UNDER 13: Nuova Argentia – Morbegno 72 – 51

Nuova Argentia: Vulpiani 23, Grasso 10, Vergani 10, Merli 13, Canegrati 12, Napoletano 4, Villa, Marelli, Sirtori, Colombo, Zucchella, Baciu.

Tiri liberi: Nuova Argentia 4/14 – Civate 4/16

Si torna tra le mura amiche per ritrovare gli avversari di Morbegno. L’andata ci ha visti prevalere di misura dopo una partita tesissima fino al termine. I ragazzi sono pronti a dare il massimo e a dimostrare ancora gli enormi progressi che continuano a fare ormai dall’inizio della stagione.

Tanto per cambiare mi tocca indossare i panni dell’arbitro e già mi aspetto qualche lamentela dal nostro coach più che dagli avversari…. (anzi, con l’occasione, un elogio alla correttezza del pubblico, dei giocatori e dei coach di Morbegno)

Si comincia con il quintetto che negli ultimi tempi apre le partite. Vulpy, Verga, Thomas, Tia e Davidino entrano in campo e mettono subito in chiaro le cose; oggi non ci si volta indietro a vedere dove sono gli avversari ma si spinge l’acceleratore a tavoletta fino in fondo. Vulpy in attacco devasta gli avversari, che sono fisicamente inferiori ai nostri, Tia e Thomas supportano bene il gioco e mettono molta intensità in difesa, Verga e Davide stentano a incidere in attacco ma contengono bene i loro diretti avversari. A metà del quarto siamo avanti 12 – 4. Vulpy eccede con la fisicità e commette un netto fallo di sfondamento, io vedo chiaramente l’avversario fuori dallo “smile” ma Carlo non è della stessa idea… eh tè pareva !!!!!! Vulpy esce ma teniamo egregiamente il vantaggio. 16 – 8 il parziale.

Ultimamente il nostro secondo quintetto non ha brillato per intensità ma oggi Merli, Stefano, Big, Zucca e Villa non vogliono essere da meno dei loro compagni. Miky inizia la partita praticamente da solo. Realizza otto punti in un amen e il vantaggio aumenta. Purtroppo ci dimentichiamo per un po’ che Morbegno sa giocare e così subiamo dei facili contropiede per mancanza di concentrazione nei rientri difensivi. Sotto canestro, a parte Stefano che, come all’andata, si butta su ogni pallone e cattura molti rimbalzi, gli altri dimenticano che la palla non arriva da sola in mano e, con i rimbalzi in attacco, permettiamo agli avversari di restare a contatto. La stanchezza si fa sentire, Big è un po’ sulle ginocchia, ma, pur non essendo sempre pronto a tornare in difesa, si dimostra un ottimo centravanti e, ben imbeccato dai compagni, realizza tutto d’un fiato i suoi dodici punti. Adesso sì che il colpo è ben assestato. E’ una bella fuga e raddoppiamo il divario del primo quarto chiudendo sul 36 – 20.

Il terzo quarto è una lotta punto a punto che, al termine, ci vedrà comunque vincitori per 13 – 12; l’intensità aumenta da entrambe le parti, mi tocca correre più del solito per seguire le azioni e comincio a pensare “ma chi me l’ha fatto fare !!!”. Le squadre si fronteggiano degnamente mostrando le loro qualità su entrambi i lati del campo e ci si prepara per un ultimo quarto di fuoco.

Sotto di 17 i valtellinesi non si danno per vinti; iniziano il quarto fortissimo, e cominciano un piccolo ma significativo recupero. Carlo chiama time out ma le cose non cambiano; ora siamo a + 10, sette punti dilapidati in pochi minuti. Non segniamo da un po’, la palla è ancora degli avversari che possono portarsi sotto la doppia cifra ma, nella transizione offensiva, una buona difesa di Thomas e Vulpy permette il recupero; palla vagante che Thomas raccoglie prima del loro numero 75, va verso canestro e, anticipando la difesa, appoggia in lay out per il + 12. Morbegno subisce l’interruzione del break favorevole e, abbassando l’intensità, ne subisce uno che di fatto chiude la partita. Negli ultimi 5 minuti piazziamo un parziale di 19 – 8 e portiamo a casa il foglio rosa con il finale che dice 72 – 51.

I ragazzi erano ben consapevoli dell’importanza della partita, se ne era parlato durante tutta la settimana. E’ vero che il risultato non sempre conta (ma sapete bene io come la penso…) però, questa vittoria, ci garantisce quasi matematicamente almeno il terzo posto in questo girone Silver con la possibilità, ancora da non escludere, di giocarsela per piazzamenti ancora di maggior prestigio. Se è vero che la fame vien mangiando, stando ben attenti a non fare indigestione, perché non continuare ad assaporare le gustose pietanze che ogni partita i nostri ragazzi ci propongono (a proposito, la prossima si va a Sondrio, l’agriturismo ci aspetta !!!!).

Certo, è ancora presto per tirare le somme di questa stagione, ma permettetemi di elogiare l’ottimo lavoro fin qui svolto dal burbero coach Carlo che tra sfuriate e amorevoli consigli ha dato un volto chiaro a questa squadra facendone emergere il potenziale che i più attenti avevano già evidenziato nelle scorse stagioni….

…. E INTANTO IL NOSTRO GRUPPO URLA ANCORA ……

1, 2, 3 INSIEME !!!

+Copia link

0 Responses to “UNDER 13: Nuova Argentia – Morbegno 72 – 51”