Under 13: Osnago – Nuova Argentia 56 – 67

Nuova Argentia: Vergani 9, Fratesi 2, Vulpiani 12, Merli 13, Marchianò 8, Bindellini 2, Canegrati 5, Colombo 6, Sirtori 3, Marelli 3, Villa 4, Omati.

Tiri liberi: Nuova Argentia 13 / 39 – Osnago 8 / 14

Ricordate la partita di Osio nel girone qualificazione ? Beh leggetevi l’articolo e poi tornate qui…

5 minuti e 37’’ alla fine della partita…. Time out !!!

Dopo una partita giocata, ancora una volta, ad handicap, dopo aver inseguito e sorpassato gli avversari, prendiamo un parziale di 6 a 0 e torniamo sotto 56 – 51. Le facce dei ragazzi sono spente, il time out non serve per correggere errori tecnici ma solo per ridare fiducia a tutto il gruppo. Si torna in campo con il coltello tra i denti. Dopo solo 40’’ siamo già tornati a -1, l’intensità è alle stelle, i contatti sfiorano spesso il fallo antisportivo ma ormai nessuno ci può fermare; gli avversari sono nel panico e, letteralmente, non trovano più la via del canestro, in difesa ci mettono le mani addosso e, come birilli in una partita di bowling, cadono uno dopo l’altro per 5 falli (alla fine, pur con molteplici contatti non fischiati, il conteggio dei falli dirà 35 commessi da Osnago). Purtroppo le solite pessime percentuali ai liberi (13/36) prolungano la tensione dei nostri numerosi tifosi al seguito. La panchina è tutta in piedi quando il Vuply finalizza un bellissimo contropiede a 2’’ dalla fine fermando il punteggio sul 56 – 67.

No no, non ho sbagliato a scrivere il punteggio, avete letto bene; dal 56 – 51 del time out al 56 – 67 finale. Parziale di 16 – 0, con un quarto periodo che ci vede vincitori per 24 – 8….. devastanti !!!!!

Grande merito a tutti i giocatori in campo e, come al solito, alla panchina. Una parola per tutti, al Vulpy che corre e chiude l’area in difesa, al Frate che si inventa attaccante nel primo quarto e difende sul loro colosso alto 40 cm più di lui come un vero cinghiale infuriato, al Bindella che tiene bene il campo e piazza un canestro dalla lunetta in un momento difficile, ai gemelli Villa e Davide che corrono e segnano (Davide… hai segnato da tre…. Sai cosa ti aspetta !!!! ), al Verga che ci mette il fisico (vabbè quello che ha…) in difesa e in attacco torna a far vedere di cosa è capace (sua la seconda tripla della nostra partita), al Cigno che si trasforma in Hulk e manda a quel paese l’arbitro uscendo infuriato dal campo ma che, al rientro, mette dei canestri importanti (ah, giusto per dire…. quel fallo c’era tutto !!!! ), a Stefano che ancora lotta sotto i tabelloni, a volte troppo sotto, ma che sul finire si ricorda di essere anche un ottimo attaccante, al Marchia che in attacco riesce sempre a fare la differenza anche con i grandi e adesso ci mette l’anima anche in difesa e che solo un brutto fallo mette ko per il finale della partita, a Big che tra alti e bassi fa prevalere gli alti e fa sentire la sua presenza sui due lati del campo, ad Ale che sfrutta al meglio i suoi minuti per mettere intensità in difesa, per chiudere con il Merlo di cui racconto questo aneddoto per dire tutto; dopo quel time out dico a Carlo “io toglierei Merli, non lo vedo presente”… e lui cosa fa ?!?!? mi piazza due tiri consecutivi da fuori e recupera di tutto in difesa !!!!! che dire, genio e sregolatezza, come tutto il nostro gruppo, che forse si diverte a farci soffrire per assaporare al meglio la vittoria finale.

Adesso prepariamoci alla prossima sfida casalinga contro Sondrio, sperando di mantenere sempre la voglia di giocare e l’intensità vista nel finale di questa partita.

1, 2, 3 INSIEME !!!

+Copia link

0 Responses to “Under 13: Osnago – Nuova Argentia 56 – 67”