Aquilotti 2007: Argentia – Seregno 18 – 6

Tutto pronto per la
sfida di oggi, il coach Gunny Ale ha preparato la partita nei minimi
dettagli schierando 11 rapaci impeccabili che hanno dato vita a una
gara perfetta. 

Sei tempi giocati a livelli molto alti con
concentrazione ineccepibile dei nostri eroi che hanno tenuto in mano la partita dal
primo minuto alla sirena finale. 

Oggi ospitiamo il ben organizzato
Seregno attrezzato con tre/quattro giocatori molto alti e si sa cari
sportivi, nel basket l’altezza è mezza bellezza anche se
fortunatamente per noi non ha per nulla influenzato il corso della
partita, anzi e’ stato di stimolo maggiore per le nostre Aquile che hanno
spiccato il volo da subito. 

Primo tempo, entrano Muscolino , Mcqueen
(che per ora dell’altezza non sanno che farsene), libro cuore Fabio
e faccia d’Angelo. Arbitra Ale Ferri. Dopo alcune tentate
incursioni andate a vuoto del Seregno i quattro dell’ave maria
cominciano a dare spettacolo con un Sam Bi-Turbo che diventa un vero
incubo per i blues percorrendo 32 km nei primi 3 minuti andando anche
a segno, una vera e propria scheggia impazzita che apre il varco ai
suoi compagni in ogni situazione, trascinando l’attacco Gorgonzolese. Sam oggi davvero spumeggiante forse
anche per il taglio di capelli nuovo alla Willy, principe di Bel Air,
famoso telefilm degli anni 90, bei tempi! Muscolino anche lui a segno
due volte riesce sempre a farsi trovare pronto, e con le sue gambette
alla pinocchio salta quando meno te l’aspetti con effetto
catapulta. Davvero imprevedibile il suo modo di giocare confonde
tutti anche i genitori che non hanno ancora capito da chi ha preso!!! Gara impeccabile la sua. Libro cuore fa la sua parte, con lui in
difesa non passa nessuno, forse è più facile
passare alla dogana tra Serbia e Croazia, cari lettori! Il ragazzo e’
una vera garanzia e insieme a faccia d’Angelo Luca segnano gli
altri 4 punti, chiudendo il tempo 10 a 5 Argentia. 

Seconda frazione di gioco,
entrano Spillo, il Cigno, il Puma e Kinder. La musica non cambia,
abbiamo la partita in mano, ormai il livello si e’ alzato. Devo dire che il
lavoro quotidiano del coach si vede eccome e nonostante la tiepida risposta
dei brianzoli si chiude con un bel 6 a 2 con un Marco oggi in
modalità Iron Man, fisico granitico (non come il papà alla sua
età dice la mamma) e una corsa dirompente, sembra un vero rompi ghiaccio dell’Antartide , sublime la sua prestazione anche oggi. Kinder
intanto lotta su tutte le palle, non smette mai di crederci e con
cadute veramente spettacolari allieta papa’ Marco sugli spalti
ricordandogli che la genetica non mente mai anzi si evolve col
tempo… più che al latte e’ un kinderino al 70% fondente, 8 la
sua prestazione. 

Terzo set, il Cobra , Aquila Reale, Muscolino e S.Martino annullano definitivamente la reazione dei blues
che nonostante la buona corsa e un discreto possesso palla sprecano spesso sia sotto canestro che con tiri da fuori la
speranzosa rimonta ; protagonista di questo tempo e’ Fede aquila
reale che va a segno tre volte su azione in contropiede, oggi il
ragazzo aveva voglia di sudare e di strafare e così è stato,
non ha tradito le attese e anzi da quando ha tagliato il ciuffo non lascia scampo a nessuno! Con sempre maggiore
autostima mette la firma a uno dei suoi miglior tempi giocati da
quando e’ all’Argentia, direi senza dubbio uomo Sky della
giornata. Finisce 10 a 2 con Muscolino che se la ride anche durante
il suo tiro libero (cosa avrà sempre da ridere non lo so, forse
perchè finalmente gli e’ arrivata la PS4 dopo mesi di attesa? O
forse perchè é testimonial di qualche dentista nella zona?) Non
lo sappiamo cari amici sportivi ma quel che e’ certo e’ che
finalmente ha scaricato il gioco del basket sulla
sua playstation nuova di pacca… la passione e’ anche la sua motivazione! Molto
bene anche la prestazione del cobra (uno dei più alti in squadra)
che con un bel canestro quasi da 3 fa impazzire la curva, molti applausi
per lui e per la sua generosità sportiva (segna e fa segnare
recuperando palle inattive e rianimando sempre le azioni sotto
canestro) e come si dice in gergo in questo caso la fortuna aiuta gli
audaci ma anche i rapaci, bravo cobra e 8 ½ per te, mi sei piaciuto! 

Gli altri tre set sono una conferma di quello che ha creato il nostro
amato coach, una perfetta macchina da guerra, addestrata per
giocarsela con tutti lottando sempre anche ad armi impari ma con un
unico obiettivo, convincere e stupire, specialmente noi del pubblico.
In pochi mesi la squadra si e’ trasformata, gioca bene e diverte ma
soprattutto migliora di settimana in settimana, pronti per Trento??? 

Ai
microfoni di Sky, Ale si lascia andare qualche dichiarazione esplosiva… 

Caro coach, forse oggi e’ stata una delle
partite più belle dell’intera stagione contro un avversario molto forte e quello che abbiamo visto ha soddisfatto tutti in campo e fuori.

Finisce 18 – 6 Argentia… To be continued…

+Copia link

0 Responses to “Aquilotti 2007: Argentia – Seregno 18 – 6”