Under 13: Fallito l’aggancio al vertice!

N.ARGENTIA. Vergani 11, Vulpiani 16, Merli 5, Villa 2, Sirtori 6, Marelli 2, Colombo 2, Grasso, Baciu, Marchiano’, Canegrati, Zucchella. Coach Bellavita

Parziali 20-19, 8-7, 14-6, 15-12

Tiri liberi 6/12

Finalmente ci siamo!!!

Dopo il duello a distanza in campionato ecco arrivare il giorno in cui le due prime della classe si incontrano per decretare chi siedera’ sul gradino piu’ alto. I blu devils di coach Bellavita sono reduci dalla sconfitta tra le mura amiche patita contro Pall.Cantu’ B, invece Giardino BK e’ ancora a punteggio pieno con 5 vittorie e una gara da recuperare. L’orario d’inizio e’ fissato per le 19.30 di sabato 20 febbraio presso la palestra comunale di Orsenigo, ridente cittadina del comasco. Da rilevare l’assenza del vice Napoletano bloccato a casa per impegni personali, pertanto tocca a papa’ Zucca dare un passaggio in auto a coach Bellavita, prontamente scortati nel lungo viaggio da papa’ Verga il quale poco prima aveva studiato al tavolo col coach il tragitto da percorrere. Partiamo alle 17.30 con velocita’ di crociera bloccato sui 90 orari, il traffico e’ sostenuto ma scorrevole. Percorriamo la strada Valassina in direzione Como. Su indicazione di Carlo imbocchiamo l’uscita di un paese sconosciuto che ci fa dubitare sull’efficacia del navigatore del suo smart. Ne abbiamo la prova quando dopo poche centinaia di metri la strada comincia a farsi sterrata e ci induce ad accostare e reimpostare il tragitto. Dato il largo anticipo non ci preoccupiamo piu’ di tanto e proseguiamo con la stessa intensita’ che ha caratterizzato fin qui il nostro viaggio.

Arriviamo a destinazione, nel frattempo il resto della squadra arriva alla spicciolata. La palestra e’ piccola ma accogliente, il rettangolo di gioco presenta a occhio misure al limite del regolamentare. I ragazzi partono coi soliti esercizi di riscaldamento, nei loro occhi notiamo che la concentrazione e’ al massimo ma notiamo anche una certa preoccupazione nel dover affrontare una compagine che fin qui nulla ha sbagliato. L’arbitro (non federale) fischia i 3 minuti mancanti all’inizio delle ostilita’. Il quintetto è il seguente: VERGANI-VULPIANI-GRASSO-SIRTORI-COLOMBO. La solita palla a due da’ inizio alla partita, partiamo forte con Vulpi che concretizza al meglio tre azioni offensive sfruttando la propria forza fisica. Ci portiamo avanti 2-6 dopo pochi minuti, il proseguo e’ un testa a testa con i valori in campo che si equivalgono con Verga si concede una tripla. A meta’ tempo subiamo un brutto parziale anche a causa di duebombe dai 6,75 metri del loro miglior giocatore. Carlo chiede minuto volto a strigliare i ragazzi apparsi in quel momento fermi e poco attenti alla marcatura. Il break e’ salutare, consente ai blu devils di riportarsi sotto e chiudere la frazione in negativo di un solo punto (20-19).

Inizio di secondo quarto che come prevede il regolamento dell’under 13 con due quintetti nuovi, ma come si suol dire cambiano i musicisti ma la musica resta la stessa, nonostante subiamo piu’ di prima restiamo agganciati al treno vittoria, lasciando sul terreno la differenza di un canestro (28-26). Cio’ non permette a Giardino Bk di gustarsi in tranquillita’ il te’ del riposo e sugli spalti c’e’ ottimismo tra i tifosi ospiti che sperano nel colpo gobbo dei loro atleti dopo il buon ritmo che fin qui hanno tenuto.

Purtroppo l’esito non e’ quello auspicato, complice un terzo quarto sottotono dove sbagliamo l’impossibile, raccogliendo 6 miseri punti. Il divario sale a 10 punti e seppur non proibitivo i nostri non riescono piu’ a riacciuffare gli avversari che anche nel quarto e ultimo tempo si limitano ad amministrare la distanza riuscendo addirittura ad incrementarla terminando a +13 che inchioda il punteggio sul 57-44.

A parziale scusante, che non deve essere un alibi, e’ la giornata negativa che ha incontrato l’arbitro di casa il quale in diverse situazioni ha preso decisioni alquanto dubbie. Sempre meglio comunque vedere il bicchiere mezzo pieno: come nella partita con Cantù, la prima meta’ di gara abbiamo lottato alla pari senza che si evincesse la differenza di blasone. Questo e’ uno sprono ai ragazzi ad avere sicurezza nelle loro capacita’ per poterle sfruttare a pieno per l’intera gara.

Ora ci attende come prima di ritorno DOMENICA 28 FEBBRAIO ORE 11.00 la trasferta a Civate in terra Lecchese contro una formazione che seppur vincenti all’andata ci ha dato del filo da torcere.

Si consiglia ai ragazzi di andare a letto ad un’ora decente la sera prima in quanto ci attende una levataccia mattutina.

+Copia link

0 Responses to “Under 13: Fallito l’aggancio al vertice!”