Esordienti 2004: Nuova Argentia – Villasanta 38 – 39

Partita inedita contro i pari età di Villasanta non avendoli mai incontrati finora, la partita d’andata verrà recuperata in data da destinarsi. Dopo la sconfitta della settimana scorsa a Cernusco, maturata tutto sommato dopo una buona partita, ci attendiamo una reazione d’ orgoglio :

1′ frazione : Simo, Andre, Serg, Tia, Ricky, Edo. I ragazzi non tradiscono le attese e partono a tutto gas, Edo e Serghey mordono le caviglie. Difesa aggressiva e ripartenze al fulmicotone questo è il tema iniziale. Marchia, al solito si lancia senza paura tra le maglie avversarie e trova canestri e liberi. I blu di Villasanta con un tiro allo scadere rintuzzano un parziale che li vede sotto di 7. 13 – 6 alla sirena.

2′ frazione : Gabry, Lory, Teo, Davide, Gio, Thomas. Al ritorno in campo, il gioco cambia radicalmente visti i giocatori in campo e con Thomas e Giova lottiamo pesante sotto canestro, con quest’ ultimo che trova buoni movimenti e soluzioni per insaccare. Gli ospiti reagiscono e con il nr.55 trovano i canestri per rimanere in scia. Da sottolineare il comportamento deprecabile del pubblico ospite, con commenti dal primo all’ultimo fischio arbitrale che nemmeno i richiami dei due allenatori servono a tranquillizzare. 27-19 all’ intervallo.

3′ frazione : Si riparte, e come spesso è accaduto in passato, pecchiamo di superficialità rientrando molli e sconclusionati forse cullandoci per il vantaggio accumulato. Forzature senza senso in attacco e marcature all’acqua di rose in difesa permettono ai ragazzi di Villasanta di ritornare sotto. 1 canestro di Andre e 1 libero di Mattia in 8 minuti sono davvero poco. Progressivo 30-26.

4′ frazione : Succede un po’ di tutto, purtroppo, in campo e fuori, e gli ospiti con un contropiede a 3 secondi dalla fine trovano il canestro dell’insperata vittoria. 38-39 il finale.

Un finale amaro, le premesse sembravano davvero altre. Non riusciamo a gestire la partita, partiamo quasi sempre in maniera convincente poi bastano un po’ di canestri e la pressione avversaria per farci sbandare. La mia impressione è che non sia stato ancora compreso e digerito il passaggio dai 6 tempi parziali degli Aquilotti al punteggio progressivo degli Esordienti. Mi spiego meglio. Fino allo scorso anno bisognava spingere al massimo dal 1′ secondo e la linea del traguardo erano i 6 minuti e i successivi 6 erano un’altra storia e qui eravamo maestri. Ora invece col punteggio progressivo ci dobbiamo rendere conto che ogni singola difesa, ogni singolo canestro è un mattoncino che serve ad arrivare al traguardo lontano dei 32 lunghissimi minuti. Se entro in campo e non do sempre il massimo, scavo un fossato che lascio in eredità ai miei compagni che entrano dopo di me. Il mio compito non sono più i 6 minuti, sono i 32 da raggiungere INSIEME… Una parola tanto abusata ma che ora mi sembra molto opportuna. Gruppo, tenuta psicologica e determinazione.

Perdere non fa mai piacere, ma le migliori rinascite partono dalle sconfitte e quale migliore occasione per provarci? Noi siamo sempre sugli spalti e non molliamo ma ora tocca a voi ! FORZA RAGAZZI !

+Copia link

0 Responses to “Esordienti 2004: Nuova Argentia – Villasanta 38 – 39”