LA GIORNATA DI SELVINO

Quest’anno la società ha deciso di organizzare una giornata dedicata al minibasket, allo scopo di valorizzare un settore che tanto è cresciuto negli ultimi anni sotto tutti i profili. La località scelta è quella di Selvino. Il tempo fa i capricci e inizialmente non fa decollare le adesioni, ma poi alle 9.30 di domenica si presentano più di venti bambini, distribuiti tra le categorie 2005, 2006 e 2007, vogliosi di giocare e piuttosto incuriositi. La pattuglia dei coach conta Gobbo, Ferri, Cusi e Davide, un amico del Malaspina. Lo splendido palazzetto dello sport di Selvino (da noi battezzato PalaSomazzi, visto che è a pochi metri dalla casa del nostro Claudio) ci ospita, ci fa compagnia anche la pioggia che imperversa in mattinata. La pattuglia dei genitori è un po’ incompleta, ma nel complesso direi che è numerosa.

Si susseguono diversi giochi, gare di tiro, 3 contro 3, partite di calcetto… I nostri ragazzi apprezzano e si divertono, nessuno vuol perdere neanche una gara e così vengono fuori giochi combattuti grazie alla sapiente regia dei nostri coach, molto abili a contenere il gap tra le categorie con abbinamenti equilibrati.

Si va avanti tutta la mattina con questo andazzo, i genitori cercano di variare, un po’ assistono, un po’ passeggiano per il centro di Selvino. Alle 12,30 c’è la pausa pranzo, ci rechiamo tutti insieme (sotto una pioggia torrenziale) al ristorante e tutti insieme pranziamo in allegria. I bambini sono un po’ rumorosi come sempre, ma nel complesso disciplinati, c’è chi mangia poco per non sentirsi appesantito, ma la maggior parte si preoccupa senza freni di placare la fame e il menu alla fine risulta gradito. Circolano le foto dei piatti su Wapp e il nostro Max Vergani, oggi assente ingiustificato, quasi rimpiange di non essere con noi, lui che raramente si perde un evento.

Nel pomeriggio si riprende con un cambiamento di programma, salta il Parco Avventura, causa maltempo, e si continuano le attività al palazzetto. Coach Gobbo continua ad alimentare il suo tabellone di punteggi per ogni partecipante e capiamo che alla fine ci sarà una premiazione.

I giochi continuano senza sosta, assistiamo anche ad una partita di pallamano, i nostri continuano ad impegnarsi allo spasimo e non mostrano segni di stanchezza, un po’ meno i genitori, le mamme attendono pazientemente la fine, il loro pensiero è alla moltitudine di cose che hanno ancora da fare a casa, mentre i papà sono distratti dai risultati delle partite di calcio di serie A.

Alle 17.30 arriva il triplice fischio finale, segue una breve premiazione con un gadget per tutti e un premio ai singoli e alle squadre che hanno vinto i rispettivi giochi, oltre alle canoniche foto di rito. Si torna a casa stanchi, ma soddisfatti, una giornata divertente, un’occasione per fare ancora una volta gruppo e chissà se l’idea prospettata di fare un camp estivo a Selvino avrà un seguito, per quel che abbiamo visto il posto merita, ne sapremo di più nei prossimi mesi. Un ringraziamento ai coach per aver gestito al meglio l’organizzazione della giornata, ai bambini per il grande impegno e ai genitori per la disponibilità.

Gaetano Spinelli.

+Copia link

0 Responses to “LA GIORNATA DI SELVINO”