Torneo di Pesaro 2005: Argentia – Sport Village Bologna 6 – 0

Seconda partita del girone eliminatorio dell’Adriatica Cup. In campo i nostri Blue Devils (in maglia bianca) insieme al Basket Village Blu. Si ripropone in chiave mini basket una classicissima degli anni Ottanta e Novanta (Milano-Bologna). VinceRe significaconquistareil girone e volare ai quarti di finale. Finalmente la palestra che ci ospita è degna di questo nome, dopo il buco angusto della mattina. I ragazzi sono vogliosi di vincere ma la stanchezza (soprattutto dopo la prima notte in albergo) comincia a farsi sentire. I nostri avversari sembrano all’altezza del compito e la sfida si preannuncia combattuta. La starting lineup scelta da coach Ferri è subito forte, come tradizione: Betti, Paolo, Pippo e Chiara. Dopo un secondo scarso siamo già avanti con terzo tempo di Betti, ma gli avversari pareggiano. Betti castiga da fuori, 4 a 2. Ritmo altissimo. Paolo ci riporta avanti dopo il pareggio avversario. Pippo punisce in contropiede. Il coach avversario deve chiedere time out sul fallo subito da Paolo. Siamo una marea bianca che travolge. Due liberi di Paolo ci riportano a + 4. Sbagliamo un po’ troppo. Chiara segna! E ancora! Fede inchioda la partita. Vinto! 16 a 6. Che grande inizio.

Il secondo tempo non è decisivo ma molto importante si. E in campo scendono Ricky, Simone, Matteo e Andrea. Ed è il piccolo folletto che infila il primo canestro. Dopo oltre due minuti la partita non decolla. C’è tensione ed errori. Il peso della sfida c’è tutto. E anche il sangue di Andrea (colpo al naso) che nobilita il parquet. Entra Lorenzo in attesa di riavere Andrea. E Simone segna subito il 4 a zero. Ci fermano con i falli. Buon segno. Dopo quattro minuti primo canestro degli avversari. Rientra Andrea. E prende subito un fallo. Bene. E segna! E vinciamo!!! 6 a 2. Andiamo avanti così.

Terzo tempo con Lorenzo, Luca, Martina e Danilo. E siamo subito sotto il canestro avversario. Ma andiamo velocemente 4 a 2 per noi. Lorenzo mette due tiri liberi con calma olimpica. Un loro canestro ci riporta sopra di solo due. Ma ci riprendiamo subito e il coach avversario chiama time out. Mancano due minuti e quarantotto secondi. Un secolo. Dobbiamo portare a casa questo tempo. Ma loro pareggiano dopo tanti errori nostri. E poi vanno avanti. Tirata, tirata, tirata. Non ci siamo in campo, sbagliamo tanto per mancanza di tranquillità. E coach Ferri si vede costretto a chiamare time out. Danilo da fuori la pareggia. 8 a 8. Tiro libero loro ma Danilo inventa il sorpasso con un tiro assurdo da campionissimo. A 7 secondi dalla fine. E poi rubiamo palla. E poi la vinciamo. 10 a 9. E siamo tre tempi a zero. Mamma mia che squadra che abbiamo.

Riprendiamo. Potrebbe essere il tempo decisivo. Quello che ci qualifica ai quarti di finale. E ripartiamo con il quartetto d’assalto: Betti, Paolo, Pippo e Chiara. Pippo mette subito i primi due in contropiede lanciato da Chiara. E poi Betti castiga da fuori. Che tiro. Che canestro. E poi dopo uno loro arriva pino due punti di Paolo. Ci siamo. In campo e nel punteggio. E poi strepitoso lancio di Pippo per due punti facili di Betti. 8 a 4 con un canestro loro. Ma non basta. E così il coach avversario chiama time out. Meno di due minuti alla fine. Siamo sopra di quattro. Palla in mano. Un minuto passa ma segnano loro. Due sopra. Paolo segna un libero e andiamo a cifra dispari. E alla fine vinciamo! 9 a 8. Siamo ai quarti.

Quinto tempo per Ricky, Andrea, Matteo e Simone. La partita non si sblocca per quasi due minuti, il risultato è in cassaforte ma dobbiamo continuare a giocare come sappiamo. Matteo finalmente muove il punteggio. Segnano poi gli avversari, ma la partita è equilibrata. È così il coach avversario chiama l’ennesimo time out. Partita nervosa e quando mancano due minuti siamo ancora 2 a 1. E così quando manca un minuto. Poi Andrea va in lunetta e ci riporta in vantaggio. 3 a 2 per noi. E vinciamo anche questo! Siamo cinque tempi a zero. Vamos.

Sesto e ultimo tempo. Coach Ferri lascia il comando delle operazioni al vice Linda. Dobbiamo consegnare alla storia di questo nostro primo torneo una gara speciale, contro un avversario tutt’altro che debole. Lo dimostrano i tre tempi vinti di un solo punto. Che carattere l’Argentia. Ultimo quartetto con Luca, Danilo, Martina e Lorenzo. Partenza ad handicap sotto di due punti per un canestro facile degli avversari. Poi Danilo ci riporta in parità. E scatta un nuovo time out chiesto ancora dal coach avversario. Luca in lunetta dopo una bella penetrazione. E andiamo avanti 3 a 2. Pareggio avversario sempre dalla lunetta. Sarà un tempo con tanti liberi. Danilo ancora una volta, bella la sua ‘virata e canestro’. Martina lotta come un leone di fronte al suo avversario, colorato nei capelli e doppio in altezza. Per due volte il ferro butta fuori i suoi tiri. Dai Martina! Danilo va in lunetta per il 7 a 5, che diventa subito 8 a 5. Sirena finale e un 6 a 0 da paura. Bluuuuuuuueeeee Devilssss!

+Copia link

0 Responses to “Torneo di Pesaro 2005: Argentia – Sport Village Bologna 6 – 0”