A testa alta contro i campioni: Argentia fronteggia Cantù

Nuova Argentia: Paglioli, Airoldi, Crippa 5, Cento 2, Djaffi 4, Isgrò, Valeri, Braga, Maraschi 2, Pennati 2, Filippi, Meroni 6
All: Gobbo/Cusimano
Tiri da 2: 10/51 (19,23%)
Tiri da 3: 0/5
Tiri Liberi: 1/8 (12,50%)
Falli Fatti: 35 (Fillippi Meroni 5)
Falli Subiti: 14 (Crippa 4)
Rimbalzi Difensivi: 30 (Maraschi 9, Crippa 6)
Rimbalzi Offensivi 13 (Filippi 3)
Palle Recuperate: 13 (Crippa 3)
Palle Perse: 35 (Cento 7, Pennati 5)
Assist: 2
Stoppate: 4
Valutazione Squadra: -30 (Meroni +4)
Progressivo: 7-27; 4-20; 6-25; 4-19;

In un uggioso sabato pomeriggio di fiera, nel nostro amato palestrone va in scena una partita che ha del paradossale: Argentia Pallacanestro A.S.D. vs Pallacanestro Cantù. Anche questo vuol dire essere entrati in elite per la nostra Under13, trovarsi a competere con squadre affermate a livello nazionale. Il motivo per il quale Cantù sia tra queste appare evidente sin dalle prime battute.
Dalla palla a due i nostri prestigiosi avversari esprimono un gioco fantasmagorico, vederli giocare soddisfa gli occhi. Passaggi veloci, intesa in campo e gioco di squadra sono fantastici e gli permettono di prendere in mano la partita senza difficoltà come testimonia il risultato.
Ma le cifre non descrivono a sufficienza la partita.
Infatti i nostri ragazzi non si sono lasciati per nulla intimorire dal blasone dell’avversario o dal loro gioco, facendo del loro meglio. Tralasciando i risultati o l’andamento generale del match quello che conta oggi è lo spirito con cui i nostri sono scesi in campo. Hanno perfettamente compreso l’essenza del match, la situazione e chi avevano davanti. Non erano ragazzi demoralizzati, ma una squadra consapevole dell’impresa che gli si presentava davanti nel giocare contro una squadra di quel livello. I volti esprimevano la soddisfazione di vedere un basket di quel livello non dalla tribuna, ma da protagonisti che si sono sudati quel posto.
Un bellissimo pomeriggio di sport e una meravigliosa opportunità per dei ragazzi che hanno vissuto momenti che difficilmente dimenticheranno anche a distanza di numerosi anni.

+Copia link

0 Responses to “A testa alta contro i campioni: Argentia fronteggia Cantù”