Onore delle armi per l’U13 Elite

Nuova Argentia: Vergani 2, Airoldi 3, Marsico 4, Cento 7, Djaffi 2, Isgrò, Valeri 1, Braga 5, Maraschi 6, Vulpiani 1, Meroni 7, Boffa 18
All: Gobbo/Cusimano
Tiri da 2: 20/49 (40,81%)
Tiri da 3: 2/12 (16,67%)
Tiri Liberi: 10/25 (40,00%)
Falli Fatti: 27 (Boffa Meroni Braga 4)
Falli Subiti: 17 (Maraschi 4)
Rimbalzi Difensivi: 33 (Boffa 11)
Rimbalzi Offensivi: 14 (Boffa 6)
Palle Recuperate: 21+7 (Cento 4)
Palle Perse: 37+2 (Braga 6)
Assist: 9 (Airoldi 2)
Stoppate: 6 (Boffa 2)
Valutazione Squadra: +37 (Boffa +22)
Progressivo: 16-17; 34-28; 53-39; 68-54;

+/-: Isgrò Cento +3

Ultima trasferta per l’U13 Elite in questo girone bronze, una matinèe che si svolgerà nel bell’impianto di Bagnolo Cremasco contro l’ABC Crema, squadra che sta dominando questo girone, seppur con qualche piccolo scivolone. L’orario inusuale non fa impazzire di gioia i nostri che però vogliono centrare la terza partita vinta al ritorno ma persa all’andata. Tra noi e questa impresa troviamo una squadra che può definirsi tale, che gioca bene e con alcune individualità da non sottovalutare. Ovviamente non ci facciamo mancare le assenze, con Crippa, Filippi, Paglioli e Pennati ancora fuori per questo incontro, ancora una volta a darci una mano saranno Vergani e Vulpiani.

Le cose però non vanno come ci si aspetterebbe. Pronti via e gli avversari ci danno un parziale di 6-0. Coach Gobbo, visibilmente alterato dal risultato, chiama time out. Funziona. I nostri ribaltano il parziale e vanno in pari, col coach cremasco costretto anche lui a chiamare minuto. Il resto del quarto è equilibrato e tale è anche il punteggio: dopo i primi dieci minuti di gioco il risultato è di 16-17.

Nel secondo quarto però non riusciamo a gestire la partita come vorremmo e gli avversari ne approfittano. Non pressiamo come dovremmo e subiamo troppi canestri, mandando Crema avanti di 6, 34-28.

All’intervallo il discorso del coach gioca sul cercare di mantenere alta la concentrazione, senza lasciarsi andare e giocando come sappiamo di poter fare.

Non è tanto facile a farsi quanto a dirsi, però. La rapidità e le punte di diamante del roster ABC si fanno sentire, così come la loro voglio di assicurarsi il primo posto per giocarsi l’ingresso in eccellenza. La forbice di punteggio tra l’Argentia e gli avversari diventa sempre più larga, apparendo come irrecuperabile al termine del terzo quarto sul 53-39.

Nel quarto quarto, che finirà in pareggio, lle due squadre fanno scorrere la partita senza eccessivi lampi: il risultato sembra destinato a restare tale a fronte di mancati modi per ribaltare la situazione.

La sirena suona e Crema si assicura il primo posto all’interno di questo girone Bronze, direi più che meritatamente.

Nulla da rimproverare ai nostri ragazzi però, che hanno giocato una bella partita cercando di reggere il ritmo di un avversario che si è dimostrato più forte di noi sul parquet. Questo deve essere solo di stimolo ai nostri giocatori per allenarsi ancora più duramente e intensamente, nel tentativo di migliorare e di poter un giorno vincere contro questi degni avversari.

+Copia link

0 Responses to “Onore delle armi per l’U13 Elite”