Aquilotti 2005: Nuova Argentia – Arese 6 – 0 (56 – 18)

Dopo aver visto Stephen Curry forare la retina e vincere il Three Point Contest all’All Star Game di Brooklyn, l’attenzione del mondo del basket si sposta a Gorgonzola, dove le luci della Palestrone Arena si accendono per gli Aquilotti dell’Argentia. Oggi i Blue Devils sono in completo bianco per dovere di ospitalità verso gli avversari di Arese, in completo azzurro scuro. L’obiettivo è dichiarato: gioco di squadra per allungare la striscia vincente, che dura dalla sfortunata partita con il Cinisello persa per un canestro. Ieri i ragazzi hanno volato alto sul cielo di Inzago, portando a casa un’ottima vittoria e tante certezze. Tutte da ribadire oggi sul campo. Novità del giorno l’importante quota rosa rappresentata da Chiara, Elisa e Alice. I maschietti sono avvisati. Da segnalare anche l’esordio stagionale al tavolo di Max ‘Chat Man’ Vergani, chiaramente supervisionato da Gaetano. Forse è un modo per evitare il precoce consumo delle dita del nostro eroe, tastiera-dipendente? Ci attendiamo anche da lui una grande prestazione.

Striscione al suo posto, curva presente, pioggia incessante, si parte! Per il primo tempo Coach Ferri, in sfolgorante divisa sociale, sceglie come starting lineup Betti Boom, Paolino, Alice e Pippo. Velocità, grinta e precisione. Dopo 9 secondi Betti scuote la retina con un tiro libero. Paolino inventa il 3 a 0 con una grande giocata (virata sul difensore e appoggio al tabellone). Iniziamo bene. Sono 5 con il contropiede di Betti e 7 sempre di Fede da sotto. Quando giochiamo di squadra difficile contrastarci. Blueeeeeeee Devilsss! Time out avversario. Al rientro in campo la palla gira veloce e altri due tiri liberi ‘solo rete’ di Paolino fanno 9 a 0. Una gran marcatura di Alice consente il contropiede a Fede che ne mette altri due. I cambi di fronte si susseguono feroci e gli avversari reclamano una multa per l’Argentia per eccesso di velocità! Altri due punti (in contropiede, of course) e un tiro da fuori, tutto firmato Betti Boom, chiudono il tempo. 15 a 0.

Secondo tempo con Danilo, Matteo, Lance e Mattia. Gli avversari alzano il quartetto. Al contropiede preferiamo il tiro, Matteo e Danilo hanno la mano calda da fuori ma il ferro respinge i loro tentativi. Dopo un minuto siamo ancora 0 a 0. Primi due punti della partita per gli avversari e boato della loro curva. Siamo sotto. Ma per poco. Mattia segna un ottimo canestro, però Arese risponde. Lance in contropiede fa 4 a 4. Matteo lotta e recupera tanti palloni in difesa, ma il gioco non è fluido come siamo abituati a vedere. Perdiamo due rimesse e gli avversari si portano sul 5 a 4. Partita tirata. Coach Ferri è costretto a chiamare time out per riordinare le idee. E ci riesce perché al rientro Danilo piazza un ottimo canestro da sotto e difende sull’azione successiva con grande forza. Ultimo minuto di pura grinta e vinciamo anche il secondo tempo. 6 a 5.

Terzo tempo per Chiara, Elisa, Simone S. e Edi. Dieci secondi e siamo già sotto. Simone firma però il pareggio con una caparbia azione nel traffico. Purtroppo anche in questa frazione il gioco non è fluido. Coach Ferri chiama il solito minuto per tentare di riportare un po’ di lucidità in campo. Risultato ottenuto grazie a due punti di Simone. Sempre da sotto, sempre con la solita grinta. La confusione però è tanta da entrambe le parti e passano tre minuti senza canestri e con tanti falli. La sirena decreta la fine di un brutto tempo. Ma con i Blue Devils che si portano a casa anche la terza frazione. 4 a 2.

Dopo 5 minuti di intervallo si ricomincia. Starting lineup con Edi, Filippo, Elisa e Federico. Coach Ferri, correttamente, presenta quartetti più equilibrati dopo il 3 a 0 iniziale. Il Betti firma in contropiede, la specialità della casa, i primi due punti. Ma la gara sembra essere ancora una volta equilibrata. Dopo due minuti siamo solo 2 a 0. Molti tiri sbagliati e poca difesa. Fortunatamente tanti errori al tiro dei nostri avversari. Due tiri liberi e un tiro da fuori di Pippo suonano la carica e danno una scossa. E in pochi secondi siamo finalmente a distanza: 8 a 0. Edi firma due liberi d’autore, Pippo randella in difesa e recupera tanti palloni importanti. Anche Elisa contribuisce a tenere botta agli attacchi di Arese. La grinta non ci fa difetto. Pippo inventa ancora basket e ci porta sul 12 a 2. Betti Boom risponde e siamo a 14. Su un tentativo di bomba alla Steph Curry di Fede si chiude il tempo. 14 a 2.

Penultima frazione con tanto girl power in campo: Alice, Chiara e i due cavalieri Simone e Lance. Dopo tre minuti il tabellone segna un arido 2 a 2, grazie a un contropiede di Lance che ci sblocca dal torpore realizzativo. Un piccolo infortunio di un giovane guerriero di Arese concede un minuto ai coach. Ora dobbiamo accelerare. Splendida la combinazione Simone-Chiara per il 4 a 2. Finalmente rivediamo i nostri Blue Devils! 6 a 2 ancora firmato da Chiara, Arese però risponde con due liberi. Sono ancora lì pronti a pareggiare. Ma Lance ributta in mare gli invasori e chiude il tempo: 8 a 2.

L’ultima frazione vede Matteo, Paolo, Mattia e Danilo. Sarà un bombardamento da fuori? Intanto dopo 10 secondi siamo 2 a 2. Da sotto. Novità della casa. Poi Matteo trasforma in oro un ottimo passaggio di Danilo e segna un canestro molto importante per l’inerzia della partita. Bene così, tiri sicuri ad alta percentuale. È così anche quello di Mattia poco dopo: 6 a 2. Poi gran tiro da fuori di Arese e siamo solo a +2. Serve il canestro della sicurezza. E Paolino mette due i liberi che ci fanno respirare. Danilo arrotonda il punteggio e chiudiamo 9 a 6.

Sei tempi vinti confermano la qualità della nostra squadra. Ma ancora una volta sono evidenti i margini di miglioramento. Oggi abbiamo fatto bene, forse il punteggio è troppo largo rispetto a quello che potevamo fare in campo, una squadra più ostica di Arese ci avrebbe messo in seria difficoltà. Ma guardiamo avanti, al lavoro della settimana, ognuno dei nostri conosce bene dove deve migliorare. E lo farà. Bravi i nostri ragazzi: i Blue Devils hanno portato a casa un’altra vittoria. Dalla Palestrone Arena di Gorgonzola è tutto. Ci si rivede dopo la pausa di Carnevale.

Addetti al tavolo: Spinelli e Vergani
Addetti allo striscione: Nodari e Malabanan

+Copia link

0 Responses to “Aquilotti 2005: Nuova Argentia – Arese 6 – 0 (56 – 18)”