Scoiattoli 2005: Pentagono – Nuova Argentia 1 – 5 (25 – 53)

parziali : 4-6,2-12,3-11,0-12,10-0,6-12

Arriva la trasferta più lunga, praticamente un viaggio fino a Milano Fiera. Appena arrivati scopriamo che il campo di basket è dentro un capannone che somiglia ad un’officina. Il campo è microscopico, i canestri obliqui e i fortunati che trovano posto nelle poche panchine sono praticamente a ridosso della linea laterale. Da buoni cavalieri lasciamo sedere le mogli e noi soffriamo in piedi ma litighiamo con i materassi ballerini attaccati in maniera precaria al muro. La lunga trasferta condiziona le convocazioni, diversi gli assenti e vengono aggregati due esordienti 2006.

Primo tempo : Simone-Alessandro-Matteo-Mattia

I nostri hanno qualche difficoltà ad adattarsi al campo e al canestro, Matteo soffre molto, gli avversari vanno subito in vantaggio. E’ Simone a guidare la reazione, manda a canestro Alessandro e Matteo, poi mette il suo sigillo e blocca a pochi secondi dalla fine il tentativo di pareggio degli avversari.

Secondo tempo : Riccardo-Andrea-Edi-Filippo

I nostri cominciano a scaldarsi, Andrea riesce subito a prendere le misure al canestro obliquo, Filippo inizia contratto, ma poi si scuote e realizza due canestri, la frazione viene vinta facilmente, gli avversari non oppongono resistenza.

Terzo tempo : Federico-Paolo-Lance-Danilo

L’accoppiata Federico-Paolo è ormai una garanzia, i due folletti sono devastanti ed imprendibili per gli avversari, e ci aggiudichiamo anche la terza frazione. Qualche problema di falli per il giovane Danilo, sintomo anche di aggressività, incoraggiante per un esordiente.

Siamo sul 3-0 con largo vantaggio di punti e il coach decide di fare qualche esperimento.

Quarto tempo : Simone-Riccardo-Mattia-Alessandro

Per la prima volta i decani Simone-Riccardo giocano insieme, il nostro quartetto prende subito il largo con i loro canestri e con quelli di un sorprendente Alessandro, in netto miglioramento nelle ultime giornate. Andiamo sul 4-0 e la partita va in archivio.

Quinto tempo : Lance-Edi-Danilo-Filippo

E’ un quartetto molto sperimentale, di contro gli avversari schierano i migliori e finisce con un pesante 0-10, con i nostri che non riescono a tenere in difesa.

Sesto tempo : Andrea-Federico-Paolo-Matteo

Il quartetto interamente 2006 gioca per la prima volta insieme. In effetti quando giocano palla in velocità danno spettacolo, non coprono molto in difesa, ma il lungagnone avversario rendeva loro diversi centimetri. Comunque sono un bel vedere e la velocità viene fuori nonostante le ridotte dimensioni del campo. Vinciamo anche l’ultima frazione.

Considerando fattori ed incognite di questa giornata la nostra squadra ha offerto un’ottima prova contro avversari discreti e molto fisici. Il punteggio è netto, frutto della buona giornata offensiva dei nostri. Ancora un pò acerbi, ma molto grintosi i due esordienti che non hanno demeritato, ma avranno tempo e modo per crescere. I nostri soliti totem Simone-Riccardo-Andrea-Federico-Paolo sono sempre una garanzia, ognuno ha caratteristiche diverse, ma insieme formano una miscela scoppiettante, molto bene anche Alessandro e Matteo, sempre più prolifici, gli altri (Edi-Mattia-Lance) hanno fatto il loro dovere senza demeritare. Il coach continua a tirare fuori il meglio dai suoi, anche oggi con una squadra molto giovane abbiamo dominato e lasciato una grande impressione, ormai i 50 punti stanno diventando la normalità.

Foto a cura di Alessandro Giannini.

+Copia link

0 Responses to “Scoiattoli 2005: Pentagono – Nuova Argentia 1 – 5 (25 – 53)”