Terzo stop di fila per l’U13 elite nel bronze

Nuova Argentia: Airoldi, Vulpiani 2, Marsico, Djaffi 6, Isgrò 3, Valeri 2, Braga 10, Maraschi 6, Pennati, Filippi 4, Meroni 2, Boffa 8
All: Gobbo/Cusimano
Tiri da 2: 20/52 (38,46%)
Tiri da 3: 0/1

Tiri Liberi: 3/6 (50,00%)
Falli Fatti: 17
Falli Subiti: 15 (Filippi 4)
Rimbalzi Difensivi: 33 (Boffa 8)
Rimbalzi Offensivi: 12 (Boffa 6)
Palle Recuperate: 34 (Boffa 5)
Palle Perse: 57 (Filippi 9, Braga 7)
Assist: 8 (Pennati Djaffi Airoldi 2)
Stoppate: 7 (Boffa 4)
Valutazione Squadra: +25 (Boffa +19)
Progressivo: 17-15; 27-29; 34-50; 43-70;
+/-: Vulpiani -4, Marsico Valeri Boffa -7

Penultima partita dell’andata del girone bronze per i nostri U13 che nel campo di Largo Olimpia si trovano ad affrontare la capolista Crema, ancora imbattuta nella seconda fase dell’Elite. Le assenze, che stanno diventando una presenza fissa nel recente periodo, falcidiano entrambe le compagini. Crema, d’altro canto, si trova sprovvista di uno dei suoi giocatori migliori. Questo, però, non preclude la possibilità di vedere del buon basket nel nostro amato palestrone.

E ciò è evidente già dai primi istanti che succedono la contesa. Intensità, corsa e del buon gioco vengono espressi da entrambe le squadre e i nostri sembrano reggere il match, e grazie a un finale di quarto degno di note sulla sirena siamo avanti di due punti, 17-15.

Nel secondo quarto entra un quintetto piuttosto “lungo”, complici le assenze di Cento, Crippa e Paglioli. Si fa fatica a superare la metà campo come si vorrebbe e dovrebbe, gli avversari pressano bene e sfruttano questo vantaggio riuscendo ad arrivare a fine primo tempo avanti di due, con la partita perfettamente in equilibrio da entrambi i lati.

Se non fosse per i nostri eterni problemi col terzo quarto (per chi non sapesse a cosa mi riferisco, recuperi l’articolo sul precedente incontro).

Nonostante le indicazioni date in spogliatoio il terzo quarto segna l’inizio della disfatta. Le difficoltà a superare il pressing asfissiante dei cremaschi si fanno a dir poco evidenti e preoccupanti, facendoci subire un parziale di 0-12 nei primi 4 minuti e mezzo dal rientro dagli spogliatoi. La solfa non cambia nel resto del quarto, ma riusciamo a contenere i danni, chiudendo con un parziale di 7-9 che ci porta sul 34-50. L’ultimo quarto non arriva quella riscossa che servirebbe ai nostri; al contrario, gli avversari mettono a segno una striscia consecutiva di 7 punti che ci mette ko. Il resto del match non da emozioni e la partita è scritta: alla sirena finale il tabellone chiama per un 43-70 in favore della squadra ospite che mantiene l’imbattibilità nel bronze.

Una partita che poteva essere giocata meglio ma che è anche frutto delle assenze dei nostri portatori di palla e a vari acciacchi fisici contratti lungo il corso dei 40 minuti. Questo non deve suonare come una scusante, però. Ora bisogna lavorare al massimo in queste due settimane per chiudere in bellezza con un referto rosa contro Cremona.

+Copia link

0 Responses to “Terzo stop di fila per l’U13 elite nel bronze”