Aquilotti 2007: Argentia – CAT Vigevano 17 -7

Bene, domenica 25
febbraio, fa molto freddo e nevica, temperatura esterna sui 2 gradi
di massima a Gorgocity, oggi ospitiamo il Vigevano che come minimo
saranno partiti sabato sera per essere puntuali alle 16,30 visto la
notevole distanza. 

I nostri rapaci attendono la sirena iniziale, il
coach Gunny sembra un po’ assonnato anche se in realtà’ non lo e’
e infatti ci terra’ sveglio con i suoi numerosi consigli di gioco
sia in campo che in tribuna, guai a parlare anche a bassa voce, lui
sente tutto con il suo udito da ghepardo (beato te Ale, io sono anche
acufene in stereo e guardo il labiale per capire), meno male che la
vista funziona benissimo e oggi si può’ dire che ho assistito a una
grande gara. 

Primo tempo, entrano libro cuore Fabio, Nick mano fredda,
faccia d’angelo Luca e Maestro; PARTIAMO BENE, SI NOTA GIÀ’ CHE
LA DIFESA E’ GRANITICA AL PUNTO GIUSTO, Fabio non molla una palla e
forse sarà proprio questo il dettaglio che farà la differenza
allo scadere anche perché il Vigevano e’ messo bene in campo
schiacciando tutto il primo minuto i nostri sotto il loro canestro ma
attenzione, il Maestro gioca con noi, è uno spettacolo vederlo,
dribbla con allunghi da fare invidia al Mennea di un tempo, breccia nella difesa avversaria come lama nel burro segnando tre punti
pesanti che con il canestro di Fabio chiudono a 5 a 3 Argentia,
semplicemente come il tonno rio mare, insuperabile! 

Secondo tempo,
Spillo, Cigno, S. Martino e il Puma compongono questo fantasmagorico
quartetto offensivo che suonando a ritmi di palleggi esilaranti come
i famosi Beatles (4 anche loro) fanno impazzire il pubblico pagante,
non risparmiando emozioni anche per la tifoseria ospite
(correttissima e rispettosa, complimenti davvero) suscitando nelle
mamme la voglia di strapparsi i capelli come ai concerti della famosa
band inglese negli anni 60, 4 pari e cigno a segno due volte (il
famoso aquilotto figlio d’arte sembra essersi ripreso bene forse
più in forma di quanto lo fosse prima dell’infortunio), avanti così. 

Terzo tempo,
Muscolino, Kinder, Mcqueen e Conan fanno sul serio, assistiamo al
più bel tempo della partita, chi ha detto che nel basket l’altezza
e’ mezza bellezza? Anzi no non era così, chi ha detto che che i
piccoli sono più sfortunati dei colossi in questo sport? Qui
signori si fa sul serio, perché i primi tre (insieme uno sopra
l’altro raggiungo 1,32 cm) spaventano il vigevano con un Kinderino
da oscar, difensore nato non lascia passare nessuno, grinta e cuore
come Gattuso (scusate sono milanista) oggi 8 al 9 la sua prestazione
soprattutto in fase di recupero, più che cioccolato al latte al
100% fondente, granitico! E Muscolino? Insieme a Mcqueen (i due si
cercano spesso) fanno veramente male, corrono e non si demoralizzano
mai anzi, sfiancano con le loro incursioni i mal capitati di turno
andando a segno e portando il punteggio finale a 9 a 5 Argentia.
(applausi di tutti anche del coach e se applaude lui vuol dire che
siamo sulla buona strada).

Quarto tempo, Faccia d’angelo (subentrato
all’infortunato Fabio al 2’), ancora Muscolino, Maestro e Nick
mano fredda affondano i blues vigevanesi con un netto 14 a 6, la
partita ormai e’ sotto controllo, i rapaci carichi a molla sono
spietati e non concedono attimi di pausa, azioni dirompenti senza
tregua radiocomandate quasi sempre dal Maestro oscurano ogni timida rimonta
degli ospiti che al suono della campana sembra quasi sollevati. 

Quinto tempo all’insegna del CIGNOOOOOOO!!, ORA IO NON SO se il papa’
era come lui ai tempi ma dubito, ma il 14 a 8 è suo e del
puma, sono loro tutti i punti , concentrati e con una sicurezza da
killer a pagamento tramortiscono l’ottimo vigevano che si arrende
definitivamente all’impeto Argentia… strepitosi!!, 9 ½ ad ambedue
compimenti vivissimi! 

Sesto tempo, Mcqueen e faccia d’angelo sugli scudi, chiudono il match con un netto 8 a 1, finisce 17 – 7 (52 – 25) Argentia,
grande Vigevano ma oggi i rapaci sono stati freddi anzi …ghiacciati
come la neve caduta in questa invernale domenica di Febbraio. 

Daje!

+Copia link

0 Responses to “Aquilotti 2007: Argentia – CAT Vigevano 17 -7”