Under 13: Eureka Monza – Argentia 53-70 (15-15,21-33,40-55)

Testini 8,
Malabanan 4, Bettinelli 2, Termine 6, Ilic 7, Spinelli 12, Somazzi 1, Bertolotti
10, Marletta 4, Simonetta 6, Bertini 7, Rossetti 3

Impegnativa trasferta a Monza in casa dell’Eureka in una
giornata piovosa e buia. Il parquet della scuola Confalonieri è un vero
gioiello, costruzione nuova, spaziosa e molto accogliente, cose che a
Gorgonzola possiamo solo sognare visto che i nostri politici locali purtroppo
parlano tanto ma concludono poco.

Vedendo il riscaldamento degli avversari ci viene il dubbio
di aver sbagliato campo, i ragazzi monzesi sembrano più under 15 che under 13.
Il paradosso è che la società ospite chiede la verifica dei documenti dei
nostri nanetti 2006, alquanto insolito ma pienamente legittimo. Tra l’altro la
squadra è mista, 6 del 2005 e 6 del 2006, visto che mancano Leo e Ricky e che
Chiara ormai gioca a pieno titolo nella squadra femminile.

Coach Di Maria catechizza bene i suoi sulle insidie di questa
partita e si comincia.

Partiamo con Spino, Danilo, Fede, Ale e Davide Simonetta con
Matteo pronto a entrare. Il coach avversario schiera subito i due giganti della
squadra, in n.3 e il n.7. Partenza confusa e da entrambe le parti si litiga col
canestro, dopo il libero di Spino, Fede ci porta sul 3-0. Tenere i lunghi è
impresa dura, oltretutto l’arbitro fischia ogni contatto, in breve i nostri si
caricano di falli e arrivano subito al bonus, ma per fortuna paghiamo poco
dazio dalla lunetta. Riusciamo ad allungare sul 9-2 con due buone iniziative di
Davide Simonetta, ma quasi tutti i nostri hanno già due falli. Intanto piove
sul bagnato e si fa male Fede costretto a uscire visibilmente claudicante,
nulla di grave ma non rientrerà più. Gli avversari sfruttano il momento
difficile e si riportano sotto sfruttando i falli dei nostri e si riportano a
-1 e ci raggiungono  a pochi secondi dalla fine sul 15-15.

Nella seconda frazione vanno in campo Luca, Davide Bertini,
Pippo, Lance e Nico con Betti pronto a entrare. L’impressione è che il coach
avversario si sia giocato i suoi carichi e allora dopo un illusorio canestro
iniziale che porta gli avversari al primo vantaggio sul 17-15 arriva un
parziale devastante di 12-0 costruito con un ottimo gioco corale e una difesa
che costringe gli avversari a tiri difficili. Assorbita la batosta gli avversari provano a reagire
con qualche canestro, ma i nostri non mollano e finiscono bene la frazione con
un canestro quasi a fil di sirena di Nico che fissa il punteggio sul 33-21
dando un’impronta ben definita alla partita. 

Nella terza frazione cominciano i
cambi liberi. Coach Di Maria vuol provare ad allungare, arriva subito un
parziale di 5-0 firmato Pippo-Spino-Danilo a far capire che la festa è appena
cominciata. I lunghi avversari qualche problema ce lo creano e non bisogna mai
distrarsi, tant’è che bastano un paio di errori e l’Eureka torna a -12. Dopo un
timeout cautelativo riprendiamo a spingere coi soliti 3 martelli e in più un
canestro di Luca che ci porta sul 51-30. Partita finita ? Niente affatto, comincia
a esserci qualche problema di falli e oltretutto a fil di sirena l’Eureka pesca
il jolly con un canestro da metà campo e si riporta a -15.

Nell’ultima frazione andiamo in difficoltà a causa di un
quintetto forse troppo basso e gli avversari sfruttano chili e centimetri in più
riportandosi sul -9. Coach Di Maria corre ai ripari alzando la squadra. I
problemi di falli cominciano ad arrivare anche per gli avversari ed esce di
scena per 5 falli uno dei due lunghi avversari. Davide Bertini prova a rimettere ordine e
manteniamo una dozzina di punti di vantaggio, quando mancano 5 minuti. Rientrano in
campo anche Spino e Pippo e allunghiamo definitivamente arrivando a +18 e
mettendo in cassaforte la partita. Buon finale di Luca che segna l’ultimo
canestro fissando il punteggio sul 70-53.

Buona partita dei nostri, era una trasferta impegnativa,
visto che l’Eureka è terza in classifica e aveva le armi soprattutto fisiche
per metterci in difficoltà. La squadra ha ben giocato, pur con qualche pausa,
esprimendo un ottimo gioco che ha sopperito alle difficoltà fisiche e ai
problemi di falli che abbiamo avuto. Anche questa volta tutti i ragazzi sono
andati a referto e ognuno di loro ha dato il suo contributo. Partita corretta e
leale da entrambe le parti, con diversi gesti di fair play. L’Ebro continua a
vincere, ma la nostra squadra non molla e rimane attaccata agli avversari e così
sarà fino alla fine.

+Copia link

0 Responses to “Under 13: Eureka Monza – Argentia 53-70 (15-15,21-33,40-55)”