Aquilotti 2007: Argentia – Aurora Milano 18 – 6

Ci siamo, sabato 21 aprile, ritrovo ore 14 all’Argentia Stadium ma attenzione manca lui, il nostro coach, che ha qualche minuto di ritardo e i genitori ne approfittano per bere un coffee in simpatia al bar del centro sperando nel suo arrivo… ed eccolo! Vediamo da lontano la sua sagoma con una ferita alla mano, iniziamo bene, Gunny Ale e’ ferito e perde un po’ di sangue, sembra si sia tagliato un dito, purtroppo non abbiamo cerotti ne alcool, neanche mamma Maestro ce li ha e se non li ha lei e’ impossibile trovare le garze anche nelle farmacie di turno a GorgoCity. 

Fuori temperatura estiva (si toccano i 29 gradi) , il pubblico e’ molto accaldato e si prepara ad assistere a una gara purtroppo (o per fortuna) a senso unico, si perché i nostri 12 aquilotti prescelti oggi molto reattivi non danno tregua all’Aurora Milano (oggi in 10 contati). I ragazzi stravincono con il netto punteggio di 18 a 6 (73-21 il punteggio). Ecco i parziali: 

1 set     12 a 2 

2 set     15 a 5 

3 set      7 a 4 

4 set      14 a 2 

5 set     13 a 2 

6 set     12 a 6 

Segnano tutti e 12 anche il coach Ferri in un momento di pausa fa vedere la sua classe pensando di passare inosservato e invece si becca un lungo applauso dei genitori presenti e già costumati in tribuna. Come dicevamo all’inizio dai primi minuti di gara si intuisce che oggi i veri protagonisti non saranno i nostri amati rapaci ma il coach Ale che nelle vesti di arbitro dimostra tutta la sua professionalità e affidabilità ma soprattutto la sua imparzialità (e questo non e’ da poco cari amici lettori, fidatevi) conducendo una gara perfetta disturbata solo da qualche polemica avversaria poi risolta a fine gara con delle spiegazioni terminate con il sorriso, e ci sta anche questo cari sportivi!!! fa parte del gioco! 

Le pagelle: 

Maestro 8  
Tutto facile per lui, suda anche poco nonostante il gran caldo, gestisce la partita con la sua solita classe talentuosa, anche se in modalita’ allenamento 

Spillo 7 1/2 
Finalmente e’ tornato il nostro amato pungiglione, corre e si smarca bene, salta sulle punte, passa la palla e ha i tempi giusti, arzillo come ai vecchi tempi oggi ha dimostrato che è vivo e vuole dire la sua! 

Mcqueen 7+ 
Tutto facile per lui, quando mette la turbina non ce n’e’ per nessuno, semina avversari e compagni, talmente rapido che riesce a passare la sfera e prenderla nello stesso momento. Cade e si rialza , sa soffrire e questo lo rende ancora piu’ bello agli occhi di mamma Monia, superbo! 

La molla 7 ½ 
L’inventore del passaggio con le rotule appoggiate al terreno di gioco rimane sempre imprevedibile, quando sembra che e’ accerchiato trova sempre la via di fuga, vera arma per il coach Ale, creativo! 

Muscolino 7+ 
Oggi segna in contropiede e’ vero, ma la difesa avversaria era leggera, troppo facile cosi’, ha fiato e voglia, ride sempre anche durante la corsa, chissa’ da chi ha preso 

Cigno 7+ 
Top di gamma come sempre oggi si diverte a tirare da tre piazzando due bei canestri dalla distanza, anche lui come maestro e’ settato in modalita’ allenamento, sicurezza ne da e tanta! Top player, brava la mamma a partorirlo cosi, ce l’abbiamo solo noi! 

Puma 7- 
Il meno e’ dovuto solo dal fatto che non ha voluto togliersi la maglietta della salute facendo inferorocire la mamma in tribuna presa dall’ansia di fargli il sesto aerosol settimanale, per il resto si presta come sempre a fare un ottima gara, polizza assicurativa sulla vita! 

Aquila reale 7 + 
Federico, il dolce federico si fa trovare sempre pronto specialmente nelle ripartenze, segna molto agevolato anche dall’aver tagliato il ciuffo davanti, ora ha la visuale piu’ libera, Top Gun! 

Cobra 7/8 
Bene, migliora sempre piu’, forte della sua altezza ha una visione di gioco sicuramente migliorata, ci crede di piu’ ed e’ piu’ convinto soprattutto in fase offensiva, sbocciato con la primavera! 

S. Martino 7 
Il bel Martino e’ sempre al top della concentrazione, recupera e taglia bene nelle triangolazioni, il suo spirito misericordioso viene sempre apprezzato e anche quando potrebbe tirare preferisce passarla, santo subito! 

Faccia d’angelo 8 ½ 
E’ vero cari sportivi lo ammetto, non e’ una vera e propria preferenza non fraintendete, ma questo rapace svolge sempre un lavoro difensivo che farebbe invidia a tutte le squadre di NBA, per di più ora corre come una lippa, si accentra e va a canestro, pedina fondamentale per il coach, INSOSTITUIBILE!! 

Nick Mano Fredda 7
Anche lui da il suo contributo. Cresce partita dopo partita. Manca ancora un po’ di sicurezza ma siamo confidenti che nell’evoluzione di fine anno da rapace a esordiente ce ne farà vedere delle belle.

Coach Ale 9 
E’ SEMPRE in palestra, se non allena arbitra, se non arbitra studia nuove mosse, insomma la sua passione per il basket lo rende unico e riesce a trasmettere questo hobby in amore… continuo a ripeterlo che cul che abbiamo ad averlo con noi! 

Un saluto a tutti e alla prox, sciaooooo! 

+Copia link

0 Responses to “Aquilotti 2007: Argentia – Aurora Milano 18 – 6”