Corso Adulti: Bussero – Nuova Argentia 46 – 44

Replica dell’amichevole dell’anno scorso, il corso adulti dei bianco blu si scontra con un Bussero rinnovato in alcuni suoi elementi.
La partita è combattuta per l’intera sua durata con la difesa a zona busserese che si rivela insidiosa.
Si rimane punto a punto, con parziali che rispecchiano una partita che, almeno nel primo tempo, non vede nessuno prevaricare l’avversario. Questo fino al terzo quarto, dove Bussero allunga fino a un preoccupante +11, che viene poi recuperato dai gorgonzolesi. Non si riesce però nell’ultimo quarto a effettuare il sorpasso per delle imprecisioni che ci costringono a un -2 con l’ultimo possesso della partita a proprio favore.
Palla sprecata e partita chiusa sul -2 con qualche rammarico ma essendosi goduti comunque bella una serata di sport.

Serata molto piacevole, tutti hanno giocato e hanno dato il loro contributo. Partita sempre corretta da ambo le parti e clima sempre sereno e disteso tranne che, ovviamente, nell’ultimo minuto di partita dove comunque si gioca per vincere e di facce sorridenti non se ne vedono.

Già stasera si replica: visto l’alto numero di partecipanti al nostro corso adulti, abbiamo dovuto organizzare una seconda amichevole, a Cassano, per dar modo a tutti di giocare.

Ma ecco le tanto attese pagelle della gara:

Andrea Balconi: Il nostro Gori torna a calcare il parquet dopo anni in ospizio. Cateteri e flebo lo hanno però rigenerato e corre come non ha mai fatto in vita sua. Specialista del rimbalzo offensivo, non segna ma recupera camionate di palloni.
Voto 7 (6,5 per la partita, +0,5 della presenza post-partita). BOLT.

Laura Barlassina: Il coraggio di certo non le manca, sicuramente non è facile giocare contro (e con) bestioni sudati e puzzolenti. Ma nonostante questo, riesce a dare il suo prezioso contributo.
Voto 8,5 (7 per la partita, + 2 per essere l’unica presenza femminile in campo, – 0,5 per assenza ingiustificata alla pizza). UNICA.

Andrea Brambilla: Per gli amici S.E.C.C.O. dimostra di non aver dimenticato come si gioca a basket e conclude la sua gara con 5 punti a referto (che non c’era, ma si dice così). Sempre attento in difesa, in attacco fa quel che può contro il suo diretto avversario che gli da’ circa una trentina di chili di muscoli in più.
Voto 7,5 (7 per la partita, + 0,5 della presenza post-partita). LA PROSSIMA 10 PUNTI, GRAZIE.

Andrea Castelli: La giornata a spaccare legna si fa sentire e non riesce ad esprimersi al meglio. Lui è uno che gioca sull’intensità, ma in una partita coi ritmi più bassi del collo di Costanzo, è un po’ un pesce fuor d’acqua e la sua prestazione ne risente.
Voto 6,5 (7,5 per la partita, – 1 per assenza ingiustificata alla pizza nonostante fosse stato obbligato dal coach). RIBELLE.

Luca Cusimano: Il palleggio non è la cosa migliore da fare contro una difesa a zona. Ci mette un po’ a capirlo, ma quando questo avviene gioca la sua discreta partita, condita da una quasi tripla che comunque vale 2. Settimane di sala pesi si fanno sentire sulla sua fluidità, ma la sua giovine età gli permette di essere comunque più rapido degli avversari.
Voto 7,5 (6,5 per la partita, + 0,5 della presenza post-partita, + 0,5 per aver scritto l’articolo di cui sopra). GERONTOCRAZIA.

Gianluca Di Brigida: Senza dubbio il migliore in campo. Rimbalzi, difesa, canestri… Cosa chiedergli di più? Bhè, una cosa ci sarebbe… Se Andrea ci paga il bere, lui potrebbe pagarci le pizze. Invece no, fa il braccino. Non basta essere MVP della partita, se poi non nutri i tuoi compagni… *** *****, Gianluca!
Voto 9,5 (9,5 per la partita, + 0,5 per la presenza post-partita, – 0,5 perchè deve prendere un voto peggiore di Andrea.) NON SI VIVE DI SOLO PANE.

Giuseppe Esposito: La prima legge del corso adulti dice: “quando servono punti, dagli la palla”. Anche oggi non si smentisce, ma le percentuali al tiro non sono quelle a cui ci ha abituato. C’è un momento della partita in cui sembra possa vincerla lui, ma purtroppo un paio di triple sfortunate girano sul ferro.
Voto 6,5 (7 per la partita, – 0,5 per assenza ingiustificata alla pizza). IL 70% DAL CAMPO FA SCHIFO.

Alessandro Molgora: Da lui ci si aspetta sempre tanto e se fa meno di 30 punti (oltre ai canonici 30 rimbalzi) si può quasi definire un fallimento. Riferimento assoluto in area (la tua e quella degli altri), sbaglia però degli appoggi al tabellone talmente clamorosi che l’autoflagellazione vien da sè. Tra lui e l’omonimo torrente, questa volta è stato più straripante il secondo.
Voto 7,5 (6,5 per la partita, + 0,5 della presenza post-partita, + 0,5 per aver conquistato qualche portale). NERD.

Davide Re: Il suo QI cestistico si vede sempre, anche quando non fa punti. Sappiamo che non è un tipo appariscente in campo, ma spesso sono le cose che non si vedono ad essere utili alla squadra.
Voto 6,5 (7 per la partita, – 0,5 per assenza ingiustificata alla pizza). MR. UTILITA’.

Andrea Scaggiante: Prima partita di pallacanestro della sua vita e chiude con 4 punti a referto. Se questo è l’inizio… Avremo una nuova stella in squadra! Ma il meglio lo regala dopo, in pizzeria, quando è tempo di andare in cassa.
Voto 10 (8,5 per la partita, + 0,5 della presenza post-partita, + 1 per aver offerto il bere). ESORDIO COL BOTTO!

Adriano Verderio: Un acciacco (non della vecchiaia) lo costringe a un’uscita anticipata dal campo. Si guadagna il rispetto a suon di difesa e rimbalzi, anche se in attacco non brilla come potrebbe, forse a causa di dolorini vari ed eventuali.
Voto 6,5 (7 per la partita, – 0,5 per assenza ingiustificata alla pizza). RODMAN.

+Copia link

0 Responses to “Corso Adulti: Bussero – Nuova Argentia 46 – 44”

  • 01 dicembre 2014 alle 12:28 - Laura Barlassina.
  • 27 novembre 2014 alle 11:18 - Alessandro Molgora.

    Assolutamente d’accordo con ogni singola riga scritta!
    Li ho presi davvero i portali: dopo la pizza ho coperto Gorgonzola di blu