Aquilotti 2004: Nuova Argentia – Cernusco 3 – 2 (30 – 27)

Parziali (7-8, 2-6, 2-1, 6-0, 5-4, 8-8)

Dopo la schiacciante vittoria dei 2005 e la notizia della vittoria esterna dei 2003 a Carugate, si esibiscono i 2004 anch’essi contro il Cernusco. Obiettivo : completare il trittico di vittorie.  

Primo tempo

Il Cernusco parte forte, i nostri soffrono l’aggressività e la velocità degli avversari. La frazione è difficile, i nostri sono costretti subito ad inseguire. Nel finale provano a recuperare e non ci riescono per un soffio.

Secondo tempo

I nostri provano a scuotersi, Andrea è debilitato e viene sottoposto ad una marcatura asfissiante dalla quale non riesce a liberarsi. I suoi compagni non fanno molto meglio e sono costretti a cedere anche la seconda frazione.

Terzo tempo

Bisogna risalire la china, non si può più sbagliare. I nostri non sembrano particolarmente brillanti in attacco, sbagliano diversi tiri facili. A questo punto il coach ordina grande difesa, Matteo ha un osso duro e si carica di falli. I nostri stoicamente resistono e portano a casa il tempo con un sofferto ma prezioso 2-1.

Quarto tempo

I nostri ritrovano entusiasmo e il Cernusco perde un pò di compattezza. Il mattatore è Mattia che con una gran frazione consente ai nostri di rimettersi in parità, ora siamo sul 2-2, la rimonta è completata.

Quinto tempo

E’ un tempo delicato. Si gioca punto a punto, ogni episodio può essere decisivo. Andrea è ancora in difficoltà, ma conquista preziosi tiri liberi e porta i suoi avanti. La sofferenza è tanta, i nostri dalla lunetta non tremano e vanno avanti sul 3-2.

Sesto tempo

Il conteggio totale è pressocchè in equilibrio, difficile pensare di poter fare calcoli. La frazione è combattuta, si lotta su ogni palla. Matteo non è in gran giornata, ha quattro falli, ma il suo gran canestro da 5 metri risulterà decisivo nell’andamento della partita, visto il grande equilibrio. Il Cernusco rinviene bene nel finale, a 30 secondi dalla fine si è sull’8-8, praticamente in bilico. I nostri gestiscono al meglio il finale e tengono il pareggio che regala loro la vittoria.

Coach Alessandro, orfano oggi del Dottor Gobbo (tanti auguri coach) suda le proverbiali sette camicie per battere il Cernusco, esattamente come all’andata, ma alla fine porta a casa la doppietta 2004-2005. La partita è stata avvincente, combattuta, appassionante e incerta fino alla fine. I nostri non hanno giocato una gran partita, ho visto partite migliori, ma hanno avuto il merito di non essersi persi d’animo nei momenti difficili, riuscendo con una gran difesa a compensare le difficoltà offensive, oggi piuttosto evidenti. Le squadre sono grandi quando vincono anche nelle giornate peggiori.

+Copia link

0 Responses to “Aquilotti 2004: Nuova Argentia – Cernusco 3 – 2 (30 – 27)”