Il duro cammino dell’Under13 Elite vede un altro stop

(foto di repertorio)

Nuova Argentia: Paglioli, Djaffi, Filippi 9, Braga 2, Pennati, Maraschi 7, Airoldi, Crippa 1, Cento, Marsico 2, Meroni 5, Isgrò. All: Gobbo/Cusimano.

Tiri da 2: 9/42 (21.4%)
Tiri da 3: 1/4 (25.0%)
Tiri liberi: 4/22 (18.2%)
Falli fatti: 24 (Airoldi 5)
Falli subiti: 27 (Braga 5)
Rimbalzi Difensivi: 25 (Maraschi 8)
Rimbalzi Offensivi: 13 (Maraschi 5)
Palle Recuperate: 12 (Maraschi 3)
Palle Perse: 66 (Filippi 12)
Assist: 4 (Meroni 3)
Stoppate: 3
Valutazione Squadra: -35
(Maraschi +14, Meroni +10)
Progressivo: 30-2, 21-2, 16-14, 20-8
Potremmo benissimo parlare della partita ma non servono molte parole a descrivere questo match. Gli avversari sono stati superiori, soprattutto nel primo tempo. Unica nota positiva è stata il terzo quarto, perso di soli 2 punti. Ma non è su questo che vorrei ci si focalizzasse in questo momento, ma sul nostro gruppo. Siamo un’under13 elite. E in under 13 essere in elite vuol dire molto di più che in qualsiasi altra annata. Significa essere nel campionato più difficile della Lombardia che sicuramente è tra i più alti d’Italia. Non abbiamo raggiunto questo risultato reclutando giocatori da altre società o facendo una selezione, ma portando avanti un gruppo di ragazzi che giocano insieme da anni migliorando allenamento dopo allenamento, sudandoci il diritto di partecipare in un durissimo intertoto. Noi abbiamo già vinto. Portare un gruppo dal minibasket fino a questo campionato significa avere vinto. Non devono essere questi risultati a buttare giù questa squadra. Anzi, deve essere la nostra occasione per migliorare e imparare il più possibile in previsione del futuro. Quindi ancora una volta dobbiamo ripeterci 1 2 3 INSIEME

+Copia link

0 Responses to “Il duro cammino dell’Under13 Elite vede un altro stop”