Aquilotti 2005: Nuova Argentia – Inzago 2 – 3 (32 – 45)

Parziali 13-3,0-13,4-4,8-4,4-14,3-10
Altro giro, altra amichevole, è il turno dell’Inzago,
dal riscaldamento si notano chili e centimetri, sarà
una partita dura, si respira aria di campionato.
Primo tempo : Lance-Alessandro-Chiara-Danilo-SimoneS
Si intravede che ci saranno difficoltà, i primi minuti
sono in equilibrio, poi il fortuito ingresso di Simone
dà una svolta alla frazione e accende i nostri che si
sbloccano e vincono la frazione con un buone 13-3.
Secondo tempo : Lance-Luca-LucaV-Andrea
L’Inzago parte decisamente forte, i nostri non riescono
a tenere i giganti avversari che ci bucano in continuazione
e ci mandano in barca, segnando un parziale di 13-0 molto duro.
Terzo tempo : Alice-Riccardo-SimoneP-Paolo-SimoneS
Continuano le difficoltà, i nostri non riescono a partire in
velocità e devono subire la fisicità avversaria, andiamo sotto
2-4, con il solo Paolo che appare lucido. Nei minuti finali,
grazie anche all’ingresso di SimoneS riusciamo con molta fatica
a impattare sul 4-4, con due tiri liberi.
Quarto tempo : Edi-Christian-SimoneS-Federico
La coppia Federico-Simone non tradisce mai, sono loro a creare
il solco in questa frazione con azioni a velocità vertiginosa
ben finalizzate. Ci aggiudichiamo per 8-4 la frazione e cominciamo
a respirare.
Quinto tempo : Alice-Edi-Christian-Luca-Andrea-Paolo-Matteo
Frazione difficile, l’Inzago mette il turbo, Matteo e Andrea ci
provano ma non basta, nel finale l’Inzago dilaga e vince 14-4 riportando
la contesa in parità.
Sesto tempo : Lance-SimoneP-Alessandro-Chiara-LucaV-Federico-Danilo-Matteo
E’la frazione decisiva, apre Federico, ma poi arriva un parziale di 10-0
che ci toglie ogni speranza, inutile l’ultimo canestro di Alessandro.
Vince così l’Inzago per 3-2 nel tripudio della sua curva.

Proprio ieri chiedevo un test più severo e oggi è arrivato, la nostra squadra
non ne esce ridimensionata, non dimentichiamo che era un’amichevole e lo
scopo di queste partite è di far giocare tutti per trovare la condizione e
per i nuovi di prendere confidenza con il clima partita.
Oggi abbiamo avuto un’idea di ciò che ci aspetta nel campionato competitivo,
ovvero squadre come l’Inzago, con prestanza fisica, altezza e forza.
La nostra squadra non ha queste armi e deve puntare sulla grinta, sul gioco
di squadra e in velocità, concetti che il coach ripete ormai da mesi e che
ancora non tutti hanno assimilato. Ma da quanto visto il coach appare molto
deciso ad imporre questi concetti ad ogni forma di individualismo e dalla
determinazione con cui lo fa ho ragione di credere che ci riuscirà.
Sabato prossimo c’è il torneo di San Giuliano, non andiamo per fare le comparse,
vediamo quello che viene fuori.

Foto a cura di Alessandro Giannini.

+Copia link

0 Responses to “Aquilotti 2005: Nuova Argentia – Inzago 2 – 3 (32 – 45)”