Scoiattoli 2007: Scoiattoli o pincher? Carpe o piccioni?

Ebbene si e’ successo anche oggi… Vi chiederete cosa gentili lettori, ma come non lo avete ancora saputo? I nostri scoiattoli hanno vinto ancora, 5 a 1 per l’esattezza contro il Brianza Est, che non e’ uno dei tanti autogrill sulla Milano-Venezia ma una grande squadra, una delle più temute e stimate del campionato.

I “green devils” partono bene e i loro 40 e 41 (forse gemelli o comunque parenti vista la perfetta somiglianza ) ci schiacciano nella prima frazione di gioco con un tremendo 6 a 0 che ha tramortito il nostro primo quartetto composto da Boccolo d’oro, Fabio la torre di Dubai, il fisic durol Matteo M e Luca occhi di ghiaccio. COSA?? Chi ha osato scalfire la nostra leggenda? Chi sono questi diavoletti verdi che mettono a ferro e fuoco la nostra difesa? Tante sono le domande e i dubbi che disturbano i tifosi presenti sugli spalti… Cosa e’ successo? Saranno stati i bagliori di papà Cataldi armato di occhiali bianchi alla Enrico Ruggeri? O forse i consigli di papà Miele al figlioletto Manuel tipo : devi correre, stai davanti all’avversario, mettila dentro, anticipa in difesa, non sudare, copriti se no prendi freddo? I famosi consigli che tutti danno ma che fosse cosi facile metterli in pratica caro papà Alessandro saremmo tutti dei fenomeni! 5 in pagella al nostro papà e rimandato a domenica prossima! Neanche la nostra torre Fabio che al posto delle mani ha due pale riesce a smarcarsi e a fermare l’impeto degli avversari ma la mamma in tribuna lo giustifica subito pronunciando questa frase: “oggi Fabio ha mangiato troppo”. 8 in pagella alla nostra mamma che non fa mancare nulla al nostro amato scoiattolo rimpinzandolo tutte le domeniche con la sua ottima cucina (a proposito aspettiamo l’invito a fine stagione).

Secondo tempo, entrano Conan il barbaro, Nick mano fredda, Andrea spedy Valeri e una poltrona per due (Francesco P) e qui signori si comincia a ragionare. Manuel il risolutore detto anche lo schiaccia sassi per la potenza del suo palleggio (in tribuna tremava tutto e non capivamo dove fosse l’epicentro di un improvviso distacco della calotta terrestre) fa esattamente il contrario di quello che gli consiglio’ il papa’ (ex giocatore di basket nell’NBA partenopeo per chi non lo sapesse e amante degli arancini) e mette a segno una doppietta terrificante per la gioia dei suoi fans! Ma attenzione la differenza oggi l’ha fatta lui… Si proprio lui… Nick mano fredda, da stasera Metal Detector ufficiale della squadra, si perche’ il giovane scoiattolo ha perquisito tutti i green devils proprio come alla dogana Svizzera – Italia e li ha trovati tutti sospetti, risultato? Non faccio passare nessuno!! 10 in pagella la sua prestazione di oggi, l’Argentia ha un altro grande difensore, un mastino sardo di razza pura, un vero stantuffo a tutto campo che per la gioia dei genitori ha dato la svolta della partita portando i suoi a chiudere sull’8 a 0 il secondo tempo (sembra che la mamma abbia sparato a salve in aria qualche colpo con la sua Beretta in dotazione).

Si riparte col terzo quartetto di questo pomeriggio uggioso ma vincente, entrano Muscolino Davide, la molla Andrea P, il Tulipano nero, e Spillo… Gia’ Spillo… Il ragazzo del futuro, indipendente e autonomo e, a parere del papà, colui che odia tutti i consigli specialmente se non richiesti (mentre il coach stefano parlava è stato sorpreso a giocare alla play station portatile in panchina, un mix tra Balotelli e Ibraimovich, ma con il senso del canestro paragonabile Michael Jordan). Implacabile!! 8 a 0!! Ma attenzione, da oggi abbiamo un altro scoiattolo che trasforma i guai in delle vere oppurtinità, ma si avete tutti intuito che sto parlando di lui, la mollaaaaaa, che su rimessa laterale tira la palla addosso a uno degli avversari per prendere tempo e ripartire in contropiede, una specie di specchio riflesso a propria immagine, fantastica e sottile la sua idea (gliel’avra’ consigliata papa’ Pennati? Non e’ escluso!!!!!)… Un’azione che merita solo applausi, bravo Andrea e 9 per te oggi soprattutto per la tua creativita’, talentuoso!! E Muscolino? Il mio piccolo eroe ha dato spettacolo, così piccolo ma così efficace e preciso nelle conclusioni, un motorino d’avviamento che non conosce corti circuiti, una gioia vederlo anche per la mamma che commossa ha affermato “Sei tu l’uomo di casa, non mio marito che spara cavolate tutti i giorni e a qualsiasi ora!!”. Grazie moglie troppo gentile!! Da segnalare anche la grande prestazione di Carl Lewis Matteo D’A, come sempre imprendibile per qualsiasi essere umano dotato di due gambe normali!! 8 a 6 e si passa al quarto tempo.

Super Andrea Speedy è concentrato e voi vi domanderete “E quindi?”. Ragazzi e dite poco? La concentrazione è tutto per uno come lui, il ragazzo mette ordine, è veloce e scattante, una cerbottana umana, non sbaglia uno scambio e poi diciamocelo, con una mamma professoressa non si sgarra e guai dare segni di cedimento, bravo Andrea oggi infallibile!! Spillo intanto non ascolta nessuno, neanche sé stesso, lui gioca con la mente sgombra, guarda il papà sugli spalti e pensa “Caro papà se avessi la metà della mia sicurezza saresti già presidente del consiglio, guarda me invece, io so già dove devo andare e faccio quello che voglio!”. Dall’8 al 9 la sua performance, grande!

4 a 3 e siamo all’ultima fazione di gioco… Rientra Nico, la mamma spara a salve ancora, i suoi calzini non cadono, rimangono li alla stessa altezza, Boccolo d’oro gli fa notare che quello sinistro è sceso alla caviglia, Nico lo guarda negli occhi e gli risponde “Da oggi niente più calze per me, ormai mi puoi chiamare Nick piè veloce!”. Boccolo capisce che il suo amico ormai è una star e sorride alla sua battuta… Una poltrona per due, unico nelle ripartenze, si sofferma ad ascoltare la conversazione dei suoi amici e pensa, “Ma si, non ho capito nulla di quello che si sono detti, l’unica cosa che so è che siamo una vera squadra e siamo forti, al diavolo le calze, l’unica cosa che conta e’ il pubblico presente e le lasagne di papà Maestroni!”.

7 a 2 l’ultima frazione e la partita finisce 5 tempi a 1.

Ruud Gullit tulipano nero (Boccolo black) è uno dei migliori in campo e sa che Stefano coach ha un premio per loro a fine match! Ma cosa sarà mai, vi chiederete gentili ascoltatori? Dopo la foto finale il nostro amato coach getta a terra un bancale di caramelle stile pastura in cava per carpe o piccioni in piazza del Duomo e i suoi Scoiattoli si gettano ai suoi piedi ingoiando senza masticare i dolcetti ancora incartati!

Grande Stefano, i tuoi Scoiattoli sono delle vere e proprie macchine da guerra ai tuoi comandi!

+Copia link

0 Responses to “Scoiattoli 2007: Scoiattoli o pincher? Carpe o piccioni?”