Under 19 Elite: Erba – Nuova Argentia 78 – 70

Erba 78 – Gorgonzola 70

parziali 22-7 (22-7) – 11-16 (33-23) – 23-27 (56-50) – 22-20 (78-70)

Erba: Valsecchi 2, Galli S. 2 (2 TL), Cipolletta 10 (1 tripla 3 TL), Rigamonti E., Ceppi 12 (2 triple 2 TL), Galli F. 6 (2 TL), Rigamonti A. 17 (5 triple), Bloise 5 (1 TL), Stillo 2 (2 TL), Ballacchino 4 (4 TL), Brambilla 12, Colombo 6

78 punti con 8 triple e 16 tiri liberi (51 punti segnati da 4 ragazzi 17-12-12-10 tra gli undici andati a bersaglio)

Gorgonzola: Longoni 3 (1 TL), Boggio, Del Monaco 1 (1 TL), Barin 3 (1 tripla), Villa 17 (1 tripla 2 TL), Magoga 20 (2 triple), Maraschi 7 (1 tripla 2 TL), Farina 3 (1 tripla), Bazzo 14 (8 TL), Frattini, Boffa 2, Bischetti

70 punti con 6 triple e 14 tiri liberi (51 punti segnati da 3 ragazzi 20-17-14 tra i nove andati a bersaglio)

Una partita anomala su entrambe le panchine ma piacevolmente scorrevole, giocata piuttosto fisicamente ma mai con cattiveria; arbitraggio “senza arte ne parte”.

Gorgonzola entra in campo con una certa lentezza nel prendere le misure all’avversario lasciandogli il predominio sui rimbalzi e consentendo secondi / terzi tiri che valgono un parziale 15-5 a metà del primo quarto e che, sinteticamente, determinerà il risultato finale.

La reazione è inizialmente piuttosto timida con deboli attacchi alla zona avversaria e passaggi scoordinati che vanificano i contropiedi, poi finalmente si riesce ad ingranare (pur senza segnare) costringendo gli avversari a chiamare un Time-Out al settimo minuto.

Nel secondo quarto la musica cambia, Gorgonzola stringe le maglie della difesa e parte rapidamente in attacco con un canestro seguito da una tripla in sospensione di Magoga ed i tiri liberi di Bazzo portando il parziale sul 23-14 a metà del secondo quarto.

E qui comincia il “leit motiv” di tutta la gara, ovvero un continuo “dente di sega” fatto di rimonte di Gorgonzola seguite da brevi tracolli che culmineranno nel finale con una rimonta fino a – 4 seguita da una serie di tre triple in un batter d’occhio agevolata da un attimo di distrazione della difesa.

Gorgonzola non demorde e ricomincia ad attaccare con Maraschi che fa centro da fuori finalizzando una bella serie di rapidi passaggi con Villa e Magoga, seguito subito dopo dai canestri di Villa e Longoni e dalla tripla di Farina che portano a casa il secondo quarto riducendo il distacco di 5 lunghezze.

L’intervallo trascorre tranquillo (forse perché gli spogliatoi erano ben insonorizzati) ma evidentemente con i coaches che riescono a imprimere un cambio di ritmo visto che al rientro entrambe le squadre alzano il livello di gioco sia in difesa che in attacco.

Gorgonzola si presenta in campo con una tripla di Maraschi e con una spettacolare azione rugbistica di Bazzo che infila la meta, pardon canestro, con un incredibile gesto atletico nell’entrata alla fine di un rapido contropiede fatto con passaggi palla all’indietro.

Distacco ridotto a sole quattro lunghezze nei primi due minuti del terzo quarto e conseguente Time-Out di Erba che nei successivi tre minuti si riporta a diciassette punti di distanza.

A questo punto è il nostro turno sia per chiamare Time-Out che per ripresentarci in campo rinvigoriti, Villa esordisce subito con una tripla seguita mentre i compagni arrotondano con un paio di altri canestri costringendo nuovamente Erba al Time-Out sul 48-38 al sesto del terzo quarto. Il quarto poi si conclude con un tiro al bersagli della coppia Cipolletta / Ceppi per Erba e Villa / Magoga per Gorgonzola che fissa il terzo quarto sul punteggio di 56-50 (altri quattro punti recuperati).

L’ultimo quarto scorre con alcuni curiosi episodi degli di altri sport quali palle contese al limite della lotta libera o della mischia da rugby, passaggi in avanti, fuori bersaglio, per lanciare dei contropiede degni del lancio del disco, ed un ragazzo di Erba che si rialza sotto le gambe del nostro Loreno Boffa sollevandolo e dandosi all’ippica. A parte queste battute, Gorgonzola continua la dura rimonta con la triade Villa / Bazzo / Magoga riuscendo a risalire fino a sole quattro lunghezze ma senza trovare l’energia necessaria per effettuare il sorpasso e senza arrendersi nemmeno dopo le tre triple consecutive infilate in un attimo da Erba.

Il risultato finale ci vede ancora una volta perdenti di poco contro un avversario attualmente nella zona di testa della classifica, ed ancora una volta ci vede determinati a non arrenderci mai.

A questo punto si entra nella lunga pausa Natalizia, sperando che ci porti in dono qualche vittoria nel nuovo anno J.

Buone feste a tutti

+Copia link

0 Responses to “Under 19 Elite: Erba – Nuova Argentia 78 – 70”