Aquilotti 2005: Nuova Argentia – Cernusco 0 – 4 (37 – 57)

Ultima partita di campionato contro la corazzata Cernusco, fin qui quasi imbattuta. E’ un test impegnativo, ma che va affrontato senza timore, consapevoli della propria forza. Si gioca di domenica alle 13.30 in piena digestione, almeno noi. Grande affluenza di pubblico.

Nella prima frazione i nostri combattono ad armi pari contro il fortissimo quartetto avversario riuscendo anche a costruire delle belle azioni. Soffriamo sotto il canestro la grande fisicità avversaria, i nostri si battono con coraggio, ma è davvero dura. Comunque il tempo rimane in bilico fino a un minuto e mezzo dalla fine quando il Cernusco opera un mini allungo che i nostri nonriescono a rintuzzare. Finisce 10-6 per gli ospiti.

Nella seconda frazione c’è grande equilibrio e bel gioco a tutto campo. I nostri provano a mettere la testa avanti ma Cernusco risponde sempre, trovando canestri incredibili. Tuttavia a tratti riusciamo ad andare in velocità e a metterli in difficoltà. A meno di un minuto dalla fine Cernusco arriva sull’8-8 e abbiamo la palla della vittoria, ma sbagliamo un facile canestro e soprattutto non mettiamo neanche uno dei due liberi a 5 secondi dalla fine e la frazione finisce in pareggio sull’8-8 con tanti rimpianti.

Nella terza frazione continua il grande equilibrio, sembra incredibile vedere i nostri lottare alla pari pur rendendo in media 5-6 cm agli avversari. Rispondiamo colpo su colpo agli avversari che conquistano tanti rimbalzi, ma non riescono ad allungare e devono sudarsi fino all’ultimo secondo la vittoria del tempo per 8-6.

Si va al riposo sul 2-0, ma con i nostri pienamente in partita in tutti i tempi.

Nella quarta frazione sale in cattedra il n.11 avversario che appare immarcabile anche per il nostro Spino, che non riesce ad arginarlo. Il Cernusco piazza un bel parziale e opera un allungo a metà del tempo. I nostri non si demoralizzano e continuano a lottare su ogni pallone. Provano a riavvicinarsi, ma alla fine devono arrendersi alla forza del Cernusco.

Nella quinta frazione i nostri partono bene, ma poi devono subire il furioso ritorno degli avversari che dominano a rimbalzo e non riescono a rimanere in scia, pur lottando con coraggio. Impressionante il pressing avversario che ci mette in grossa difficoltà sulle rimesse. La frazione finisce con un ingeneroso 15-6.

Nell’ultima frazione i nostri sono decisi a portare a casa almeno un tempo, lo meriterebbero per quanto fin qui hanno fatto vedere. C’è grande equilibrio. Siamo punto a punto fino alla fine, ma ci manca il colpo del ko, dalla lunetta siamo imprecisi e dobbiamo accontentarci di un altro pareggio per 6-6, anche in questo caso con qualche rimpianto.

Partita molto bella e ben giocata da entrambe le squadre. Momenti di ottimo basket, con il Cernusco che deve impegnarsi a fondo con un roster di gran qualità per avere la meglio sui nostri. Tante indicazioni positive per il coach che ha apprezzato il gran coraggio e la gran voglia di battersi su ogni palla di ognuno dei 12 protagonisti. Termina così il campionato, con un bilanciodi 22 vittorie e solo 4 sconfitte e neanche il più ottimista a novembre avrebbe pronosticato numeri di questo genere.

Ripercorriamo questa spettacolare cavalcata.

Si comincia a novembre, tanto timore all’esordio, squadra un po’ contratta, ma arriva un 6-0 a Sant’Angelo Lodigiano. Altra vittoria col Carnate il giorno dopo e poi con Assago la settimana dopo. La prima sconfitta arriva in casa con Monza a metà dicembre, dopo una partita molto equilibrata. Una sconfitta che insegnerà molto. Agevole vittoria il giorno dopo contro Buccinasco. Dopo le vacanze natalizie arriva la trasferta di San Donato, dove i nostri trovano un ambiente difficile e ostico, ma si battono come leoni. La partita finisce in parità assoluta e si va al supplementare, dove abbiamo la meglio sugli avversari, conquistando una vittoria di gran valore. Il giorno dopo altra vittoria con Bernareggio dopo una partita molto equilibrata, vinta per aver gestito alla grande le fasi calde di ogni tempo della partita. Doppio impegno casalingo nel week-end dopo contro Desio, nella prima di due battaglie. Partita maschia e combattuta che i nostri vincono solo al fotofinish contro i quotati avversari con mille sofferenze nell’ultima frazione. Meno sofferta la vittoria contro il Corsico qualche ora dopo.

Arriva il week-end più difficile, sabato Cernusco e domenica Posal. Perdiamo nettamente con il Cernusco e di misura contro la Posal, ma la strada è quella giusta. Il girone di andata si conclude con la vulcanica vittoria contro Robbiate e la bella affermazione al PalaBasletta di Vigevano, nella trasferta più lunga del campionato. Il girone di ritorno comincia con la nuova vittoria contro il Sant’Angelo Lodigiano e la domenica dopo arriva una bella vittoria ad Assago con gran dimostrazione di forza. E’ un sabato piovoso quello che ci porta nella difficile palestra di Monza. Ancora una partita equilibrata con loro, 1-1 dopo i primi tre tempi. Il capolavoro arriva nel quarto e quinto tempo dove i nostri hanno la meglio sugli avversari e ottengono una vittoria di grande prestigio, dimostrando una grande maturità. Segue la agevole vittoria con il Buccinasco. Il sabato dopo arriva al palestrone il Meta 2000 per la rivincita dell’andata. I nostri sfoderano un’altra gran prestazione e battono gli avversari lasciando loro solamente le briciole. Il giorno dopo altro colpo esterno a Bernareggio ed ennesima doppietta. Finale caldo. Trasferta di Desio, sembra arrivare un’altra sconfitta, sotto 3-1 prima degli ultimi 2 tempi, ma i nostri non muoiono mai e con una rimonta entusiasmante portano a casa anche questa partita. Il giorno dopo si va a Corsico, impegno più light, con i nostri che, per nulla appagati, riescono anche a raggiungere i 100 punti. Niente male. Altro crocevia della stagione. Arriva al palestrone la Posal. Gran partenza. Subito 2 tempi a zero. Ma gli avversari ci raggiungono. Siamo 2-2 prima dell’ultimo tempo. Grandi emozioni e finale punto a punto con i nostri che prevalgono mettendo dentro 2 liberi a pochi secondi dalla fine e mandano in visibilio la nostra calorosissima curva che li sostiene dal primo all’ultimo secondo di ogni partita. Partita sottotono a Carnate il giorno dopo, ma arriva comunque un’altra vittoria. Tranquilla affermazione una settimana dopo con Vigevano, poi ultima trasferta a Robbiate di lunedi. Grande battaglia nella palestra ospite, altra partita da cardiopalma vinta nell’ultimo tempo con una gran prova di forza dei nostri. La sconfitta casalinga di Cernusco è storia di oggi, ma prima di quella contiamo ben 14 vittorie consecutive!! Una macchina da guerra che non conosce ostacoli! Che altro dire ? Ci meritiamo un tutti un 10 e lode, dai giocatori, ai coach, alla società e ai genitori, sempre presenti ovunque e a qualunque orario.

Da domani si volta pagina,il coach alza i canestri e comincia una fase ancora più difficile dove il minibasket gradualmente diventa basket. “Vediamo cosa viene fuori” dice il coach….

Foto di Dexter Malabanan.

+Copia link

0 Responses to “Aquilotti 2005: Nuova Argentia – Cernusco 0 – 4 (37 – 57)”