Under 13: Argentia – Bresso 59-42 (11-12,28-20,40-32)

Bigatti 6, Malabanan 7, Bettinelli 5, Termine 5, Galbiati 3, Spinelli 8, Giannini 5, Simonetta, Bertolotti 3, Marletta 2, Bertini 9, Rossetti 6

Quinta giornata di campionato e arriva il primo test di una certa consistenza contro il Bresso per valutare lo stato della squadra.

Coach Di Maria nella prima frazione schiera Spino,Lance,DavideS, Ricky, Leo con Biga pronto a entrare. Partiamo piuttosto molli, come ormai è consuetudine nelle ultime partite quali che siano i protagonisti, difesa poco aggressiva e a metà tempo siamo 3-4, un punteggio da minibasket. Il tempo passa e la situazione non migliora, Spino fa confusione e spara a salve, il Bresso aumenta lentamente il vantaggio fino a portarsi sul 5-10. Il coach comincia a perdere la pazienza, c’è poco movimento e si porta troppo palla. Proviamo a scuoterci, con Biga e Spino che duettano bene e finalmente il nostro score si muove, a fine frazione siamo 11-12 ed è tanta grazia per come abbiamo giocato.

Nella seconda frazione il coach schiera Pippo, DavideB, Ale, Luca, Fede con Betti pronto a entrare. Inizialmente cambia poco, finché non arriva un bel parziale firmato Pippo-DavideB con cui mettiamo la testa avanti sul 17-13. Ma il Bresso non molla e rimane aggrappato alla partita. I nostri sono ancora farraginosi nel fare gioco, tanti gli errori soprattutto nei passaggi, comunque prendiamo un vantaggio di 7-8 punti che manteniamo fino all’intervallo lungo al quale arriviamo sul 28-20.

Nell’intervallo il coach prova a scuotere una squadra piuttosto confusionaria e poco lucida. Si riprende con lo stesso andazzo degli ultimi minuti, tanti errori e pochi canestri da una parte e dall’altra. Proviamo ad allungare ma il Bresso ribatte colpo su colpo e resta aggrappato alla partita. In altre condizioni l’avremmo già chiusa, ma oggi sembriamo imballati. Gli avversari ci imbrigliano con una specie di zona che facciamo fatica ad attaccare. La partita si innervosisce e arriva qualche contatto duro. Nel bene e nel male chiudiamo la terza frazione con lo stesso vantaggio iniziale sul 40-32. Sarebbe il momento di accelerare, ma il motore sembra ingolfato, anzi l’accelerata la dà il Bresso che nel giro di un minuto si avvicina pericolosamente sul 40-38 a seguito di un black-out nostro. Gli avversari ci credono il pubblico si scalda e il campo diventa una bolgia, sembra di giocare fuori casa. Il coach chiama subito il timeout e aggiusta il quintetto, si preannunciano 8 minuti di fuoco. Il canestro di Davide B ci porta al +4 ma soprattutto mette in partita il nostro pubblico che si infiamma e arriva anche il tifo “Argentia Argentia”. Spino, fin qui abulico, entra in partita con due bei canestri, poi arriva la bomba di Betti che ci porta sul 51-40. Il Bresso è tramortito e non reagisce,  Lance, Luca e Ricky allungano il parziale che diventa 13-0. E’ praticamente fatta, ma quanta fatica! Finisce 59-42, uno scarto fin troppo generoso per noi e troppo punitivo per il Bresso che ha fatto la sua partita. Arriva la quinta vittoria consecutiva e continua il testa a testa con l’Ebro a suon di vittorie, ma le buone notizie finiscono qui. Una partita nella quale possiamo salvare ben poco, forse la gran reazione nel finale con la quale abbiamo respinto l’assalto del Bresso. Uno dei pochi momenti in cui ci siamo compattati. Per il resto tanta confusione, uno che palleggia troppo e 4 che aspettano il pallone, nessuno che taglia e tanti passaggi sbagliati per troppa frenesia, oltre all’abuso del tiro dalla media, manco fosse un tiro al bersaglio con percentuali bassissime. Chiaramente c’erano anche gli avversari in campo e parte delle difficoltà ce le hanno create loro. Era solo la prima delle partite più impegnative, la settimana prossima arriva il Meda e poi l’Ebro. Bisogna ritrovare equilibrio, lucidità e ordine in campo, altrimenti sarà molto dura.

+Copia link

0 Responses to “Under 13: Argentia – Bresso 59-42 (11-12,28-20,40-32)”