre mille volte e non entra” e, come volevasi dimostrare, è esattamente quel che accade. Litiga col tabellone non riuscendo più ad usarlo, ma nonostante ciò buona partita da parte sua. CAPARBIO

 

Brambilla: 7.5 Ormai un classico imprescindibile che ci si aspetta a ogni partita: l’infamia di Dano. I suoi contropiedi stanno diventando la consuetudine e la norma, il pubblico ormai accorre numeroso solo per vedere il leggendario Dano, colui che viveva in contropiede. Grazie a Dio nel basket non esiste il fuorigioco. ATTACCANTE

 

Pozzati: 6,5 Non va a segno e non è eccessivamente in giornata, ma da parte sua arriva l’impensabile: Poz calma gli animi agitati mettendo pace tra sé e un avversario… In paradiso sono stati uditi cori di arcangeli per l’avvenimento. DIVINO

 

Martella: 8+ Il ritorno di coach Gobbo in panca corrisponde con un’altra prestazione imponente da parte del Tella nazionale, che domina sotto canestro mettendo a segno ben 18 punti. La sua calma lo guida sulla retta via del canestro. Iniziano ad esserci sospetti che il pusher di Tella sia proprio il coach. ESALTANTE

 

Gobbo: 7 Appena tornato dalla squalifica gestisce con tranquillità la sua squadra tenendola sveglia. Rappresentativo il suo teatrino con Poz, cui fa notare la comodità della sedia dell’allenatore che ha a disposizione, col suo giocatore che risponde: “E che importa, tanto o stai in piedi e sei in tribuna a guardare…” PRESENTE

+Copia link

0 Responses to “Under 19: Victor Rho – Nuova Argentia 59 – 80”