Promozione: Nuova Argentia – Median Ajaccio 61 – 47

Argentia Gorgonzola – Median Ajaccio 61 – 47
 
Argentia: Magnani, Cirillo 14, Ghezzi M. 2, Pozzi, Abate 1, Raspanti 11, Scaltrito 5, Ricci 9, Brambillasca 13, Mazzocchi 6.
Median Ajaccio: Papaluca, Sangalli 2, Ronzoni 20, Redaelli 5, Modica 5, Piccoli, De Dominicis 2, Paolazzi, Di Turi 9, Bonfardini 4.
 

Torna il sorriso in casa Argentia, con la squadra di coach Riboldi che supera a domicilio il Median Ajaccio rilanciandosi in classifica e dimostrando di aver superato le ultime settimane difficili, sia in termini di risultati che di prestazioni.

Prossimo impegno giovedì 12 nel derby con Carugate.

Nel primo periodo i gorgonzolesi, sulla falsariga delle ultime prestazioni, si dimostrano troppo molli in difesa e titubanti in attacco, ma grazie alla precisione al tiro di Brambillasca (8 punti nel solo periodo) e al fatto che anche gli ospiti non la mettano mai, si ritrovano avanti di 1 nel punteggio (9-8 al 10’); anche nella seconda frazione i padroni di casa continuano a litigare col ferro e gli esperti milanesi ne approfittano portandosi avanti nel punteggio (11-15 al 14’); Gorgonzola è però brava a non disunirsi e a restare in scia con due triple consecutive di Ricci (17-20 al 18’); con un’altra tripla di Raspanti a bersaglio si va alla pausa lunga sul punteggio di 22-23.

Nel terzo quarto arriva la svolta del match: l’Argentia inizia a difendere come sa e come dovrebbe fare sempre e gli effetti sono immediati: Ajaccio patisce la pressione difensiva dei padroni di casa e ha un calo delle percentuali in attacco, mentre sull’altro lato del campo è un sontuoso Cirillo (per lui 12 punti nel quarto, frutto di due triple e tre tiri dalla media) a portare avanti i padroni di casa, fino al 38-31 del 30’.

Negli ultimi 10’ i 7 punti di vantaggio permettono a Gorgonzola di giocare con maggiore tranquillità in attacco (ben 23 punti a referto), mentre gli ospiti vanno in debito d’ossigeno e non riescono più a rientrare in partita: la terza tripla della serata di Ricci da il vantaggio in doppia cifra (43-32 al 33’), vantaggio che aumenta ulteriormente con un contropiede dopo palla rubata di Capitan Scaltrito e con un canestro dopo slalom di maradoniana memoria di Raspanti (49-35 al 37’); negli ultimi minuti di gioco sono ancora Scaltrito e Raspanti a mettersi in evidenza con una serie di belle iniziative, fino al 61-47 finale.

+Copia link

0 Responses to “Promozione: Nuova Argentia – Median Ajaccio 61 – 47”