Under 13: Un bellissimo risveglio…

NUOVA ARGENTIA GORGONZOLA – GIARDINO ORSENIGO 46 – 39

Nuova Argentia: Vulpiani 10, Colombo 5, Fratesi 3, Napoletano 2, Merli 15, Marchianò 3, Canegrati 5, Vergani 3, Marelli, Zucchella, Villa, Sirtori.

Tiri liberi: Nuova Argentia 7/18 – Orsenigo 7/26

… domenica pomeriggio, ore 16:47 sento una sirena che irrompe fragorosa nel mio sogno; mi desto di soprassalto e apro gli occhi…. Deja vù !!! Ancora una volta quei ragazzi che corrono e saltano per il campo, ancora una volta intorno a noi gente di ogni età che sorride e applaude quegli scalmanati, ancora una volta un ragazzo alto, molto alto, che nella sua tranquillità sorride compiaciuto, ancora una volta un tabellone acceso che mostra, chiari, dei numeri che, ancora una volta, gridano la vittoria dei nostri Under 13 !!!

Ma questo non è più un sogno, la realtà è più bella, più emozionante, la senti viva intorno a te, con gli abbracci, i “cinque” e le pacche sulle spalle della gente e dei giocatori, i complimenti a tutti quelli che hanno permesso al sogno di diventare una cosa vera.

Chiudo gli occhi per un istante e ritorno a settembre, vedo un nuovo allenatore che fa fatica ad essere compreso dai ragazzi, vedo un torneo a San Giuliano dove fatichiamo a stare in campo e …. sono a fine ottobre, a Bielmonte, e vinciamo una partita bellissima contro Biella e portiamo a casa il nostro primo trofeo da vincitori e …. novembre, il campionato, girone di Bergamo con squadre mai viste prima e arrivano le prime vittorie, cinque su sei nella prima fase e …. si passa al girone Silver, ancora squadre e palestre sconosciute; e così ti capita di giocare al Pianella o sul parquet che fu della Pool Comense e vedi un pezzo di storia del basket italiano ma tu ormai pensi solo alla tua partita e …. ritorno a questa domenica pomeriggio e mi rendo conto di quello che questi ragazzi hanno fatto. Dodici vittorie su quattordici giocate nel girone Silver di cui sette di fila nel girone di ritorno, 17/20 nell’intero campionato ma soprattutto un miglioramento tecnico e mentale in campo impensabile all’inizio di questa stagione….. magnifici !!!

Riavvolgo il nastro, voglio rivedermi la partita di oggi, me la voglio godere fino in fondo questa strameritata vittoria…

Scendono in campo i soliti cinque e si capisce subito che sarà una vera battaglia; errori in attacco da entrambe le parti ma tanto merito alle difese di entrambe le squadre. Pur con un paio di giocatori che mancavano all’andata, oggi Orsenigo non riesce a scappare e anzi fa fatica a mantenere il contatto. La nostra difesa è molto preparata anche contro i loro giochi sui blocchi, a rimbalzo non concediamo nulla e in attacco apriamo il campo con ottimi tiri da fuori. Vulpy apre bene l’area con le sue penetrazioni.Cigno e il Frate la mettono da tre e Thomas da due da lontano … perfetto. Siamo già a + 7.

La seconda frazione è più combattuta. Gli avversari riescono a ricucire un po’ lo svantaggio nei minuti iniziali, in attacco ci affidiamo solo alle conclusioni di Merli e Marchia. La difesa continua comunque a reggere bene e andiamo al riposo ancora in vantaggio per 25 – 22.

L’inizio del terzo quarto ci fa rivivere gli incubi di Cantù. Un mini parziale di Orsenigo li riporta in vantaggio. Ma come al solito non è finita qui; la dormita generale dura poco questa volta e in pochi istanti recuperiamo lo svantaggio e cerchiamo di allungare nuovamente. Perdiamo Vulpy per cinque falli ma i compagni non lo fanno certo rimpiangere. Big, Cigno, Stefano e Zucca lottano a rimbalzo e catturano più rimbalzi che possono, le chiusure in difesa continuano ad essere impeccabili, i piccoli si buttano a terra per recuperare ogni pallone. Le due squadre chiudono il quarto con 11 punti a testa: 36 – 33.

Ancora 10 minuti, inutile guardare il tabellone e pensare alla partita dell’andata. Ora siamo qui a giocarci questa, vada come vada. Ma quando, a 5 minuti dalla fine, il punteggio recita 42 – 34 una piccola luce si accende; sulle facce degli avversarsi si legge la paura, solo 5 punti e il loro vantaggio verrebbe cancellato. Noi ci proviamo in tutti i modi ma per due volte ci manca lo spunto per portare il vantaggio in doppia cifra. Le forze e il tempo cominciano a venire meno ma siamo sempre e comunque avanti noi. E’ ora di cominciare a festeggiare la vittoria, finiamo con la palla in mano nostra e il tabellone che fissa il punteggio sul 46 – 39.

Era il nostro sogno, lo abbiamo realizzato. Al di là di ogni possibile interpretazione, la classifica finale ci vede in vetta a pari punti con gli odierni avversari, un risultato che 7 mesi fa in pochi avrebbero pensato raggiungibile. Grandissimo gruppo, sempre unito dentro e fuori dal campo, pronto ad accogliere ogni cambiamento, il nuovo allenatore, i nuovi compagni, le nuove sfide….

Ne ho scritte tante quest’anno, sono stato critico e cattivo quando ho visto mancare l’impegno e ho esaltato tutti quando la squadra ha dato il massimo nelle situazioni più difficili; su tecnica e fondamentali abbiamo ancora moltissimo da lavorare e questo è certamente un bene se riusciamo ad ottenere adesso questi splendidi risultati. Ma su una cosa, quest’anno più che mai, non possiamo più avere alcun dubbio: sulla forza di volontà, sull’impegno e sul cuore di questo gruppo, sulla loro voglia di giocare a basket e di stare insieme…..

1, 2, 3 INSIEME !!!

+Copia link

0 Responses to “Under 13: Un bellissimo risveglio…”