Aquilotti 2005: Desio – Nuova Argentia 3 – 3 (30 – 36)

parziali : 6-10,5-1,7-4,5-4,4-10,3-7

Trasferta a Desio. Dopo la rocambolesca vittoria ai punti dell’andata ci aspetta un’altra battaglia. Ci muoviamo tutti insieme come sempre. Arrivati a Desio scopriamo che l’indirizzo non è quello giusto. Ci rimettiamo in macchina e arriviamo alla spicciolata. E’ una palestra di una scuola, il campo è un po’ strano con i canestri molto distanti dalla linea di fondo. Ci sistemiamo vicino alla nostra panchina in una fila di sedie dietro a uno dei due canestri. Sembra di stare a teatro, ma l’aplomb non è lo stesso. Dopo un riscaldamento accelerato l’arbitro dà il via alla partita.

Primo tempo : Spino-Danilo-Biga-Matteo

Le due squadre si danno subito battaglia. Un gran canestro di Spino apre le ostilità, ma il Desio pareggia subito, poi di nuovo Spino, ma a metà tempo siamo 4-4. Un folle canestro di Biga ci riporta in vantaggio. Le due squadre giocano a viso aperto senza tatticismi. Danilo ha un metro di spazio e mette un gran tiro da fuori. 8-4. Accorcia ancora il Desio. Manca poco, teniamo giudiziosamente palla e sul fil della sirena Danilo piazza un tiro oltre la linea dei 3 punti. Si comincia bene. Siamo in vantaggio.

Secondo tempo : Betti-Pippo-Chiara-Leo

Si attende la reazione del Desio che arriva, ma i nostri appaiono frastornati e commettono parecchi errori. Si difende male e si attacca peggio. Rimaniamo attaccati nel punteggio perché Desio ci grazia in molte occasioni. A metà tempo sotto 0-4. Il coach prova a scuotere la squadra, ma non è cosa, Pippo perde palloni banali, Betti si intimorisce, Chiara è l’ombra di sé stessa e anche Leo non brilla. Comunque abbiamo il merito di non mollare, in attacco produciamo solo un libero di Chiara. Finisce 5-1 con l’impressione che si potesse fare molto di più. Tutto da rifare.

Terzo tempo : Paolo-Luca-Lance-Marty

E’ un tempo già importante, ma i nostri partono al rallentatore e subiscono due canestri evitabili. 4-0. Sembra che oggi il motore sia in panne e fatichi molto. Pasticciano un po’ tutti, l’unica che si mantiene lucida è la Marty. Basterebbe poco per rimettersi in partita, il coach comincia ad urlare e la reazione arriva, uno-due di Paolo e Luca e siamo in parità. 4-4. Grossa ingenuità e torniamo indietro, il Desio oper un piccolo allungo, i nostri provano a rientrare ma senza troppa convinzione. Perdiamo anche questo tempo, la situazione si fa preoccupante. Indietro 2-1 con Desio in controllo.

Non c’è intervallo, ma nel frattempo arrivano Ezio e Max reduci dalle partite di Joe e Niki con fortune alterne. Preoccupazione in curva, ma il coach garantisce “E’ ancora lunga”.

Quarto tempo : Spino-Biga-Matteo-Danilo

Rientrano i 4 che avevano vinto il primo quarto, si parte bene con un canestro di Biga, ma Desio pareggia subito. La partita è punto a punto, dura e arcigna. I nostri combattono, ma il Desio è ottimamente messo in campo. Subiamo un libero e andiamo sotto. Il tempo passa, Spino prende falli e conquista liberi, ma ne mettesse almeno uno! Rimaniamo sotto a un minuto dalla fine, quando Biga mette a segno un rocambolesco canestro che ci rimette avanti. Desio prova a reagire, ma perde palla, Spino dovrebbe congelare il gioco, ma cosa fa ? Tira da 5 metri senza segnare, sul capovolgimento di fronte prendiamo canestro e andiamo sotto. A Danilo non riesce un altro miracolo e così segniamo il passo anche stavolta. Adesso è dura, Ezio e Max cominciano a chiedersi se fosse stato meglio tirare dritto per Gorgonzola.

Quinto tempo : Pippo-Betti-Chiara-Leo

Ale e Giorgio cercano di tenere in vita una squadra spenta e in questo momento molto sfiduciata. I quattro in campo però entrano con buon piglio, Pippo e Betti fissano subito il punteggio sul 4-0. La curva, anch’essa scoraggiata, si rianima, c’è ancora speranza. Desio è un po’ spiazzata da questa reazione, ma resta a un tiro di schioppo e noi non possiamo più sbagliare. Pippo si erge a leader e mette a segno i due canestri che ci tengono a distanza di sicurezza. Arriva poi finalmente un acuto di Chiara e il vantaggio prende consistenza, la rimonta è ancora possibile. Al suono della sirena è 10-4 per noi. Ci basta vincere l’ultimo tempo per portare a casa il match.

Sesto tempo : Paolo-Luca-Marty-Lance

Ultimo round. Le facce dei nostri ora sono più rassicuranti, ci basta vincerlo con qualsiasi punteggio, ma l’inizio non è dei migliori e andiamo subito sotto 3-0. Sembra notte fonda, ma la curva ora incita fortissimo i nostri e qualcosa si muove. Paolo fa 2/2 dalla lunetta e andiamo a -1.. Siamo a metà tempo ed è ancora lunghissima. Azioni da una parte e dall’altra, con squadre piuttosto stanche. Un gran canestro di Luca ci porta avanti. 4-3. La curva esulta. Rimonta completata, ora occorre gestire. Mancano 2 minuti. Gran tifo dei compagni dalla panchina. Altro 2/2 di Paolo dalla lunetta, 6-3. Desio prova ad accelerare, ma i nostri sono in trance agonistica, Lance è un muro. Desio è imprecisa dalla lunetta e non riesce ad avvicinarsi, un libero di Luca ci regala un altro punticino di vantaggio. I nostri ora tengono palla e fanno passare il tempo. I secondi passano e arriva il suono della sirena e l’urlo liberatorio della nostra curva con esultanza da stadio, sembra di aver vinto una finale!

Indubbiamente una partita dalle grandi emozioni. Mi soffermo sull’aspetto caratteriale della nostra squadra, non è facile rimontare da 3-1 a 3-3 a Desio, da questo punto di vista grande prova di orgoglio e di carattere e altra prova di maturità superata dai nostri. Soddisfatti della vittoria, il gioco espresso oggi non è stato di prima qualità, tanti errori e molte scelte sbagliate, vero è che c’erano in campo anche gli avversari che pressavano molto, ma in alcune fasi i nostri sembravano poco reattivi. Curioso l’andamento della partita, ognuno dei 12 in campo ha lo stesso bilancio : un tempo vinto e uno perso e per questo possiamo solo parlare per l’ennesima volta di vittoria di squadra. Tante le emozioni in curva, personalmente ho perso 10 anni di vita, la partita è stata piena di emozioni e di colpi di scena, se anche avessimo perso avremmo comunque applaudito i nostri che si sono battuti davvero con coraggio. Il tutto comunque si è svolto in un clima di grande correttezza con tifoserie impegnate esclusivamente ad incoraggiare la propria squadra. Si replica domani a Corsico, di nuovo in trasferta.

Foto a cura di Dexter Malabanan.

+Copia link

0 Responses to “Aquilotti 2005: Desio – Nuova Argentia 3 – 3 (30 – 36)”