MALASPINA – ARGENTIA 32-67 (11-22,21-35,29-47)

Malabanan 5, Termine 5, Ilic 5,
Galbiati 7, Spinelli 18, Giannini 4, Stigliani 2, Marletta 4, Vergani 6,
Bertini 6, Rossetti 6

Penultima giornata della prima
fase del campionato under 13, girone 11. Scontro diretto tra Malaspina e
Argentia per designare l’antagonista del Cernusco. Si gioca nel classico
tendone dello Sporting Club di San Felice. Nonostante l’ora e la fiera di Santa
Caterina, tutti presenti e puntuali. La squadra è chiamata a capire le proprie
potenzialità dopo la vittoriosa, ma poco convincente, partita con Melzo. Squadra
al gran completo con Ilic e Stigliani che arrivano dai 2006. Le facce in
riscaldamento denotano tanta concentrazione, la partita è sentita.

Nella prima frazione si parte
forte ed è subito 4-0, Spino appare imprendibile e a
metà tempo ci troviamo 14-2. Poi il Malaspina comincia a prendere confidenza,
ma incrementiamo il vantaggio fino a 21-5 a un minuto dalla fine. A questo
punto la squadra si addormenta e nel finale di tempo prendiamo un parziale che
vanifica in parte gli sforzi fatti. Chiudiamo la frazione in vantaggio per
21-11.

Nel secondo quarto continuiamo a
sonnecchiare e a sbagliare e il Malaspina si avvicina pericolosamente sul
15-21. Le urla di coach Di Maria ricordano molto quelle di coach Ferri e la
squadra, volente o nolente, deve reagire. La reazione è pronta, bel canestro di
Ricky che dà il via ad un allungo che porta prima sul 27-15 e poi dopo qualche
minuto sul 35-17. Piccolo rilassamento finale e a metà tempo finiamo sul 35-21.

Nell’intervallo si cerca di
riordinare le idee, in ottica qualificazione anche lo scarto può essere
importante, ma prima bisogna mettere al sicuro la partita. L’inizio del terzo
quarto è incoraggiante e ci portiamo sul 41-21. Oggi il punto di forza è la
difesa che sporca molto bene i tiri degli avversari, spesso fuori equilibrio.
Piccolo break del Malaspina che accorcia sul 25-41. Tuttavia il gioco fluisce
discretamente e solo qualche errore di troppo ci impedisce di allungare definitivamente.
Finiamo la terza frazione in vantaggio 47-29.

Coach Di Maria chiede un ultimo
sforzo e i nostri continuano a correre senza sosta verso il canestro avversario,
lo scarto aumenta e arriviamo 61-31. Gli avversari appaiono stanchi e
sfiduciati e noi sembriamo non mollare. Gli ultimi canestri fissano il
punteggio finale sul 67-32. Molto sportivamente gli avversari ci invitano ad un
piccolo buffet in occasione del compleanno di un loro giocatore.

Oggi segniamo un bel passo
avanti, la squadra risponde molto bene in una partita che alla vigilia era
insidiosa contro avversari che avevano gli stessi punti nostri ed erano
piuttosto motivati. Diversi progressi dal punto di vista del gioco, ma nello
stesso tempo tanti margini di miglioramento se consideriamo i numerosi errori
da sotto e ai liberi. Ma il punto di forza è stato la nostra grande difesa che
lascia le briciole agli avversari pressando in ogni zona del campo. A questo
punto inizia una lunga settimana che ci condurrà all’ultimo atto della prima
fase, ovvero la sfida contro la corazzata Cernusco, nella quale ci si gioca
l’accesso diretto al Gold. E’ una partita proibitiva alla quale però arriviamo
preparati e con il morale a mille dopo la vittoria di oggi.

+Copia link

0 Responses to “MALASPINA – ARGENTIA 32-67 (11-22,21-35,29-47)”