Promozione: Mezzago – Nuova Argentia 43 – 37

Basket Mezzago – Argentia Gorgonzola 43 – 37

Basket Mezzago: Pellizzaro 7, Steffani, Ambrosioni 2, Buzzini 3, Tassinari 17, Depunti 2, Fumagalli, Brioschi 8, Pagano 2, Gariboldi 2.

Argentia: Ghezzi L., Cirillo 4, Villa 4, Ghezzi M. 6, Pozzi, Abate, Raspanti, Scaltrito, Ricci, Brambillasca 7, Mazzocchi 16.

Trasferta amara per la prima squadra di coach Riboldi, costretta alla sconfitta dal Basket Mezzago al termine di un match in cui l’Argentia ha faticato troppo in attacco: dopo aver realizzato 17 punti nel primo periodo, l’attacco ospite si perde inspiegabilmente e, con soli 20 punti realizzati nei restanti 30’, diventa impossibile espugnare il campo mezzaghese.

Al giro di boa di metà stagione i gorgonzolesi arrivano così con un bilancio di 8 vittorie e 7 sconfitte, probabilmente inferiore alle aspettative iniziali. La classifica rimane cortissima, ma a questo punto è più realistico guardare chi sta dietro in classifica che chi sta davanti, anche se con un intero girone ancora da giocare niente è ancora precluso, a patto di trovare una continuità di rendimento e risultati sinora mancati.

L’approccio alla partita è eccellente per i ragazzi di coach Riboldi: con una serie di piazzati di Brambillasca e Mazzocchi, di gran lunga il migliore con 16 punti a referto su 37 complessivi, l’Argentia si porta sullo 0-10 del 7’, vantaggio che aumenta ulteriormente, complice l’incredibile serie di palle perse e di errori al tiro dei padroni di casa, fino al surreale 0-17 della prima sirena. Nel secondo periodo coach Riboldi dà spazio alle seconde linee, che però perdono un po’ di fluidità in attacco, mentre i padroni di casa dopo aver sbagliato l’impossibile iniziano a segnare qualche canestro e a rientrare in partita (13-20 al 16’);anche la difesa è meno efficiente rispetto alla prima frazione di gioco e Mezzago con un paio di triple rientra fino al -1 del 20’ (24-25), dando l’impressione di aver girato l’inerzia del match.

Gli ultimi due quarti gorgonzolesi sono pessimi dal punto di vista offensivo: solo 12 punti a referto, equamente divisi nei due periodi, sono fatali per l’esito del match. Nel terzo periodo Mezzago, senza fare nulla di trascendentale, allunga con qualche canestro da sotto, la risposta ospite è affidata alle iniziative di Mazzocchi e del giovanissimo Villa ma l’attacco continua a faticare e al 30’ il punteggio è fissato sul 35-31.

Negli ultimi 10’ l’Argentia resta in partita e in scia solo perché anche i padroni di casa fanno una fatica terribile a trovare la via del canestro: con soli 6 punti realizzati, frutto di 4 tiri liberi di Cirillo e un solo canestro dal campo del solito Mazzocchi, diventa impossibile rientrare e si arriva al 40’ sul punteggio di 43-37.

+Copia link

0 Responses to “Promozione: Mezzago – Nuova Argentia 43 – 37”