Corso Adulti: Cena di fine anno all’Hangar Burger

La stagione volge al termine e come a scuola, è tempo di verifiche per valutare i progressi fatti.

Dopo il brillante Test di resistenza e la vittoriosa trasferta di Bussero, coach Gobbo decide di fare un test culinario all’Hangar Burger. In mattinata arriva il forfait di Adriano Verderio, dopo l’Armani ora è una misteriosa colica renale a bloccarlo. Ci presentiamo in 14, arriviamo puntuali alle 21.30, dopo qualche minuto arriva anche Andrea Vitali, puntuale nel suo ritardo.

Comincia il riscaldamento con la lettura del menu, che si presenta alquanto complicata, almeno quanto l’attacco alla zona. Sembrano tutti contratti, ognuno studia le intenzioni dell’altro, Gobbo rompe il ghiaccio e piazza subito un antipasto da 3 punti per cominciare. Da quel momento la squadra comincia ad entrare in ritmo..Molgora scalpita, e ordina subito un Hangar King (l’hamburger con 1.3 kg di carne). I compagni di squadra lo guardano sorpresi, lui ha un attimo di tentennamento, un compagno propone una equa divisione, lui accetta (per privacy non farò il nome). Gli altri si mantengono prudenti, qualcuno prova l’hamburger quadruplo, vedi Coletti, la maggior parte va sul classico. Poche sorprese sulle bibite, prevale la birra, ma si vede anche qualche coca cola. L’attesa è breve, arriva tutto tranne il King (immaginiamo che i tempi di preparazione siano più lunghi). Dopo neanche cinque minuti arriva il cameriere, effettivamente il King fa impressione, come il coltello con cui tagliarlo. Decine di telefonini si avvicinano per fotografare il mostro, neanche Durant e Lebron suscitano tanta attenzione. I due contendenti dividono equamente il mastodontico hamburger. Molgora affronta l’esame in modo spavaldo, nel giro di 15-16 minuti fa fuori la sua metà, lamentandosi poi per la mancanza delle patatine. Quasi tutti terminano il proprio hamburger in tempi ragionevoli. Quando il cameriere ritira i piatti nota un residuo di hamburger sul piatto di Matteo. A questo punto parte un’insurrezione popolare e il povero Matteo è “costretto” a terminare il suo hamburger.

Siamo alle fasi finali, la squadra è carica di carne, comincia ad arrivare la stachezza, ma incredibilmente Andrea Vitali ordina un secondo hamburger!! All’arrivo del limoncello suona la sirena, anche questo test è superato. Ecco le statistiche.

Molgora 900 g.

Vitali 700 g.

Gobbo 600 g.

Coletti-Marinoni-Tantillo-Di Brigida 500 g.

Cavenaghi-Carmignani 400 g.

Re-Spinelli-Ferrari-Farina 300 g.

Mulè non pervenuto.

In conclusione una bella divertente e spassosa serata, alcune indiscrezioni parlano di qualche pesantezza di stomaco accusata in mattinata da qualche componente della squadra. E’ una gran fortuna non dover condividere lo stesso bagno. La stagione terminerà Martedì prossimo con il derby tra i due corsi della Gobbo’s Accademy.

Foto a cura di Stefano Gobbo.

+Copia link

0 Responses to “Corso Adulti: Cena di fine anno all’Hangar Burger”

  • 11 giugno 2014 alle 07:45 - Alessandro Molgora.

    Adesso che abbiamo preso le misure, io ed il mio compagno anonimo potremmo osare un King ciascuno la prossima volta.
    L’unico deterrente è il prezzo non indifferente del panino, che costa quasi più di un filetto di chianina…