Aquilotti 2004: Nuova Argentia – Meta2000 3 – 3 (46 – 28)

In un pomeriggio di sole al Palestrone , al solito, denso di basket (prima di noi le partite 2003 e 2005) viene a farci visita il Meta 2000, squadra di San Donato autentico “pianeta misterioso” del nostro girone.
Per una serie di circostanze sfavorevoli, le partite con Meta sono state più volte rimandate e ci troviamo ad incontrarli per la prima volta in assoluto agli sgoccioli della stagione. Voci di corridoio filtrate nel prepartita ci riportano del buon rendimento fin qui della squadra avversaria….Coach Stefano predica prudenza.
La cronaca :
1′ frazione : partenza svagata dei nostri che forse sottovalutano inconsciamente l’avversario. Stefano richiama con veemenza i ragazzi chiedendo più gioco di squadra ma le urla risultano inascoltate…il motore rimane a basso regime e la palla circola poco e male. Mattia prova a suonare la carica con 5 punti a referto ma ogni tentativo di fuga viene vanificato dal 12 avversario. 5-6 il finale
2’frazione : quartetto inedito e il trend negativo non cambia. Giova fatica a “cantare e portare la croce” e si carica velocemente di 3 falli. Gli avversari saettano senza sosta e giocano, incitati dalle urla dei loro supporters, in maniera aggressiva e fallosa. Quest’atteggiamento intimidisce ancora di più i nostri che rimediano il secondo parziale negativo, 4-5.
3′ frazione : entra sul terreno di gioco un team veloce ed equilibrato e finalmente invertiamo la rotta…Andrea Marchia, Richy Tornaghi, Barlassa e Ale Guella vanno tutti a referto segno del buon gioco di squadra. Il Meta 2000 prosegue a tartassarci di falli ma la nostra buona vena anche dalla lunetta va a loro discapito : 12-2 senza se e senza ma.
4′ frazione : o anche detta quella della Svolta. In assenza di Teo, oggi il vero leone è il nostro bomber Andrea che con una frazione da incorniciare trascina letteralmente i compagni verso una cavalcata lunga 6 minuti. 9 punti i suoi alla maniera di Re Mike Arsenio D’Antoni, mitica scarpetta rossa nr.8 ( al papà Marco l’onere e onore di narrarne le gesta). 13-3 il finale.
5′ frazione : o anche detta quella della Chiusura. I ragazzi giocano con forza e determinazione sulle ali del Pendolino Barlassa che lucidate le rotaie arriva con puntualità alla stazione, 8 punti i suoi per il 10-6 finale. Per il Meta è ormai nebbia fitta, la tattica dell’ estrema aggressività porta al 5′ fallo ben 4 giocatori. 3-2 i parziali ma soprattutto un 44-22 che la dice lunga e partita virtualmente chiusa.
6′ frazione : o anche detta dell’Ininfluenza. Girandola vorticosa di cambi per dare a tt i nostri 14 elementi il giusto minutaggio. Il Meta gioca con l’ orgoglio e riesce a impattare coi parziali, 2-6 il finale.

Buona prestazione dei nostri aquilotti, che con la solita grinta e determinazione raddrizzano una barca che sembrava destinata alla deriva. Oggi più che in altre occasioni abbiamo brillato per le nostre individualità ma quello che ci attendiamo tutti ora è il salto di qualità.Smarcature, palle filtranti, tagli e gioco corale servono necessariamente in vista del grande salto di categoria che si profila all’ orizzonte.
Buon lavoro ai coach 🙂

+Copia link

0 Responses to “Aquilotti 2004: Nuova Argentia – Meta2000 3 – 3 (46 – 28)”