Aquilotti 2005: Monza – Nuova Argentia 2 – 3 (44 – 44)

parziali : 7-11,10-10,6-4,6-7,4-8,10-3

Impegno duro per gli aquilotti 2005 in trasferta a Monza. Nella partita di andata ricordiamo una delle poche sconfitte stagionali al termine di una sfida molto combattuta ed equilibrata, il che ci lascia ben sperare per oggi. Dobbiamo giocarcela ed entrare in campo senza paura. Ci muoviamo tutti insieme come al solito, la pioggia ci ostacola anche stavolta, meno male che il tragitto è breve. Risolti i problemi di parcheggio in una zona congestionata dal traffico ci sediamo in tribuna, pronti a tifare, la curva è al completo. Arriva subito una tegola, Paolo si fa male in riscaldamento ed è costretto a dare forfait! Si parte.

Primo tempo : Spino-Biga-Matteo-Danilo

Quartetto inedito per cominciare, il coach punta tutto sulla velocità. Partenza sprint, Matteo pesca Spino e siamo già in vantaggio, ma Monza pareggia subito e ci supera con un tiro da distanza siderale. Sulla rimessa Spino lancia Danilo che con una gran finta ubriaca il suo avversario e insacca. 4-4 ed è passato appena un minuto. La partita promette scintille. Biga anticipa il suo avversario e vola in contropiede : canestro, 6-4. Subito dopo concede il bis ancora in contropiede lanciato alla perfezione da Danilo, ma Monza risponde subito, 8-6. Libero di Biga, 9-6. La partita è bellissima, Monza si riavvicina, 9-7. Poi Spino recupera un pallone e lancia ancora Biga in contropiede, 11-7. Controlliamo senza affanni gli ultimi tentativi del Monza e al suono della sirena portiamo a casa la prima frazione dopo aver giocato un gran basket.

Secondo tempo : Chiara-Pippo-Betti-Davide

Il coach chiede stessa intensità e Chiara va a canestro dopo pochi secondi in sottomano. Sulla ripartenza subiamo il pareggio, poi Pippo batte facilmente il suo marcatore e va a canestro con fallo subito, ma il Monza ribatte colpo su colpo, 4-4. Anche questa frazione è vibrante ed equilibrata come la precedente, le due squadre giocano senza troppi tatticismi. Chiara fa 2/2 dalla lunetta ed andiamo in vantaggio, ma il n. 11 avversario continua ad imperversare e pareggia. Mancano 2 minuti. Siamo sul 6-6. Penetrazione vincente di Chiara e andiamo 8-6. Ma l’illusione dura poco, dopo aver sbagliato troppo da sotto prendiamo due canestri che ci mandano indietro, 10-8 per Monza e mancano 40 secondi. Perdiamo un po’ la testa, gli avversari ci graziano, il tempo passa, mancano 10 secondi, Pippo vede Betti partire e lancia, Betti prende palla, si guarda intorno e questa volta il suo terzo tempo è vincente! 10-10 e suono della sirena quasi in contemporanea. Pareggio d’oro, manteniamo il vantaggio.

Terzo tempo : Davide-Ale-Luca-Lance

Il coach prova ad allungare, ancora una volta c’è tanto equilibrio, il Monza non può permettersi di perdere e prova a spingere, i nostri hanno qualche problema a fare gioco, la palla circola molto lentamente, Monza va avanti, ma un paio di belle giocate di Luca ci riportano in parità. Tante le imprecisioni da una parte e dall’altra, ma basterebbe una giocata per portarsi a casa il tempo, ma purtroppo arriva dalla parte di Monza che va 6-4. I nostri provano a reagire, ma gli avversari difendono bene e il tempo scade. All’intervallo andiamo in parità e con un piccola differenza punti a nostro favore.

Quarto tempo : Spino-Biga-Matteo-Danilo

Il coach mantiene i 4 del primo tempo, mentre il Monza cambia qualcosa e inserisce il fortissimo n. 11. La frazione inizia con uno spettacolare canestro di Spino che ne batte due e poi fa una virata con cambio di mano al volo. 2-0. Poi recupera un rimbalzo e lancia Biga che fila a canestro come una scheggia. 4-0. Monza reagisce, Danilo si carica di falli. A metà tempo siamo 4-3. E’ il momento decisivo, comincia ad affiorare un po’ di stanchezza. Botta e risposta, sorpasso di Monza, contro sorpasso di Danilo, 6-5. Manca un minuto e da un’azione apparentemente innocua prendiamo un fortunoso canestro avversario, ora siamo sotto. I nostri non mollano e si scuotono, ma Monza chiude gli spazi, entriamo in zona-Danilo, mancano 20 secondi quando prende un tiro da distanza siderale che si insacca a ciuffo. Per poco la curva non viene giù!!! 8-7. Mancano pochi secondi, sempre Danilo recupera palla e la tiene fino alla fine. Andiamo quindi 2-1 dopo un soffertissimo tempo.

Quinto tempo : Chiara-Pippo-Betti-Lance

Bisogna chiuderla. Il coach catechizza i suoi, mette Lance sulle orme del temibile n. 17 avversario. Partiamo fortissimo. Bum-bum Betti e Superpippo ci portano subito sul 4-0. Il Monza appare stordito e incapace di reagire. Lance difende con tantissima intensità e blocca ogni spazio. Chiara gestisce saggiamente palla. Continuiamo a spingere, ancora Betti e Pippo bucano la difesa avversaria e arriviamo sull’8-0. Mancano due minuti, Monza sembra non crederci più, l’allenatore è incredulo, i suoi sbagliano tanti tiri. Il conto alla rovescia è cominciato, dalla panchina e in curva cominciano i festeggiamenti. I nostri si distraggono giusto gli ultimi 30 secondi e Monza riduce le distanze. Finisce 8-4. Gran basket anche in questa frazione. La sostanza è che abbiamo espugnato Monza!

Sesto tempo : Ale-Matteo-Luca-Lance

Il coach invita a non mollare. Monza prova a scappare, ma Luca con tre punti di fila prova a ricucire, siamo sotto 5-3 a un paio di minuti dalla fine. Ma gli avversari ci mettono più grinta e allungano nel finale. Finisce 10-3 per loro, ma il coach può ritirare il foglio rosa.

Mi trovo a commentare una partita entusiasmante, ben giocata da entrambe le squadre, con giocate davvero ottime. I nostri hanno avuto il merito di entrare in campo senza alcun timore con il chiaro intento di portare a casa la vittoria, ce l’hanno messa tutta e sono stati premiati. Hanno saputo sempre reagire colpo su colpo e hanno regalato dei momenti di basket stellare che raramente si vede in questa categoria. Giusto anche rendere onore all’avversario, squadra ben messa in campo con diversi elementi validi, che ce l’ha messa tutta come noi per vincere. Grande entusiasmo e grande sofferenza in curva, una partita che ha messo a dura prova le nostre coronarie, è un piacere veder giocare i nostri ragazzi e ogni sacrificio fatto per seguirli è ben speso. Un plauso finale va ai due coach, Ale e Giorgio, questa vittoria è frutto dell’ottimo lavoro che quotidianamente svolgono sui ragazzi, a cui insegnano che con l’impegno e la volontà di migliorarsi si può arrivare a grandi traguardi. Ancora una volta le loro scelte sono state vincenti.

Foto di Dexter Malabanan.

+Copia link

0 Responses to “Aquilotti 2005: Monza – Nuova Argentia 2 – 3 (44 – 44)”