Scoiattoli 2007: L’Inzago all’Argentia Stadium

Non so come dirvelo gentili telespettatori, ma anche oggi abbiamo vinto… Anzi direi che i nostri ragazzi non conoscono la pietà in campo, 6 a 0 che fa di questa squadra una delle più forti formazioni degli ultimi 20 anni. Anche il nostro amato coach in conferenza stampa ha dichiarato che da quando fa l’allenatore non gli è mai capitato di avere nel suo organico tanti talenti tutti assieme, e alla domanda un po’ scomoda di un giornalista come “Mr Gobbo, è merito del suo predecessore che li ha preparati così bene nelle due stagioni precedenti?” lui risponde semplicemente così: “Il sig. Luciano (storico allenatore di basket da 23 generazioni a Gorgonzola) li ha allevati, ma io li ho svezzati!”. Le mamme al sentire questo verbo ‘allevati’ si irrigidiscono e si chiedono “Ma come allevati? E noi chi siamo? Oggi è anche la nostra festa!”.

— MAI DETTO NIENTE DI TUTTO CIO’… STEFANO 🙂 —

A fine partita vogliamo un bell’uovo di pasqua al cioccolato fondente perché al latte fa male, Cusi capisce tutto, si assenta due tempi e va all’Esselunga a prenderlo, paga Stefano e mamme accontentate.

Si inizia, primo quartetto composto da Muscolino, Puma Valeri, Luca Newman Cataldi, e la Molla… Si intuisce subito che anche oggi non sarà facile per gli avversari scardinare l’Argentia Stadium e infatti Muscolino apre le danze con un bel canestro con un tuffo carpiato e spettacolare tanto che mamma Alessia comincia a tirare fuori i fazzoletti per l’emozione (amore di mamma). La Molla intanto corre e si smarca bene nelle linee nemiche suscitando vistosi applausi tra i sostenitori in curva sud, ma attenzione….cosa succede?? Si è proprio lui, Luca Newman Cataldi (per i suoi occhi blu cielo come il famoso attore) scopre che nel basket esiste anche il tiro, e oltre a recuperare palloni s’invola spesso sotto il canestro avversario e che fa? TIRAAAAAAAA! Signori, qui non siamo più di fronte a un gran difensore famoso in tutta la Brianza, ma ora diventiamo testimoni di una vera trasformazione sportiva… Un ragazzo che fino a poco tempo fa non tirava neanche una pallina di carta in un cestino, ora ci ha preso gusto e ci prova come tutti gli altri, 10 e oggi PRIMO UOMO SKY senza alcun dubbio! La Molla non è da meno e mette a segno il terzo centro, 6 a 4 per noi e si passa al secondo tempo.

Mentre Cusi è all’Esselunga entrano Conan, il Piccolo Lord , Boccolo d’oro e il Cigno. La musica non cambia e Marcus, con un bel ciuffetto all’insù sicuramente fatto dalla mamma, decide di fare 3 canestri di fila sotto la propria curva in preda al delirio, con papà Antonio ormai completamente esaltato e con la fascia dell’Argentia sulla fronte! Ma attenzione… Il talentuoso Cigno prova il tiro da tre ben 17 volte non prendendo neanche il tabellone in alcuni casi e secondo voi perché amici lettori sportivi:

A – La mamma gli aveva promesso una mancia sostanziosa in caso di canestro

B – Cusi gli ha consigliato di tirare la palla come se fosse un giavellotto

C – La ragazza era in tribuna e con un canestro da 3 si beccava ben 3 baci

D – Ci ha provato e basta

Chi può dirlo? Una cosa è certa: il nostro scoiattolo forzuto merita un bel 9 in pagella, prestazione sempre sopra le righe e grande prova di forza.

Terzo tempo all’insegna di una spremuta di sangue ad opera di questo quartetto: proiettile Matteo, Maestro, Boccolo nero e Fabio la torre gemella… 14 a 1!! No, dico: 14 a 1!! A voi le considerazioni… Da segnalare in questo frangente il SECONDO UOMO SKY di questa splendida vittoria, Boccolo detto anche il Tulipano Nero, e si perché il ragazzo (ieri ha compiuto gli anni) è stato una vera furia (nero di capelli come il famoso cavallo tra l’altro)… Ha recuperato palloni ed è andato a canestro mettendo a segno 2 punti bellissimi (forse i più spettacolari) con tanto di dedica alla mamma. Non si capisce se è per la festa organizzata il giorno prima con tanto di regali o perché era la festa di tutte le mamme, ma quel che conta è che il nostro scoiattolo ha dimostrato di essere pronto per l’NBA! 10 IN PAGELLA anche a lui e beato te che hai ricevuto anche il Lego di Star Wars come regalo! Ottimo come sempre il lavoro di contenimento di Fabio la torre, che nonostante i due svenimenti avuti in campo, regala sempre sicurezza a tutto il reparto difensivo (uno come lui è meglio averlo come amico) e placa sul nascere ogni timida reazione avversaria, 8 in pagella e grande carattere!

Il tempo successivo è una conferma della supremazia dell’armata di Gobbo… Il Puma e il Cobra dettano i tempi, gli avversari per loro sono solo gazzelle allo sbaraglio e loro ne fanno una scorpaccaita, i tempi successivi servono solo a soddisfare la loro fame di punti!

Meno male che il nostro bel Martino detto “Goniometro”, con la sua lucidità rallenta l’agonia degli avversari con uno stile da vero gentiluomo. 8 in pagella a questo biondino che ha nel sangue la matematica.

Proiettile Carl Lewis Matteo chiude la partita con una serie di canestri ben calibrati che danno la benedizione a una squadra ormai famosa in tutta la regione, superbo questo scoiattolino dai piedi veloci!

Solo in un tempo Inzago pareggia 10 a 10 e a quel punto io e la mia consorte insieme ai miei suoceri che per l’occasione erano in tribuna d’onore, chiediamo alla nostra amata curva di avere un po’ di pietà per i blues ma la risposta è stata chiara: Renato tu pensa a far l’articolo, qui si vince e non si fanno prigionieri!

Grazie ragazzi, bella domenica anche oggi e sempre forza Argentia!

Intanto Cusi è ancora all’Esselunga a cercare l’uovo…

+Copia link

0 Responses to “Scoiattoli 2007: L’Inzago all’Argentia Stadium”