Esordienti 2005: Robbiate – Nuova Argentia 30 – 33

(6-9,14-17,20-27)

Dopo la scoppola milanese arriva un’altra trasferta difficile, quella di Robbiate, da sempre ostica sia dal punto di vista tecnico che ambientale. Ci muoviamo tutti insieme dal palestrone alla volta di Merate. Arrivati sul posto per problemi tecnici la partita inizia con un po’ di ritardo.

Nella prima frazione il coach schiera Spino-Paolo-Chiara-Ricky-Biga e Matteo. Dopo una breve fase di studio il primo canestro lo realizzano gli avversari, subito pareggiato da Biga con un bel numero. Si va avanti con botta e risposta, la partita è spigolosa, gli arbitri fischiano ogni contatto e le squadre cominciano a caricarsi di falli. Spino si accende e con due canestri nel finale e ci dà un piccolo vantaggio, ma commette anche il terzo fallo. La frazione si chiude sul 9-6.

Nella seconda frazione vanno in campo Pippo-Betti-Luca-Danilo-Lance. L’inizio non è dei migliori e dopo 2 minuti perdiamo il piccolo vantaggio iniziale. Fisicamente gli avversari ci sovrastano e facciamo un po’ fatica, ma Pippo si conquista qualche libero che ci fa tornare avanti. Continua lo stillicidio di falli, anche Lance arriva a 3, ma mette dentro due liberi sul finale che ci fanno chiudere la seconda frazione avanti di 3 punti. 17-14.

Intervallo ridotto per recuperare il ritardo e si riparte subito.

Nella terza frazione il coach si affida a Pippo,Paolo,Biga,Chiara,Matteo,Lance. La partenza è incoraggiante, i nostri si sciolgono e cominciano ad azionare il turbo, arrivano 2 punti dalla lunetta di Pippo e 4 punti di Paolo che ha la meglio sul suo avversario, poi Matteo in contropiede completa un parziale di 8-0 che ci porta sul +11, 25-14. Gli avversari accusano il colpo, ma i nostri non ne approfittano, potremmo dilagare ma commettiamo qualche errore di troppo. Di colpo gli avversari si riprendono e operano un contro parziale di 6-0, fermato dal bel canestro di Chiara e chiudiamo la frazione con un positivo +7.

Nella quarta e ultima frazione vanno in campo Spino,Luca,Ricky,Danilo e Betti. Un canestro di Betti apre le danze, poi arrivano due tiri maligni di Danilo e a metà tempo torniamo a +11. Sembra fatta, ma le partite vanno giocate fino alla fine. Spino e Luca commettono il quarto fallo, che in pochi vedono, il Robbiate tenta il tutto per tutto alzando il ritmo, i nostri non riescono a gestire e in breve tempo si fanno rimontare. Luca e Spino sprecano tanto, a volte basterebbe tenere un po’ più il pallone e non andarsi a mettere in situazioni difficili. A 1 minuto e mezzo dalla fine siamo sopra di 3, gli avversari vedono la rimonta. Comincia a subentrare la paura, la nostra area è un fortino, i nostri tirano fuori gli attributi vogliono vincerla fortemente, Spino è impreciso in attacco, ma dietro recupera tanti palloni e negli ultimi secondi finalmente congela il pallone e così portiamo a casa una soffertissima vittoria.

La partita è stata tirata e sofferta fino alla fine, c’è stato qualche momento di tensione sugli spalti, ma in sostanza nulla di rilevante. Contro il Robbiate sono sempre battaglie equilibrate, è un campo ostico dove in campo la vittoria te la devi guadagnare punto dopo punto senza abbatterti per le difficoltà ambientali e sugli spalti bisogna rimanere calmi e tranquilli, qualunque cosa si veda in campo.

La squadra ha dimenticato la sconfitta con il Sanga da un punto di vista caratteriale, ha lottato dall’inizio alla fine giocando senza paura. Tanti gli errori commessi e le scelte sbagliate, ma i nostri sono rimasti sempre in partita e la distribuzione dei punti (quasi tutti a segno) denota un ritrovato spirito di squadra, con ottimi fraseggi e belle azioni, ma anche grandi lotte sotto il canestro. Resta qualche rimpianto per non aver chiuso la partita quando c’era la possibilità, risparmiandoci le sofferenze finali, ma va bene così, sappiamo che il lavoro è lungo e difficile e oggi i ragazzi hanno compiuto un bel passo avanti. Dopo le due trasferte, ora arrivano tre partite casalinghe nelle quali si punta ad un tris di vittorie per poter andare avanti nel Mariani.

Foto di Dexter Malabanan.

+Copia link

0 Responses to “Esordienti 2005: Robbiate – Nuova Argentia 30 – 33”