Aquilotti 2007: Nel segno del Cobra e Muscolino

Partita attesissima quella di oggi con due formazioni a confronto molto preparate e soprattutto molto titolat.

L’Argentia e il Carugate si sfidano in una di quelle che sarà una delle sfide più emozionanti della stagione, sotto gli occhi attenti del pubblico non pagante seduto in tribuna… Al caldo! (meno male che i nostri ragazzi giocano a basket e non a calcio anche perchè ieri si congelava all’aperto).

Lo stadio è pieno, la tifoseria avversaria è pronta a tifare i propri beniamini anche con bandiere che sinceramente ho un po’ invidiato (bellissima la loro dei pirati, stemma della squadra, complimenti la voglio anch’io sigh..), mentre la nostra curva parte lenta, un po’ assonnata ma per poi riscattarsi nei due tempi finali.

Primo tempo, entrano Spillo, tornado Matteo (d’alessandro), Puma e Cobra. Proprio quest’ultimo dimostra fin da subito che sarà l’uomo Sky di oggi non sbagliando un passaggio e, con una freddezza tipica del famoso e temutissimo rettile, piazza due canestri da paura. Ottima la sua prestazione tanto da richiedere a fine partita un aumento di contratto alla società, bravo Cobra, 10 per te oggi! Il Puma appoggiato da uno Spillo super pungente (anche per lui un bel centro) conclude l’opera con un canestro a pochi secondi dalla fine e ottiene la vittoria del primo set, 9 il suo voto e 8 a 7 per noi.

Si va al secondo tempo: entrano il bel Luca occhi di ghiaccio, Maestro super star, Nick mano fredda e Kinderino. 4 nomi signori, che farebbero tremare i polsi anche ai nostri politici che sono sempre sereni in ogni situazione, forse perchè accadono a loro insaputa o forse perchè non conoscono ancora l’armata Argentia… Si inizia, Maestro sale in cattedra e da i tempi giusti, gioca con tre mani… Si si, la terza non si vede dalla tribuna ma dai suoi movimenti sembra proprio che ne abbia 3! Fa due centri e manda in volata Nico e Luca che, dopo aver ringraziato dei continui assist del talentuoso aquilotto, gli prometteranno a fine partita una cena pagata al Mad a base di pizza e cola… E Kinderino? Lotta su tutte le palle, dolce dal nome ma tremendo nei contrasti, un polipo vivente, grande cuore e spirito di sacrificio da vendere… Si schiera in trincea e non fa passare nessuno, o almeno rende la vita difficile agli avversari! Superbo e 7 1/2 la sua prestazione, voto un po’ condizionato dalla mira oggi, forse per l’emozione della presenza della mamma sugli spalti (la mamma è sempre la mamma e lui ha occhi solo per lei trascurando il tabellone… Ma va bene cosi e 8 a 6 per noi).

Terzo tempo entrano Tororichi, Molla d’acciaio, Muscolino e Conan Miele. Il Carugate gioca molto bene e organizzato, ben 5 donne in squadra e alla faccia di chi dice che sono il sesso debole… Si sbaglia di grosso! I nostri Aquilotti subiscono pur sempre a testa alta i pirati ma perdono 13 a 8 nonostante il bel canestro a uncino di Muscolino, la potenza devastante di Conan specialmente sulle fasce e l’imprevedibilita’ di toro Richi in fase di attacco.

Quarto tempo, entrano Spillo, Tornado, Puma e Cobra. Subiamo la velocità degli avversari, ci sovrastano, in campo due donne imprendibili e super accanite spennano gli aquilotti con un 7 a 2, perdiamo anche il quarto tempo: parità assoluta… E qui la curva sud comincia a capire che i minuti finali saranno esilaranti…

Il quinto tempo con Maestro, Tororichi, Conan, Nick, Spillo, Kinderino. Sono entrati quasi tutti tranne Cusi, anche a causa della sfortunata espulsione per 5 falli di Nick mano fredda (tranquillo Nick siamo tutti con te e ti meriti un bel 8 oggi, soprattutto per non aver ascoltato i famosi consigli non richiesti della mamma sugli spalti). Si conclude con un tormentato ma efficace 7 a 2, respiriamo ma non basta, sarà l’ultimo set a dare il verdetto e qui signori è assolutamente vietato per i cardiopatici…

SESTA FRAZIONE DI GIOCO:

MUSCOLINO

KINDERINO

LUCA OCCHI DI GHIACCIO

MOLLA D’ACCIAIO

Si loro! Proprio loro hanno dato vita a un dei più bei tempi della storia dell’NBA, NCAA, SERIE A italiana, al cardiopalma!! Il tifo ospite comprende che dopo aver giustamente tifato per i propri giocatori (eccezionali veramente) è arrivato il nostro momento, e si svegliano tutti: i coniugi Valeri (fino a quel momento in fase rem), i gemelli Penny (un po’ in ansia ma pur sempre contenuti come da loro stile), mamma Muscolino (tiratissima con un sorriso quasi isterico ma bello da vedere), il figlio di Dino ed Elisa (cercava di dormire da un’ora ma alla fine ci ha rinunciato e alzatosi dalla carrozzina con i capelli ritti ha cominciato a battere le mani), mamma Maestroni (non aveva ancora pianto fino a quel momento), papa’ Spillo (mentre pensava al terzo erede in arrivo, nano Spillo appunto, e si stava chiedendo se anche lui avesse giocato un domani a basket) e il sottoscritto con ogni tipo di “uhhhhh” ad ogni azione.

Il tifo Argentia esplode ma l’apoteosi avviene quando Muscolino, con un tiro acrobatico e a giro in caduta libera, segna uno dei canestri più sensazionali e originali di quest’anno! Svengo io e paresi alla mamma, 10 in pagella per lui (stavolta lo meriti piccolo Aquilotto della mamma)…

11 a 5 per l’Argentia, la panchina si alza in piedi, anche Giulio il figlio di Dino piange… Ma perche’ ha fame e applaude la squadra…

Grande Argentia e un caro saluto dal vostro Renato Abbondanza!! Ciaoo

+Copia link

0 Responses to “Aquilotti 2007: Nel segno del Cobra e Muscolino”