Sfuma il poker per l’Under13, passo falso contro Ebro

Nuova Argentia: Paglioli, Airoldi 2, Crippa, Cento, Djaffi 6, Isgrò, Valeri, Braga 2, Maraschi 11, Filippi 13, Meroni 11, Boffa 14
All: Gobbo/Cusimano
Tiri da 2: 25/68 (36,76%)
Tiri da 3: 1/10 (10,00%)
Tiri Liberi: 4/15 (25,67%)
Falli Fatti: 22 (Boffa 4)
Falli Subiti:12 (3)
Rimbalzi Difensivi: 34 (Maraschi 8, Filippi 7)
Rimbalzi Offensivi: 18 (Boffa 8)
Palle Recuperate: 23 (Crippa 5)
Palle Perse: 42 (Filippi 9)
Assist: 9 (Meroni 3)
Stoppate: 3 (Meroni 2)
Valutazione Squadra: +33 (Maraschi+18)
Progressivo: 11—25; 20-12; 15-13; 13-15;

+/-: Airoldi +10, Crippa +9

Va in scena sul terreno amico del palestrone di Largo Olimpia la quarta gara del girone bronze per l’Under13 Elite, che arriva da una serie di 3 vittorie consecutive le ultime due delle quali giocate punto a punto. Gli avversari sono quell di Ebro che nonostante arrivino da due sconfitte di fila appaiono come molto pericolosi avendo recuperato qualche giocatore importante, assente nelle ultime occasioni. Come tutte le partite di questa fase, vincerà chi avrà espresso il miglior gioco nei 40 minuti.

Dopo i primi due minuti successivi alla palla a due che segnano una partenza molto lenta da parte di entrambe le compagini, la squadra ospiti sembra voler riscattarsi dopo gli ultimi due match e cambia marcia. Ne deriva un pesante parziale di 0-8 ai nostri danni, che sembriamo subire il ritmo avversario senza saper imporre il nostro. Questo vantaggio va aumentando lunga tutta la durata del quarto, arrivando al suono della sirena sul punteggio di 11-25.

I bianco blu hanno ormai imparato, però, che non esiste vantaggio troppo grande per essere recuperato proprio dalle loro ultime due gare, dove si sono visti rimontare oltre 20 punti. Il quintetto che mette piede in campo nel secondo quarto ne è consapevole e ha voglia di riscatto, piazzando un 10-1 nei primi tre minuti. Il resto del quarto non risulta però così lineare, Ebro non vuole perdere e negli ultimi tre minuti e mezzo piazza un 2-8 che porta il risultato sul 31-39 all’intervallo.

Coach Gobbo chiede ai suoi una reazione negli spogliatoi, soprattutto sul punto di vista difensivo mostratosi carente nel primo quarto e in ampi sprazzi del secondo, oltre a una maggiore circolazione della palla. Scontato l’incitamento visti i lunghissimi 20 minuti ancora a nostra disposizione per recuperare.

Ma dalla teoria alla pratica il passaggio non è così immediato, specie se si ha davanti Ebro al completo, che si rivela essere un’ottima squadra, probabilmente la migliore incontrata sinora. Infatti nonostante sforzi a tratti anche considerevoli dei nostri riusciamo a strappare il quarto di soli 3 punti, colpa anche di alcuni nostri deficit sui due lati del campo.

Si entra nel quarto quarto con ancora tutto da giocare, il punteggio è sul 46-51 e la partita è in bilico. Con una ottima partenza riusciamo anche ad andare in vantaggio per la prima volta durante l’incontro, ma questo non è sufficiente. Nonostante il trend positivo nelle partite punto a punto, ilgiocare tutta la partita in salita e con la pressione di chi deve recuperare si fa sentire, così come un clima pesante che sembra sfavorire i nostri. Infatti, nonostante gli sforzi per portare a casa il poker la partita finisce 59-66 per gli avversari, una sconfitta che poteva essere evitata. Ma niente tragedie: ora ci si focalizza sul prossimo incontro con la Leonessa Brescia fuori casa, Domenica prossima alle 18, sperando di poter riprendere immediatamente a vincere.

+Copia link

0 Responses to “Sfuma il poker per l’Under13, passo falso contro Ebro”