Aquilotti 2007: San Giuliano – Argentia 6 – 18

Partita di
campionato oggi a San Giuliano, ritrovo ore 17 al campo, orario un po’
da decadimento palpebra per molti tanto che alcuni genitori hanno
dovuto togliersi il pigiama per vestirsi e quindi raggiungere il
campo ospite. Il San Giuliano ci aspetta molto agguerrito ed allenarlo
non c’e’ un coach qualsiasi ma il sig. Luciano, una vecchia (ma anche attuale) conoscenza tra le file dei rapaci Argentia, un monumento per
alcuni, un riferimento per molti, una vera icona di garanzia che ha
alle spalle ben 40 anni di carriera…insomma lui… il Gianni Morandi
del basket, il coach forse più’ amato anche per la sua sensazionale
simpatia contagiosa. Arriva
anche il coach Ale Ferri al gran appuntamento, si può iniziare… 

Primo tempo, Maestro, Muscolino, Libro cuore Fabio e Luca occhi di
ghiaccio danno la carica e dopo il primo canestro avversario il
nostro talento puro Matteo con una splendida veronica la mette a
segno sotto gli occhi di papà Maestroni oggi munito anche di
bastone per selfie allungabile fino a 10 metri e meno male anche
perché le tribune sono da vertigini, la pendenza e’ di 90°
simile alla famosa giostra ‘il galeone’ di Gardaland tanto che
alcuni tifosi si sono fatti anche imbragare per non scivolare nel
vuoto, insomma platea da vertigini per tutti!!! Muscolino, vero
protagonista di oggi ha voglia di
strafare e come un vero contropiedista di razza, assistito da un
maestro super, centra sempre il cerchio magico portando il punteggio
sul 14 a 4 per la gioia della mamma in tribuna che non smette mai di
ripetere anche a voce alta questa frase:

“amore della mamma quanto
sei bravo, non come tuo padre che gioca a quello strano giuoco che si
chiama calcio (vero cara mamma ma io che ne sapevo che al bimbo
piaceva il basket? Meglio cosi va almeno non prende mai freddo)”. 

Secondo tempo, rientra finalmente il Cigno, e si vede subito!!! Bello rivedere
il top rapace che torna a calcare il manto in PVC coi suoi dribbling
e coi suoi assist, anche se in uno scontro fortuito cade per terra al suolo…. e… Papa’ Oldani non crede ai suoi occhi ed esclama ‘ma
che cazz…ancora?’ Ci pensa papa’ Cataldi a consolarlo con questa
frase “Antonio stai tranquillo, e’ ancora in garanza se non
sbaglio per tre mesi e’ coperto da infortuni, non paghi il
ticket!”. QUESTA frase ha un effetto liberatorio per il giovane
papa’ che a pero’ ha già iscritto il suo aquilotto a un corso
particolare ‘come cadere per terra senza rompersi polsi e gambe’
corso di 10 lezioni da ascoltare in cuffia anche da casa. Tutor di
questa collezione da non perdere sono i gemelli Pennati, 16 infortuni
in due in poco più di sei mesi, esperienza da vendere! Il cigno
affiancato da Tommy machine, puma e la molla non da tregua agli
avversari, segna e fa assist a ripetizione, ben tornato
Cigno, ci sei mancato!!! 

Terzo tempo, mcqueen, cobra , spillo e conan
caricati dal coach Gunny proseguono la positiva staffetta dei
tempi precedenti firmando il 12 a 3 finale…ma attenzione
richiamerei la vostra attenzione sul nostro rapace Emanuele detto
Spillo si perché il suo atteggiamento ci fa sempre sorridere.
Arrivato alle 17 assieme a papa’ Antonello, la giovane promessa
Argentia ha ancora il pigiama sotto la divisa e con i capelli
scomposti (forse pettinato da papà Balzaretti con i petardi
avanzati da capodanno) sembra dire:

“raga oggi sono
venuto solo per voi, mi sento molto rilassato, vi aiuto solo se vi
vedo in difficoltà quindi io mi siedo in panca e vi osservo, non
voglio essere disturbato, anzi se nell’intervallo mi portate un
mojito ve ne sarei grato”

E’ così è stato! Spillo gioca ma senza sudare, corre ma
appena vede i compagni in difficoltà’ strappa la sfera dalle mani
avversarie come si strappano gli incisivi dal dentista, e aiuta sia Conan che McQueen fissando il punteggio su 12 a
3 argentia, semplicemente superbo! 

Quarto tempo, scusate ma qui lo devo
dire, uno su tutti….si proprio lui… MUSCOLINOOOOOOOOOOOO SIGNORE E
SIGNORI, oggi il MAGO dei canestri va a segno ben 6 volte, canestri che lo incoronano uomo SKY della domenica, una spina nel fianco del
San Giuliano. Non sbaglia un tiro, destro o sinistro per lui non fa
differenza, oggi avrebbe vinto anche a tiro al piattello fidatevi,
prestazione da incorniciare la sua, semplicemente ispirato, 10 in
pagella, bravissimo! 20 a 2 alla sirena, i rapaci volano alto… coach Ferri
applaude, mamma Valeri ha le vertigini lassù, perde l’equilibrio ma viene salvata all’ultimo istante dall’amato marito
Roberto oggi presente con scarpe in pelle umana (mi raccomando Roby quando piove toglietele!). 

Ormai
e’ fatta, l’armata Argentia ha piazzato la bandierina a S.
Giuliano, complimenti in ogni caso agli avversari! Finisce 18 a 6 (79 – 15). 

La mano del nostro Ale si vede eccome e
non finisce certo qui, piccoli rapaci crescono, sciaooo alla prox!

+Copia link

0 Responses to “Aquilotti 2007: San Giuliano – Argentia 6 – 18”